Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ecco come la fine delle maschere può influire su di te

Senza dubbio, uno dei momenti più attesi di questa settimana è Fine dell’uso obbligatorio delle mascherine al chiuso. E a questo punto della pandemia, c’è molto dibattito sull’opportunità di ritirare questa regola. Due anni fa, quando l’epidemia si è diffusa, i governi sono stati costretti a imporre restrizioni per fermare la diffusione del virus e l’uso della mascherina era uno di questi. Le restrizioni alla circolazione e al confinamento in casa hanno influenzato negativamente La salute mentale della popolazione. Tuttavia, due anni dopo l’epidemia, non ci sono prove che le maschere facciano del male Conforto psicologico delle persone. dal pubblico. Né ci sono prove che abbia influenzato lo sviluppo sociale, emotivo o linguistico dei bambini. Ora, mi sembra che sia giunto il momento per l'”influenza” del coronavirus, e quindi plaudo alla mossa che il governo ha preso per ritirare questo impegno. Di seguito alcune considerazioni al riguardo:

  • Mi sento onesto Sentirsi nudi o strani I primi giorni o settimane è una reazione normale. Non dimenticare che le nostre espressioni facciali, che lo intendiamo o meno, trasmettono molte informazioni. Chi non ha nascosto dietro la maschera la faccia della disapprovazione, della noia o addirittura degli sbadigli! D’altra parte, abbiamo ancora una volta la possibilità di fare i gesti che preferisci Collusione e simpatia.
  • Segui i tuoi standard ed evita di fare affidamento Approvazione esterna. Che l’impegno sia finito, non significa che sia necessario togliersi la maschera. Ci sono alcune persone particolarmente sensibili all’approvazione degli altri, ma l’uso delle mascherine dovrebbe essere una questione scelta personaleCerca di essere immune alle opinioni degli altri. Inoltre, non dovrebbe essere una decisione assoluta. Cioè, a seconda della situazione possiamo considerarlo necessario o meno.
  • Dopo due anni di utilizzo di maschere, alcune persone sono riuscite a sviluppare una maschera specifica Insicurezza O l’inconveniente di esporre di nuovo tutto il viso, soprattutto in un ambiente di lavoro, poiché le nostre reazioni ed espressioni facciali sono nascoste dietro la maschera, e ora queste persone possono essere osservate più vulnerabile. Questo è particolarmente comune nelle persone con ansia sociale Perché le maschere fornivano protezione e nascondevano le loro paure. Proprio come un pulpito fornisce protezione a coloro che hanno paura di parlare in pubblico. Tuttavia, il mio consiglio a chi si sente notato senza la mascherina, ha paura di apparire in pubblico o si vergogna ad esporsi, è di cercare aiuto. In questi casi è importante Passare dall’evitamento all’adattamento per evitare di generare fobie. Allo stesso tempo, è necessario identificare l’origine di queste preoccupazioni per risolverle, che spesso includono problemi Autostima o bassa autostima.
  • Un altro gruppo di persone che potrebbero avere resistenza alla rimozione della maschera sono quelle che hanno ancora paura di farsi male dal corona virus. La paura può essere distinta da sanità mentale dall’intensità e dalla frequenza dell’ansia, che nel caso della paura è solitamente associata alla sofferenza e comportamenti di evitamento.
  • In ogni caso, se l’insicurezza personale o la paura del contagio porta all’isolamento di una persona, questo è un problema perché Relazioni sociali e familiari La soddisfazione dei sentimenti è una delle migliori medicine per il benessere emotivo. Come psichiatra, lo prescrivo in consultazione, proprio come un cardiologo prescrive una dieta priva di sale per prevenire la pressione alta. Per questo ritengo opportuno incoraggiare, per quanto possibile, la Interazioni faccia a faccia Perché forniscono un maggiore senso di vicinanza fisica, e consentono anche l’espressione di affetto o complicità in modo più spontaneo (ad esempio: attraverso un volto amorevole), che ha un grande valore emotivo e sentimentale.
  • Ma la cosa più importante in questo momento di cambiamento dei sistemi deve essere Rispetta le scelte degli altrie sembra opportuno favorire un senso di benessere per tutti noi (soprattutto quelli con malattie presumibilmente a maggior rischio o fragilità), che espressioni per esempio:
READ  Google Pay: risparmia, paga e gestisci

Prima di iniziare un incontro di lavoro Metti in chiaro che chiunque voglia usare la maschera, il che impedisce a chiunque la voglia indossare di sentirsi a disagio, strano o esagerato.

Se ci incontriamo spazio chiuso Possiamo chiederci prima di toglierla: va bene togliersi la mascherina?

E in un certo senso, rende più facile rispettarsi a vicenda misure di prevenzione (ventilazione, distanza personale, ecc.), soprattutto quando qualcuno è a rischio: “Dobbiamo separarci un po’?” , “Pensi che vada bene se apriamo la finestra?”