Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

È morto in Italia Callisto Danci, l’uomo d’affari responsabile della più grande bancarotta fraudolenta d’Europa.

File foto: l’ex leader formale Callisto Danci lascia l’ufficio del giudice in Birmania, nel nord Italia, il 18 dicembre 2004.

Ex imprenditore italiano Callisto Danci, protagonista del più grande fallimento fraudolento d’Europa nel 2003, fino ad allora del Gruppo Formalt Milk, Morto nella città italiana della Birmania (Emilia-Romagna, nord) all’età di 83 anni, i giornali locali hanno riportato questo sabato.

Danzi è ricoverato in Pharma da metà dicembre L’infezione polmonare non è associata al virus coronaIn precedenza era agli arresti domiciliari perché condannato a 17 anni di carcere per lo scandalo Formalot, ora controllato dal gruppo francese Lactalis.

È nato il 17 novembre 1938 nel comune di Colonia in Emilia-Romagna (nord). Dancy ha fondato all’età di 22 anni un’azienda lattiero-casearia, che presto è diventata una potente multinazionale con 130 stabilimenti in tutto il mondo.

Divenuto uno degli uomini d’affari italiani più famosi a livello internazionale, nel 2003 si è reso protagonista della più grande frode finanziaria europea. È stato scoperto che ha mentito per molti anni ai conti della società e ha accumulato 14.000 milioni di euro nel buco. All’epoca Parmalat impiegava circa 36.000 persone in 30 paesi.

Immagine del file: il fondatore di Formalot Callisto Danci discute con i suoi avvocati nel tribunale di Milano il 28 settembre 2005 (REUTERS / Daniele La Monaca)
Immagine del file: il fondatore di Formalot Callisto Danci discute con i suoi avvocati nel tribunale di Milano il 28 settembre 2005 (REUTERS / Daniele La Monaca)

Ha annunciato di aver smesso di pagare Lo scandalo ha colpito più di 100.000 investitori che hanno acquistato titoli societari in tutto il mondo.

L’imprenditore ha promesso che decine di politici italiani, tra cui il tre volte primo ministro Silvio Berlusconi, hanno ricevuto denaro a sostegno dell’azienda nel corso degli anni.

READ  Una mancina con pessime navi in ​​Italia - Juventus Rebel

Danzi è stato condannato per la prima volta a 10 anni di reclusione nel 2008 per truffa e nel 2011 la Corte d’Appello di Bologna lo ha condannato a 17 anni di reclusione.

Con informazioni da EFE

Continua a leggere: