Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

È così che gli scienziati hanno ricreato il percorso del mammut usando solo la sua zanna

Un esame isotopico della zanna di un mammut lanoso ci darà una buona idea di come fosse la sua vita migliaia di anni fa (Foto: BETH ZAIKEN/CPG)

Più di 17.000 anni fa, i mammut vagavano per la Terra, percorrendo distanze impressionanti e, sebbene non lo sapessimo, ci hanno lasciato una traccia delle loro avventure che possiamo conoscere oggi.

È stato il caso di Kik, il mammut lanoso che ha esplorato vaste aree di quella che oggi è l’Alaska e che ora conosciamo grazie a un interessante studio in cui ha preso una delle sue zanne per imparare tutta la sua storia di vita.

La ricerca, che occupa un posto di rilievo nella rivista scientifica Science, è stata guidata da Matthew Waller, un ricercatore dell’Università dell’Alaska Fairbanks, che ha esaminato gli isotopi raccolti da zanne di mammut di 17.000 anni per scoprirne i movimenti dalla nascita alla morte.

Il metodo utilizzato dal gruppo di ricercatori consiste nello specifico nell’analizzare le firme isotopiche nei canini, separando gli elementi stronzio e ossigeno presenti. Hanno quindi incrociato i dati ottenuti utilizzando le mappe di anisotropia isotopica dell’Alaska generate dall’analisi dei denti di giovani roditori provenienti da tutto lo stato.

Così hanno potuto imparare molte cose sul mammut maschio che ora chiamano affettuosamente Kik. L’animale sarebbe nato nella regione dell’Alaska, e crescendo ha dovuto spostarsi verso zone più vicine a nord, fino a raggiungere finalmente il circolo polare artico, dove è morto dopo aver raggiunto l’età di 28 anni.

I ricercatori hanno scoperto che la distanza percorsa da Keck attraverso la tundra, la taiga e le montagne dell’Alaska equivale a fare il giro del mondo due volte. “Ha visitato molte parti dell’Alaska ad un certo punto della sua vita, il che è abbastanza sorprendente se si considerano le dimensioni di quest’area”, ha spiegato Waller.

READ  GTA Vice City 2 gratis: dove scaricare la demo "edizione" dei fan | GTA 5 | GTA 6 | GIOCO SPORTIVO

Dalla storia dell’animale è stato anche possibile dire che per gran parte della sua giovinezza rimase stazionato in una zona abbastanza tranquilla, ma quando raggiunse l’età di 15 anni accadde qualcosa che lo fece allontanare dalla zona e molto probabilmente lontano dal la zona. gregge. Da allora si è spostato verso i settori montuosi e freddi fino alla morte, apparentemente per fame, come dimostrerà il record di aumento degli isotopi di azoto.

La morte di questo animale sarebbe solo un avvertimento di ciò che accadrà da allora con il resto della specie perché, come scoperto nello studio, questo mammut sarebbe uno degli ultimi a vagare per l’Alaska, per non parlare di alcuni gruppi che hanno erano su isole più a nord e che sopravvissero ancora per un po’.

Uno dei punti più interessanti di quanto scoperto attraverso lo studio era che il movimento dell’animale era dovuto anche a un cambiamento della temperatura della Terra in quel momento che lo avrebbe spinto a cercare aree più fresche dove potesse sopravvivere. Un evento allo stesso tempo sarebbe oggi del tutto appropriato considerando la situazione attuale di fronte al riscaldamento globale.

C’è un potenziale molto importante per capire cosa è successo migliaia di anni fa per vedere se è possibile prepararci come specie per un cambiamento così rilevante e quali animali che hanno camminato sul pianeta molti anni fa ci lasciano insegnando cosa possiamo fare oggi nella conservazione della natura nel processo.

Continuare a leggere: