Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Due boliviani percorreranno 170 chilometri nelle Alpi in Italia, Francia e Svizzera

18 agosto 2022, 14:49

18 agosto 2022, 14:49

Due boliviani si sfideranno in una gara nelle Alpi. Scelti dall’International Trail Running Association, Windy Arévalo e Pamela Núñez rappresenteranno la Bolivia in un’intensa competizione sul Monte Bianco (una montagna innevata situata nelle Alpi, tra Francia, Italia e Svizzera).

Wendy non è il primo post, Ma sono onorato di rappresentare la Bolivia in questa competizione internazionale. Pamela apparirà per la prima volta in questa edizione, Che si svolgerà dal 22 al 28 agosto.

Entrambi gli atleti si stanno preparando per la competizione da febbraio e hanno ancora bisogno di sostegno finanziario. “La questione dei biglietti è preoccupante, sono molto costosi”, ha riferito Wendy al programma “I’m Here” di Linda Gonzalez su El Deber Radio.

Pamela ha anche notato che, sebbene ci fosse molto desiderio ed entusiasmo di partecipare, Mancano alcuni oggetti e vestiti necessari. Dal momento che non è una corsa su strada, l’abbigliamento e l’attrezzatura sono necessari per resistere a temperature che scendono bruscamente, e anche quello Aiutare l’atleta a continuare a correre sotto la pioggia e la neve per più di 10 ore.

Il atleti Hanno indicato di aver preso provvedimenti con le autorità e questo Solo la federazione di atletica leggera si è mossa per aiutarli. Non vedono alcun supporto da parte del Vice Ministero dello Sport. Tuttavia, rimangono positivi per ottenere tutto il necessario e lavorare in sicurezza, oltre a rispettare i requisiti della stessa organizzazione.


Test e la sua strada nelle Alpi.

La prova di 170 chilometri inizierà il 26 agosto, Potrebbe finire il 28. È una gara “È stato fatto in circa 44 ore”, ha detto Wendy nel programma radiofonico.

READ  Pastore e la sua conversazione con Messi sul Paris Saint-Germain: "Davvero, è molto felice"

Per quanto riguarda il cibo, è stato detto che ci sono alcuni punti in cui si può riposare, mangiare o bere acqua, ma trattandosi di una competizione con l’orologio, L’opzione ideale è fermarsi per il minor numero di minuti possibile.

Lo indica il cancello “La Bolsa del Corredor”. “Ritorno al Monte Bianco è il test della Regina per questo sport, e ha una pendenza positiva di circa D+10.000 metri,”Con molte possibilità di passaggio in condizioni climatiche molto difficili. Solo i corridori di montagna più preparati e più duri del pianeta possono affrontare una sfida di questa portata”.

Ci saranno più di 2000 partecipanti da tutto il mondo, Sono tutti di prim’ordine e con “grande cameratismo”, secondo Pamela. Il sogno di entrambi era quello di poter andare e lasciare alta la bandiera nazionale, e se i cittadini credevano di poter contribuire agli atleti, Windy ha lasciato il suo contatto per poter ricevere qualsiasi appoggio a braccia aperte (69059322).