Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dott.ssa Annette Perez Delpuy, Specialista in Medicina Materno-Fetale

Una delle sue più grandi passioni è portare gioia e soddisfazione alle mamme.

Dott.ssa Annette Perez Delpuy, direttrice dell’Ashford Center. Foto: Journal of Medicine and Public Health. Piazza Fabiola.

La dott.ssa Annette Perez Delpuy, direttrice di Ashford Today, è particolarmente interessata alle madri ad alto rischio, quelle con diabete, quelle con preeclampsia o ipertensione o le madri anziane.

Si concentra anche sulla visione del feto e sul fatto che non soffra di anomalie durante l’esecuzione di onde ultrasoniche o problemi genetici.

Nato e cresciuto a Porto Rico, il Dr. Perez è poi andato negli Stati Uniti per studiare ed è tornato a Porto Rico per continuare a crescere in un’area molto appassionata di ostetricia e ginecologia.

deciso di fare Studi in medicina materna e fetalesi è laureata a New York e ha trascorso 20 anni nella professione, ma voleva un cambiamento per sé e per la sua famiglia e, soprattutto, desiderava tornare a Porto Rico, così ha deciso con il marito di tornare sull’isola, dove invece dalla nascita erano pochi i medici con questa specialità.

Sin da piccola sognava di diventare medico, ma ha dovuto affrontare anche una sfida particolare: si è ammalata di cancro molto presto, all’età di undici anni; Il padre gli disse che sarebbe stato molto difficile, a causa del suo stato di salute e dell’impossibilità di frequentare regolarmente le lezioni. Ma lei ha insistito ed è riuscita a frequentare la facoltà di medicina, secondo un’intervista esclusiva al Journal of Medicine and Public Health.

Si è resa conto che una donna non è solo un essere, ma dà anche la vita e, dopo aver visto il parto, ha deciso che questo era ciò che voleva fare. Ogni giorno diventava sempre più entusiasta di questo campo di studi, quindi decise di continuare.

READ  Crisi climatica: perché la COP26 è fondamentale? | Scienza ed ecologia | DW

Il suo obiettivo è sempre quello di far sentire la madre al sicuro in ogni circostanza. Foto: Journal of Medicine and Public Health. Piazza Fabiola.

La dottoressa Perez Delpuy è una paladina della maternità e incoraggia sempre i suoi pazienti a restituire la vita al mondo. Foto: Journal of Medicine and Public Health. Piazza Fabiola.

Per lei ricevere un figlio è il più grande piacere e soddisfazione della sua professione. Foto: Journal of Medicine and Public Health. Piazza Fabiola.

Esercita la sua professione da 25 anni e ha vissuto cambiamenti nella sua carriera. Dice che il cervello, il cuore, i difetti neurologici e altri difetti possono essere rilevati attraverso l’ecocardiogramma, permettendogli di fornire maggiori spiegazioni alle madri su come è avvenuta la gravidanza.

Pertanto, sottolinea che è importante eseguire presto un’ecografia in modo che il bambino possa svilupparsi correttamente; Evidenzia inoltre che un aspetto della prevalenza in Ginecologia e parto prematuro.

Notalo oggi Oggi c’è una grande varietà Uno dei trattamenti che si possono offrire alla madre in caso di parto prematuro per ridurlo. regione civile Una varietà di problemi Con ogni madre, quindi, ha applicato misure diverse per aiutare il bambino e continuare il suo sviluppo.

Sottolinea che molte giovani donne hanno un alto potenziale per presentare problemi nelle loro vite Gravidanza a causa di un’idea sbagliata Non avranno complicazioni dovute alla loro giovane età, quindi vengono eseguiti meno esami.

L’obiettivo della dottoressa Annette è quello di mantenere i suoi pazienti felici e soddisfatti, anche se non è sempre una buona notizia. Ricorda una paziente che ha perso molti bambini e ha dovuto assistere al parto in bagno, quindi è corsa con il bambino in terapia intensiva e ora lui ha due anni, dopo essere nato a 24 settimane.

READ  Scienziato italiano riceve lezione dall'Università Cubana (+ foto) - Prensa Latina

Dice sempre ai suoi pazienti di non arrendersi se vogliono avere un bambino, anche se è una lunga strada da percorrere, ma non si arrendono mai perché possono continuare a provare.