Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dopo il secondo tentativo fallito, perché la NASA ha avvertito che Artemis non decollerà all’inizio di settembre

Durante il secondo giorno la NASA ha annunciato il decollo di Artemis, ha dichiarato che era stato “ritardato” e ora non si sa quando lascerà la Terra / Reuters / Steve Nisios

secondo, Artemide 1 Impossibile lasciare la Terra. Sabato Contenitore Ho detto che questa missione a “ la luna Era Ritardato. Come riportato ore prima dell’inizio del conto alla rovescia, il È stato rilevato un nuovo errore di perdita di carburante. Ora, secondo gli sviluppi dell’Agenzia spaziale nordamericana, Dopo aver valutato la situazione, responsabili delle attività Si sono incontrati e lo hanno deciso Rinuncerà a più tentativi di lancio all’inizio di settembre“.

Tramite un messaggio sul suo account ufficiale su Twitter, questo sabato La NASA ha confermato che “la missione di Artemis I sulla Luna è stata posticipata”.. I team hanno tentato di risolvere un problema con una perdita nei dispositivi che forniscono carburante al missile, ma senza successo”. Questa è la seconda volta che il razzo non riesce a decollare.

La finestra successiva annunciata dagli esperti è stata lunedì 5 settembreQuando si celebra la festa del lavoro negli Stati Uniti. però, Anche il razzo gigante che cercherà di raggiungere la luna non sarà in grado di andare nello spazio in quel momentoCome annunciato in un comunicato diffuso dall’agenzia spaziale americana.

Dopo due decollo falliti, la NASA esclude un nuovo tentativo nei primi giorni di settembre / REUTERS / Steve Nisius
Dopo due decollo falliti, la NASA esclude un nuovo tentativo nei primi giorni di settembre / REUTERS / Steve Nisius

Il primo Alcuni di questi tentativi si sono verificati in passato 29 agosto. A quel tempo, la NASA ha dovuto cancellarlo a causa di a fallito in Uno dei quattro motori RS-25 Dal potente razzo SLS. “Le squadre hanno esaminato i dati del tentativo di lancio della missione Artemis I lunedì e stanno procedendo con un secondo tentativo di lancio sabato 3 settembre, con una finestra di lancio di due ore che inizia alle 14:17 (15:17 ora dell’Argentina)” hanno confermato dal profilo social ufficiale. .

READ  PS5 | PS4 | PS Plus: presentazione di quelli che saranno i giochi per PlayStation Plus di maggio 2021 | Messico | Spagna | Tastiere | SPORT-GIOCO

Durante la conferenza stampa che ha segnato questo decollo fallito, Mike SarafinDirettore di Artemis I, lo ha affermato prima I problemi chi ha segnato, ha deciso”Modifica del processo di rifornimento E inizia presto a raffreddare i motori e lavora sulla piattaforma per risolvere il problema della perdita di idrogeno”. Charlie Blackwell Thompsonl’ingegnere responsabile del lancio, ha riassunto: “Abbiamo scoperto di avere una perdita in uno dei motori e i nostri sforzi per risolverlo non hanno avuto successo. Avevamo anche restrizioni meteorologiche“.

infografica

Ma non era tutto, anche quando il razzo doveva decollare, alcuni Si stavano sviluppando 7 o 8 miglia nautiche dalla piattaforma temporale, che non avevano condizioni di rilascio. Nel frattempo, erano ottimisti per sabato prossimo. Spero che ne avremo un po’ Aria fresca lavorare mentre ci provi sabato pomeriggio“, ha sostenuto Marco BurgerIl lancio di un ufficiale meteorologico nel 45th Weather Squadron della US Space Force. Tuttavia, anche il decollo questo sabato non si è concretizzato.

Ora, hanno riferito, nonostante il fatto che il team della missione Per fermare una nuova perdita nel sistema di alimentazione dell’idrogeno liquido alla parte centrale del razzo SLS, poche ore prima del lancio, il lancio non si è concretizzato. È questo Dopo aver premuto con elio sull’area della perdita, il flusso di idrogeno liquido è stato ripreso ma molto lentamente per vedere se la perdita si fosse effettivamente interrotta.. Tuttavia, non hanno ottenuto il risultato sperato.

Nonostante l'annuncio e il fatto che alcune date siano fissate a dicembre, gli esperti della NASA stanno analizzando le prossime finestre di lancio / EFE / Aaron M. Sprecher
Nonostante l’annuncio e il fatto che alcune date siano fissate a dicembre, gli esperti della NASA stanno analizzando le prossime finestre di lancio / EFE / Aaron M. Sprecher

Durante il tentativo di lancio di sabato, Gli ingegneri hanno visto una perdita in una cavità tra il lato terra e i pannelli laterali del razzoche circonda una linea da 8 pollici utilizzata per riempire e drenare idrogeno liquido dal razzo SLS. Tre tentativi di risigillare non hanno avuto successo.”, dettagliato nel documento diffuso sul sito ufficiale della NASA.

READ  Ho paura di giocare al nuovo DLC Resident Evil 8 in TGS e quasi mi dà qualcosa

All’epoca notarono che mentre era in una fase iniziale del processo di caricamento dell’idrogeno chiamato raffreddamento, “è stato inviato un comando involontario che ha temporaneamente aumentato la pressione nel sistema. Mentre il razzo è rimasto al sicuro ed è troppo presto per dire se l’aumento della pressione ha contribuito alla causa della perdita di tenuta, gli ingegneri stanno esaminando il problema.“.

infografica

Dopo che il tentativo di lancio di Artemis I si è bloccato, quando gli ingegneri non sono stati in grado di superare una perdita di idrogeno in una rapida separazione, interfaccia tra la linea di alimentazione del carburante a idrogeno liquido e il razzo Space Launch System (SLS), I direttori di missione si sono incontrati e hanno deciso di abbandonare ulteriori tentativi di lancio all’inizio di settembre“, conferma il comunicato diffuso dall’agenzia speciale Usa.

In questo senso, gli esperti hanno sottolineato che “Nei prossimi giorni, i team determineranno l’accesso all’area di perdita sul Launch Pad 39B Parallelamente, effettuerà una valutazione del calendario per fornire dati aggiuntivi che determineranno la decisione se eseguire i lavori di sostituzione della guarnizione sulla piattaforma, dove può essere testata in condizioni molto fredde, o all’interno dell’edificio di assemblaggio del veicolo . “

Hanno anche notato che “per la certificazione del sistema di terminazione del volo, attualmente fissata a 25 giorni, la NASA deve far rotolare il razzo e la navicella spaziale prima del prossimo tentativo di lancio” con l’obiettivo di “recuperare le batterie del sistema”.

infografica

Da maggio, con un aggiornamento all’inizio di agosto, l’agenzia spaziale statunitense ha elencato una serie di date in cui questa missione potrebbe iniziare il suo viaggio. Dopo aver rimosso il primo (tra il 23 agosto e il 6 settembre), Possibili tempi di rilascio saranno:

READ  'Un altro piccolo pezzo di Marte da portare con me': il rover della NASA raccoglie roccia marziana in minerale verdastro (FOTO)

– Tra il 19 settembre e il 4 ottobre: ​​14 opportunità di lancio, esclusi il 29 e il 30 settembre

– Tra il 17 e il 31 ottobre: ​​11 opportunità di lancio, esclusi il 24, 25, 26 e 28 ottobre

– 12-27 novembre (preliminare): 12 opportunità di lancio, 20, 21 e 26 novembre non contano

– Dal 9 dicembre al 23 dicembre (preliminare): 11 opportunità di lancio, esclusi il 10, 14, 18 e 23 dicembre

Oltre alle opportunità di lancio basate sulla meccanica orbitale e sui requisiti di prestazione, ci sono anche limitazioni operative guidate dall’infrastruttura al Kennedy Space Center della NASA in Florida. A causa delle loro dimensioni, i serbatoi sferici utilizzati per immagazzinare il carburante criogenico sulla rampa di lancio possono fornire un numero limitato di tentativi di lancio a seconda del tipo di propellente”.

Con questa melodia, hanno evidenziato che “l’ossigeno liquido e l’idrogeno liquido vengono caricati nel nucleo e nello stadio superiore del razzo il giorno del lancio. Se il rilascio viene successivamente annullato, Ci sono almeno 48 ore prima che sia possibile effettuare un secondo tentativo di lancio. Quindi mancano almeno 72 ore prima che venga effettuato il terzo tentativo, a causa della necessità di reintegrare il campo di stoccaggio criogenico con più propellente proveniente da fonti vicine.“.

Continuare a leggere: