Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dopo il Giro de Italia sotto i 23 anni, il direttore tecnico della Columbia Land of Champions ha fornito un equilibrio tra le prestazioni della squadra.

Louis Celi, 23 anni, racconta la presentazione della Columbia Land of Athletes al Giro d’Italia. Foto: Twitter di Louis Celly

La squadra del caffè della Colombia Diera de Atletas ha concluso la sua presentazione all’età di 23 anni al Giro d’Italia, con il secondo classificato Jason Casallas, che ha concluso 26°, a 28 minuti dal vincitore. Hoggens Berman Action dagli Stati Uniti.

Nell’ambito del tour il gruppo sta svolgendo vari incarichi del calendario europeo, attraverso i quali è stato invitato a preparare il suo scopo massimo: ‘Zero Baby’. Tuttavia, la presentazione della squadra non è stata quella prevista dalla squadra che ha vinto più volte nel calendario nazionale. Come affermato fin dall’inizio, sarà il tedesco Dario Gomez a guidare la squadra colombiana verso la classifica generale, ma Santanderian non ha dimostrato di avere le gambe per essere coinvolto in una lotta competitiva durante tutto lo sviluppo.

La direttrice del team Louise Celly ha lasciato alcune registrazioni di quello che è successo ai suoi corridori e ha ammesso che non hanno soddisfatto le aspettative dei ciclisti in allenamento, aggiungendo però che avrebbero continuato a lavorare e ad avere altre presentazioni. Sempre in Europa, sperano di trovare un ritmo che permetta loro di dimostrare la loro forza:

“Abbiamo finito il Giro under 23, tutti i ragazzi hanno finito, tutta la squadra. Purtroppo non abbiamo ottenuto i risultati sperati. Tutti i nostri ragazzi hanno vinto un buon anno sul palco alla National Road Race e poi siamo venuti in Europa, abbiamo ha fatto delle belle gare che potrebbero essere su tutte e quattro le tappe, il miglior Giro. Do de Cecilia… I ragazzi erano in buona forma battendo la Vuelta de la Juventud e noi abbiamo cercato di recuperare un po’ delle nostre forze perché i ragazzi erano stanchi., ha commentato Celly.

Luis Cel, direttore sportivo della Colombia Diera de Atletas, ha portato la presentazione della squadra al Giro d’Italia, 23 anni. Video: Twitter Columbia Dierra de Atletis

Potresti essere interessato a: Sei soldati sono rimasti feriti in un attentato dinamitardo in Tibet, Norde de Santander

READ  L'Italia fornisce un elenco di competizioni preolimpiche a Belgrado

Sebbene il ciclismo colombiano sia rimasto solo per molti anni, le nuove cave sono molto importanti per il futuro dello sport del pedal cafe e sempre più corridori cercano coloro che possono diventare il numero uno nel ciclismo mondiale come fa Egan. Nairo Quintana, Ricoberto Urano o Fernando Gaviria.

Anche se non potevano stare da soli in questa partita, l’hanno raggiunta in diverse situazioni e si prevede che potranno perseguirla negli incontri successivi, come dice Louis Celly nel video, ci sono ancora alcune partite. Si terrà.

Può leggere: “Il periodo di Restrobo ripareremo tante ferite”: Daniel Quintero accenna all’opportunità di tornare nella sede del sindaco di Medellin

Andrés Mancipe, uno dei giovani colombiani sotto i 23 anni che hanno partecipato al Giro d’Italia, ha parlato del suo percorso nelle corse, la prima volta che ha gareggiato in Europa:

“Dio, la squadra, le persone che mi hanno supportato, è un’esperienza molto bella e molto difficile, c’è molto da imparare. Il ciclismo europeo è molto difficile. Lo sappiamo e possiamo fare ulteriori progressi, correggeremo gli errori abbiamo fatto, continueremo a lavorare e la prossima volta che verremo qui saremo forti.Disse Ryder da Antioquia.

Continua a leggere: