Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Distribuzione delle faccende domestiche, base di una sana e arricchente convivenza – salute e benessere

La distribuzione delle faccende domestiche non è uno scherzo. La convivenza come coppia di sposi può essere molto salutare, ma se dimentichiamo di rispettare le regole di base, la devozione, l’attenzione e il rispetto per l’altro diminuiranno sicuramente. Il rispetto di ciò, oltre ad essere civile, è segno di impegno.

Non importa quanto tempo dedichiamo alle faccende domestiche, se viviamo con qualcun altro, è imperativo che entrambe le parti si conformino e che ogni persona abbia l’obbligo di essere presente all’interno della casa. Questo, che all’inizio potrebbe non essere così semplice, si ottiene attraverso la disciplina, la cura e la consapevolezza che l’altro non ci deve nulla e non deve fare le cose per noi.

Quali sono i vantaggi della condivisione delle attività in coppia?

Non delegare tutte le azioni della casa al nostro partner è un segno di rispetto per l’altro, e un modo per mostrare rispetto per la persona che amiamo. Il sentimento di condivisione può essere utilizzato per molte cose ed è stato dimostrato che coloro che collaborano con i propri cari sono più felici.

Oltre a coinvolgere i figli nelle faccende domestiche – che risulteranno molto più facili per i coniugi che hanno già stabilito tra loro questa disciplina – è fondamentale che impariamo a vederne i benefici. Successivamente, in modo che tu sia al corrente, ti lasciamo alcuni dei più importanti:

Maggiore complicità con gli sposi

La condivisione delle responsabilità presuppone che tu stia assumendo di impegnarti in una joint venture, che rispetti e apprezzi il tempo dell’altro, che ti rendi conto che dipende da entrambi e che nessuno deve sopportare l’intero fardello della famiglia. Non importa quali contatori abbia la casa, per noi è conveniente iniziare a lavorare e poi divertirci insieme allo stesso modo.

READ  Gauna Rubio ha detto - infopico.com

Migliore atmosfera familiare

La condivisione in casa migliora notevolmente il clima della famiglia. Riducendo gli episodi di stress, si riducono i litigi e si raggiunge un senso di uguaglianza che ci permette di essere sempre felici di buon umore e di goderci la vita più in coppia o da soli.

Promuove l’indipendenza

La collaborazione in casa ci aiuta non solo a sistemarci in coppia ma anche con noi stessi. Imparando a fare le cose una per una, otteniamo indipendenza e conoscenza di qualunque idea ci venga in mente quando l’altra non c’è. Non pensi che una cosa del genere sia cool?

Buona distribuzione del tempo

Quando condividiamo le responsabilità a casa, la gestione del tempo è molto migliore ed entrambe le persone avranno opzioni per il tempo libero e la capacità – e il desiderio – di godersi il resto della giornata. Perfetto per continuare a coltivare l’armonia, è senza dubbio una garanzia che entrambe le parti imparino il valore delle cose.

Modello di uguaglianza

La distribuzione dei compiti in casa ci aiuta anche a combattere l’idea del sesso. Nel creare un modello di vera uguaglianza, è fondamentale che i coniugi non cambino posizione nel tempo e comincino a considerare la pulizia e/o la manutenzione della casa di esclusiva responsabilità della donna.

Come possiamo convincere i coniugi a collaborare alle faccende domestiche?

Collaborare in una casa d’affari è una questione di disciplina. Anche se ci sono molte persone che non lo portano da casa – in termini di faccende, soprattutto uomini – quando andiamo a vivere con un partner dobbiamo rispettare alcune regole, e pensare all’altro come a un partner e non come a qualcuno obbligato per farci una “madre”.

READ  L'altra minaccia di Omicron: le attività strategiche in Europa potrebbero essere paralizzate

Elaborare una lista di cose da fare può essere un buon modo per iniziare a trovare solide basi nella collaborazione. Il calendario giornaliero, in cui dobbiamo inserire di tutto, dalla spesa – per portare, tra l’altro, prodotti che ci aiutano – a semplici azioni come lo sgombero della programmazione, deve rispettare scadenze e obiettivi.

Se ciò non funziona, prima di arrabbiarci – non importa quanto desiderio possiamo avere – dovremmo pensare a una nuova struttura o coordinamento delle attività da intraprendere. A volte non si tratta di negligenza o pigrizia, ma di una cattiva gestione di ciò che deve essere fatto.

Un sorriso consapevole, nel caso in cui stiate lavorando insieme, aiuta la festa con meno iniziativa a sentirsi parte della squadra, una persona importante e può migliorare nel tempo. Prenditi sempre cura dell’altro, si tratta di impegni più facili perché verrà il momento in cui sarà fatto senza che loro si sentano così.

Come possiamo vedere, condividere le faccende aiuta entrambe le parti allo stesso modo, motivo per cui dovremmo prestare maggiore attenzione ai dettagli e pensare al tempo che ci resta da condividere e a come staremo bene in seguito. I lavori sospesi sono terminati.

Fonte: Scritto dalla Professoressa Marta Jerry per PsicoActiva. –