Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Delusione e lacrime in Francia: “Confidavamo nella vittoria, ma torneremo a casa e piangeremo”

Parigi.- La tanto attesa festa ha lasciato il posto alla delusione, in molte occasioni, alle lacrime. Come le migliaia di francesi che hanno fatto il viaggio in Qatar, i loro connazionali nella capitale hanno lasciato spazio al loro dolore dopo la sconfitta della nazionale in Qatar. Finale di Coppa del Mondo. Fall che sembrava allontanarsi momentaneamente dopo la debolezza dell’idolo nazionale, kylian mbappe, ma che tutta la Francia riconobbe giusta.

Eravamo sicuri della vittoria. Ma ora torniamo a casa e iniziamo a piangereUna giovane coppia immortalata ieri sera mentre passeggiava lungo gli Champs-Elysées, cuore delle feste popolari della capitale francese: «Sono così triste. Ma siamo riusciti a salvare l’onore nel secondo tempo”, ha ammesso un altro sostenitore.

I tifosi cantano l’inno nazionale prima della partita finale della Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar tra Argentina e Francia su uno schermo a Parigi il 18 dicembre 2022.Sebastien Bozon – AFP

I 15.000 poliziotti mobilitati in tutto il Paese per prevenire gli abusi in caso di vittoria non c’entrano niente.. Sugli Champs-Elysées, appositamente illuminati per l’occasione, ma esposti a pioggia e temperature gelide di -2°C, le forze dell’ordine hanno sollevato l’ordigno e riaperto la circolazione poco dopo la fine del “partita”. Anche i fuochi d’artificio, preparati dall’ufficio del sindaco di Parigi, sono stati annullati, anche se, a dispetto del maltempo, alcuni tifosi hanno continuato ad aspettarli.

Chi ha avuto il coraggio di restare ancora un po’ sotto la pioggia sapeva che questa squadra francese sa far tremare il cuore del Paese per tutta la Coppa del Mondo. Soprattutto in questa finale.

READ  La notte di sonno perfetta: qual è la formula 10-3-2-1

“Sono contenta di provarci, anche se volevamo vincere”, dice una giovane davanti alle telecamere. Accanto a lui, meno ottimista il collega: “Difficile ricordare le partite con Polonia, Inghilterra e Marocco, dove abbiamo passato momenti difficili. Tuttavia, siamo arrivati ​​alla fine. Ecco perché è così difficile perdere“, per arrivare a conoscere.

Tuttavia, il tempo non ha scoraggiato Alle migliaia di argentini che si sono riuniti per celebrare la vittoria non lontano da lì, in Place de la Concorde. Una serata di festa si è svolta anche presso la sede della Commissione argentina a Parigi, dove il suo ambasciatore, Leonardo CostantinoApertura delle porte per coloro che volevano partecipare.partita”.

La stessa delusione parigina si è avvertita in tutto il Paese, mentre le persone si sono radunate in bar, ristoranti e discoteche per quel momento speciale, sperando di riaccendere l’emozione delle due precedenti vittorie mondiali, nel 1998 e nel 2018.

Con un clima decisamente più fresco, le principali città del Sud si sono preparate a prolungare i festeggiamenti della vittoria con tradizionali sfilate automobilistiche lungo le maggiori arterie, fuochi d’artificio, bandiere, canti e clacson.

“Messi ci ha ucciso” (Messi nous a tués), Quintin era arrabbiato nella città mediterranea Bello – buono, rivolgendosi alla famosa frase di un omicidio inspiegabile in quella città mediterranea. “Ci siamo meritati quel Mondiale. Ma lui non è serio, torneremo più forti nel 2026 e poi vinceremo”, anche se non ha potuto nascondere la sua delusione.

Ma le lacrime che sono piovute lungo l’Avenue Jean Medecin a Nizza non erano solo dolore. Erano anche un prodotto I lacrimogeni usati dal regime costringono a disperdere alcune bande di giovani mascherati pronti a seminare il caos.

READ  Tutto pronto per la partecipazione di Alberto Fernandez al Climate Change Summit | Il presidente è arrivato a Glasgow

La situazione era tesa anche a Place Bellecour LeoniNel centro del Paese: petardi, bottiglie e altri ordigni lanciati da uomini mascherati hanno provocato la reazione delle forze dell’ordine.

I tifosi festeggiano il secondo gol dell'Argentina mentre guardano la partita finale della Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar tra Argentina e Francia sullo schermo dell'Ambasciata argentina a Parigi, 18 dicembre 2022.
I tifosi festeggiano il secondo gol dell’Argentina mentre guardano la partita finale della Coppa del Mondo FIFA 2022 in Qatar tra Argentina e Francia sullo schermo dell’ambasciata argentina a Parigi, 18 dicembre 2022.Thibaud Moritz – AFP

Sono i soliti spoiler. Nessun tifoso, per quanto fanatico, cerca di spaccare finestre o di incendiare macchine”. Un agente di polizia si lamenta in TV.

Tuttavia, da nord a sud e da est a ovest, l’atmosfera generale era tutt’altro che favorevole alla festa.

Spero che l’avvicinarsi del Natale calmi l’ansia. La seconda metà ha riempito di entusiasmo tutti i francesi e la caduta a causa delle sanzioni è stata crudele ”, spiega un membro dell’ufficio del sindaco di Strasburgo, nell’est del Paese.

Tra l’ansia, i commentatori sportivi della domenica si sono chiesti cosa – ha annunciato il presidente Emanuele Macron da Doha – I membri del gruppo hanno deciso di marciare lunedì su un autobus scoperto attraverso gli Champs-Elysees dopo essere atterrati a Parigi.

La delusione è così grande tra la squadra che diverse fonti della Federcalcio francese ci dicono che la tradizionale offerta potrebbe essere annullata.Il giornalista di BFM-TV Bruce Toussaint ha detto.

La stessa ambiguità che ha caratterizzato le prime dichiarazioni del presidente francese del Qatar. Prima di salire sull’aereo che lo riporterà in Francia, Macron si è dichiarato “molto triste e deluso dalla sconfitta, come tutti i francesi”. Ma ha insistito: “Il paese può essere orgoglioso di tutti i membri del team. Avevano una perfetta capacità di reazione e spirito di squadra”, ha aggiunto.

READ  Un'argentina ha raccontato come è riuscita a raccogliere $ 87 in una pista da bowling a Las Vegas ed è diventata virale.

Consapevole che con lui in Qatar per finale e semifinale non mancheranno le accuse di “tentativo di ripresa politica”, il presidente ha sottolineato che “non riceverà subito la squadra all’Eliseo”, dove – come ogni anno – questa settimana si festeggerà il Natale, in anticipo con il dispiegamento delle forze francesi nei teatri del conflitto.

Certo, quando vorranno, verranno all’Eliseo. nelle prossime settimane o mesiannunciare.

Ulteriori informazioni su The Trust Project