Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Dal film: Flying Taxi fa il suo primo test con un equipaggio in Italia e lancia | tecnologia

Il famoso taxi volante spera di entrare in servizio nel 2024 dopo il successo del suo primo test a Roma. Sperano che l’auto riduca i tempi di percorrenza nella capitale italiana.

Come in un film di fantascienza, questo giovedì è il primo taxi volante Ha fatto un test ufficiale a Roma, in Italia, e ha volato nel cielo con un equipaggio a bordo. Detto questo, questa nuova modalità di trasporto spera di essere operativa in altri due anni.

L’auto si chiama “Electric Air Taxi”, introdotta l’anno scorso Con modello a decollo e atterraggio verticalepotrà collegare in 20 minuti il ​​centro della Capitale con l’Aeroporto di Fiumicino.

Happy Transfer ottiene il titolo di Volocopter e confermano, Senza emissioni. Hanno anche notato che è progettato per i voli passeggeri veloci.

Questo giovedì, il taxi volante Ha volato a una velocità di 40 chilometri orari per cinque minuti a un’altitudine di 40 metriIn un comunicato, gli organizzatori di questa iniziativa hanno spiegato gli aeroporti di Atlantia e Urban a Roma.

Il futuro dei taxi e dei veicoli aerei

Roma sarà una delle prime capitali in cui verrà lanciata questa nuova modalità di trasporto, si spera I viaggi iniziano nel 2024. Questo nel contesto del Giubileo 2025 e come incoraggiamento a candidarsi per l’Esposizione Internazionale del 2030.

“L’evento di oggi segna una pietra miliare significativa nel nostro viaggio come pionieri nel testare e implementare la mobilità aerea avanzata in Italia e nel fare la nostra parte nel rendere Il trasporto urbano sta diventando sempre più sostenibile e senza interruzioni”ha commentato l’amministratore delegato di Rome Airports, Marco Tronconi.

READ  Rapporto sulla salute pubblica sul coronavirus n. 473

Hanno anche fornito il primo porto povero del paese a Fiumicino. Questo è composto da Supporto verticale progettato per ospitare diverse tipologie di esamisia per i voli che per le operazioni a terra.

L’infrastruttura di questo aeroporto occupa un’area di circa 5.500 mq, le cui dimensioni sono specificate per garantire la compatibilità con i principali veicoli di decollo e atterraggio verticale (VTOL).

Da parte sua, il presidente di Atlantia, Giampiero Masulo, ha indicato che il suo obiettivo «è aprire il servizio al pubblico a Fiumicino, prima di lanciarlo in altri aeroporti in cui abbiamo investito entro il 2024″.