Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cuba rende omaggio a Fidel Castro a cinque anni dalla sua morte | La memoria del leader rivoluzionario è iniziata con una celebrazione appassionata all’Università dell’Avana

Il governo cubano ha fatto molti saluti giovedì All’ex presidente e leader rivoluzionario Fidel Castro in Il quinto anniversario della sua morte, con la celebrazione delle lauree dell’Università dell’Avana e l’inaugurazione del Centro per la Preservazione dell’Opera e del Pensiero della Guida Suprema della Rivoluzione Cubana. Diversi leader cubani e istituzioni chiave dell’isola, compresa la stampa ufficiale, hanno ricordato il suo lavoro e sono apparsi sui social network con slogan come #Fidelvive e #FidelPorSiempre.

“Fidel è indispensabile e la gente continuerà a lavorare”.

presidente cubano, Miguel Diaz-Canel, ha pubblicato diversi messaggi sul suo account Twitter in cui ha fatto riferimento alla sua eredità e al segno lasciato su di lui dalla persona che ha guidato il paese per quasi mezzo secolo. “Ieri mi hanno chiesto quando ho incontrato Fidel. E io ho risposto ‘da quando ho memoria. Dopo tanti anni era il mio capo, ma Fin da bambino lo conosco e amo“. Ora sto cercando di seguire le loro orme. Vieni con me“, libri.

Lo ricorda anche come presidente. Nell’ufficio di Fidel nel Palazzo della Rivoluzione, tutto è come l’ha lasciato il suo ultimo giorno lì. Cerco di visualizzarlo nel mezzo di dure battaglie per molti anni impegnativi. Mi ispira e mi emoziona. Continuo a combattere. Infine, Díaz-Canel ha alluso a una citazione di suo fratello e anche dell’ex presidente Raul Castro: “Fidel è Fidel, lo sappiamo tutti molto bene”, Fidel è insostituibile e le persone continueranno a lavorare quando lui non sarà fisicamente presente.. Anche se le sue idee lo saranno sempre, hanno permesso di elevare la fortezza della dignità e della giustizia che il nostro Paese rappresenta».

READ  Joe Biden e Recep Tayyip Erdogan si incontrano domenica a Roma

Da parte sua, il ministro degli Esteri cubano ha detto: Bruno RodriguezSul suo profilo Twitter ha raccolto alcune parole di Castro con un chiaro riferimento all’attualità politica del Paese: “La rivoluzione è stata fatta dalla maggioranza assoluta del popolo cubano ed è impossibile opporvisi”.. Rodriguez ha aggiunto che la sua “fedeltà” alla rivoluzione cubana era “incrollabile”, come l'”esempio” e la “dignità” di Fidel.

“Fidel per sempre”

Questo giovedì sono previsti vari eventi a Cuba per commemorare la morte dell’ex leader, tra cui Inaugurazione del Centro Fidel CastroÈ un centro statale per lo studio e la diffusione del suo pensiero e della sua opera. Le cerimonie commemorative si svolgono da mercoledì sera, quando centinaia di studenti si sono radunati sui gradini dell’Università dell’Avana, guidati da Díaz-Canel, sotto una pioggia torrenziale per ricordare il “leader” con musica, danza e parole.

Ha piovuto la scorsa notte, come ha piovuto il 30 settembre 1996 a Santa Clara. Con un solo annuncio alla radio, la Plaza del Che si è riempita per ascoltare Fidel. I sentimenti della mia gente mi eccitano ancora. Fedele per sempre. Lunga vita a Cuba”, ha detto questo giovedì Diaz Canel. Il 30 settembre Castro, promosso da Díaz-Canel, ha organizzato in poche ore un grande evento in Piazza della Rivoluzione Ernesto Guevara, un fatto che ha confrontato il presidente in carica con la partecipazione alla celebrazione che è durata fino a giovedì mattina presto.

Durante il concerto sono stati ascoltati brani come “Unicornio azul” del cantautore Silvio Rodriguez, con le voci del Coro Nazionale, o “I Give You Another Song” di Nelson Valdes. È stata anche letta la poesia “Il Gigante” di Umberto Arenal, alla quale ha partecipato Danza Contemporánea de Cuba. Una sera ha vissuto momenti emozionanti, che si sono conclusi con la canzone “Kabalgando Con Fidel” cantata da una folla sotto la pioggia.

“Tovaglioli rossi”, Giovani funzionari del governo riuniti all’America America Project, Giovedì pomeriggio hanno indetto una manifestazione in onore di Fidel Castro. L’imballaggio aveva pianificato di lasciare il Parco Quijote per andare a Malecón, Lo stesso viaggio che il leader dell’opposizione Junier Garcia ha tentato di fare il 14Vestito di bianco e con una rosa. Quella manifestazione solitaria è stata impedita dalla polizia, che ha circondato la sua casa prima che potesse partire.

READ  Morto "assassino di giochi di appuntamenti" sospettato di aver ucciso 130 persone

Sciarpe rosse esigevano che fosse indossato un vestito che li distinguesse, sopra camicie bianche e un fiore. Hanno promesso di rilasciare in acqua una replica dello yacht Granma, che ha portato Castro e i suoi seguaci a Cuba nel 1956. L’opera è stata realizzata dall’artista Alexis Leyva, conosciuto sull’isola come “Cacho”.

Leader della Rivoluzione Cubana

Nato nel 1926, Fidel Castro ha guidato la rivoluzione contro la dittatura di Fulgencio Batistache ha trionfato nel 1959 per stabilire un governo socialista ancora in piedi guidato da Diaz-Canel. Nello stesso anno, Cuba nazionalizzò il commercio e l’industria privati, espropriando terreni e aziende di proprietà degli Stati Uniti. dopo alcuni anni, La Rivoluzione Cubana ha ampliato i servizi sanitari ed eliminato l’analfabetismo nel paese.

Il 3 gennaio 1961 gli Stati Uniti e Cuba interruppero le relazioni diplomatiche Poi il presidente John F. Kennedy rovesciò Castro invadendo la Baia dei Porci, un’incursione che fu sconfitta dalle forze cubane e in seguito causò la crisi missilistica introdotta dall’ex Unione Sovietica. per vendetta, Kennedy ha imposto un embargo commerciale sull’isola caraibica nel 1962 che continua ancora oggie cos’era? Condannato in varie occasioni dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

Dopo essersi ammalato nel 2006, Fidel Castro ha ceduto il potere a suo fratello Raul, ora novantenne, ed è morto il 25 novembre 2016. Un mese dopo la sua morte, il Parlamento cubano ha approvato la Legge 123, che vieta l’uso del suo nome. luoghi pubblici, nonché qualsiasi tipo di decorazione, stima o titolo onorifico”. E come voleva Fidel, Cuba non aveva statue, strade o giardini in suo onore, però La sua immagine è presente nel Paese in molti modi.