Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Cosa stanno facendo oggi i campioni del 2001

Alcuni capelli sono meno, altri aumentano i chilogrammi. Alcuni sono ancora nell’ambiente calcistico, lontani dalla palla e altri lo sono. Lasciando i loro nomi immortalati per sempre nella corsa alla gloria raggiunta, questi giocatori che hanno tagliato a secco 35 calendari hanno continuato la loro carriera in altri club e poi, ovviamente, si sono ritirati per dedicarsi ad un’altra attività. Ad eccezione di Claudio Abeda, che ha 52 anni, il resto di questi eroi non ha ancora cinquant’anni e oggi supera la soglia dei 40. In questa nota, a 20 anni da quel titolo, passiamo in rassegna ciò che ognuno di loro vuole, i più uniti nel gruppo WhatsApp del 2001.

I disoccupati: Loeschbor, Maciel, Úbeda, Campagnuolo, Gvo. Barros Schelotto e Chatrock. Sotto, Bedoya, Vitali, Estevez, Maceratisi e Bastia.

Gustavo Campagnolo: Chiave del titolo per la sua incolumità, ha mollato i guanti nel 2010, alla sua seconda tournée a San Lorenzo. Ha 48 anni ed è attualmente preparatore dei portieri nello staff tecnico guidato da Mauricio Pellegrino al Velez.

Martino Vitale: Ha iniziato a giocare a calcio a Cipro nel 2010 all’età di 46 anni. Si è stabilito in Brasile, dove gestisce un’attività gastronomica con sua moglie e fa anche parte dell’industria delle costruzioni a Buenos Aires. Pelotin era un centrocampista esterno esperto, aveva molti buoni passaggi avanti e indietro.

Francesco Maciel: Stava giocando un fermo a destra. Sobrio, saggio, ordinato e con una buona copertura quando Vitaly ha lanciato l’attacco. È un allenatore di calcio, agente FIFA, consulente sportivo e ha una laurea tecnica in Marketing. Nel 2014 si è avventurato in politica venendo nominato dirigente del club nella lista presentata alle elezioni con presidente Mariano Cuneo Lebarona, e oggi è iscritto al Racing CD. Oggi Pancho ha 44 anni e si è ritirato nel 2010, dopo essersi esibito al Bolivar de Bolivia.

Francisco Maciel è un allenatore e consulente sportivo.

Francisco Maciel è un allenatore e consulente sportivo.

Gabrielle Lechbor: El Flaco era impenetrabile nell’aria, veloce, molto presente e senza complicazioni sulla palla. Con il Vélez ha segnato il pareggio che ha coronato l’Accademia il 27 dicembre 2001. Oggi, a 44 anni, è titolare del SushiClubRosario, azionista e amministratore del Delta Sanatorium e lavora anche per un’impresa edile, tutta in Rosario. Il Belgrano, nel 2011, è stato il suo ultimo club.

Storico colpo di testa del Loeschbor, pareggio per 1-1 con il Velez Racing e campione il 27/12/2001

Storico colpo di testa del Loeschbor, pareggio per 1-1 con il Velez Racing e campione il 27/12/2001

Gabrielle Leuchbeuer è oggi imprenditrice gastronomica e azionista di clinica.

Gabrielle Leuchbeuer è oggi imprenditrice gastronomica e azionista di clinica.

Claudio Abeda: Un sigillo dalla sinistra era il capitano della squadra, la voce di comando che teneva forte il gruppo. Dopo due giri nel Racing, il primo lunghissimo (1995-2004), Sifón è tornato al club in vari ruoli. Era uno sprint coach nel 2021 ed è ora uno degli assistenti di campo di Miguel Rosso ad Al Nasr, in Arabia Saudita. Ha appeso le scarpe a Huracan nel 2007. Oggi ha 52 anni.

READ  Spettacolo per il russo: Venezuela!

Gerardo Bedoya: Ala – un forte centrocampista di marca, molto tecnico in attacco e autore di uno dei gol più famosi degli ultimi lunghi anni: quello segnato contro Angel David Comizo, portiere del River. Ha iniziato a giocare a calcio nel 2015, dopo aver risieduto nel Deportivo Cúcuta nel suo paese. Vive in Colombia, è un allenatore e la sua ultima e unica esperienza è stata tale all’Independiente Santa Fe, dove è partito nel 2019. Ha 46 anni.

Ha scatenato la follia su Amalfinati, e oops sulla sua testa.

Ha scatenato la follia su Amalfinati, e oops sulla sua testa.

Gerardo Bedoya allenatore.  Ha gestito il Deportivo Cucuta de Colombia fino al 2019.

Gerardo Bedoya allenatore. Ha gestito il Deportivo Cucuta de Colombia fino al 2019.

Gustavo Barros Schelotto: È stato la mente della squadra per la sua intelligenza, gestione del tempo e qualità tecnica. Nel 2007 gli isolani si ritirarono a Porto Rico e iniziarono ad accompagnare suo fratello Guillermo come assistente sul campo. Oggi, a 48 anni, è accanto a lui nella nazionale del Paraguay.

Adrian Bastiat: Era quello che giocava ancora meno tempo. Lasciando il calcio nel 2020, al Belgrano di Cerodino de Santa Fe, club che milita nella Lega Totorense, i punti deboli del Merlo. Ha 43 palle. Nel 2021 ha assunto la presidenza del Belgrano di Cerodino. Inoltre, possiede i campi.

Jose Chatrock: Pepe era puro spettacolo e ribellione, anche con un po’ di caos. Il suo gioco era verticale in quella squadra e dentro lo spogliatoio c’era lo spirito della gioia. Nel 2016 ha smesso di suonare in un club della città di Mercedes, provincia di Buenos Aires. Da frequenti incursioni in programmi TV e ricevuti come giornalista. Ha progetti immobiliari, campi da calcio e nel 2021 ha lavorato per Super TyC Sports. Lo fa anche lui, insieme a Maximiliano Estevez, che lavora per l’emittente radiofonica Lico (FM 102.1), di Rosario.

Abeda e Milito.

Abeda e Milito.

Diego Milito: È uno dei più grandi idoli del club dopo aver vinto due titoli nelle corse da giocatore. Nel 2001 il suo talento era già evidente, ma ha alternato l’incarico con Rafael Maceratesi. Uscito dalla cava del club, è emigrato in Europa e ha fatto una grande carriera, soprattutto all’Inter (lì ha vinto tutto). Per senso di appartenenza, è tornato al Racing per essere il capitano e il capitano della squadra che ha incoronato il 2014. Fino alla fine del 2020 è stato Segretario tecnico del Racing e durante il suo ruolo l’Academy è stato campione nel 2018-2019. Periodicamente è sospeso in Italia. Ha 42 anni.

Diego Milito con Juan Musso in una delle sue visite in Italia per commentare le partite dell'Inter.

Diego Milito con Juan Musso in una delle sue visite in Italia per commentare le partite dell’Inter.

Massimiliano Estevez: Con sette gol, è stato il capocannoniere della gara. Abile, audace con buoni ganci, è stato uno dei giocatori più sbilenchi degli ultimi metri. Ha lasciato l’attività all’Estudiantes de San Luis, nel 2015. All’Accademia, ha avuto un secondo corso, nel 2007-2008. È un tecnico, che viene dall’essere un assistente sul campo all’Akasusu. È Partner Chatruc su Lico (F; 102.1), di Rosario, ha un progetto di degustazione e un progetto per lavorare in TV nel 2022. Ha 44 anni. Si è ritirato dal calcio con una maglia da corsa nel 2016.

Maxi Estevez e Chatrock sono diventati amici inseparabili nel 2001. Oggi vanno in vacanza insieme a Punta del Este.

Maxi Estevez e Chatrock sono diventati amici inseparabili nel 2001. Oggi vanno in vacanza insieme a Punta del Este.

Gaston Bizutti: Era la prima alternativa di Campagnolo. Ha 45 anni e la sua ultima squadra è stata il Rosario Central, nel 2013, dopo un periodo divertente all’Atlético Nacional de Colombia, club con cui ha vinto tre titoli. Oggi lavora per ESPN Colombia, dall’Argentina, su due programmi: Divided Ball e F10. Monitora il campionato colombiano, le squadre di quel paese che partecipano a tornei internazionali e i giocatori di lì che giocano all’estero. Possiede anche progetti immobiliari in Colombia.

Gaston Bizutti lavora per ESPN Colombia, fuori dall'Argentina, tra le altre attività.

Gaston Bizutti lavora per ESPN Colombia, fuori dall’Argentina, tra le altre attività.

Carlo Arano: Chiche è stato il primo sostituto di Gerardo Bedoya, un top 3 che ha visto nel Racing secondo i suoi occhi. Ha salutato l’allenamento di calcio attivo nel 2016 dopo aver difeso la maglia del Barracas Central. È un tecnico ed è stato il principale assistente dell’Ubeda al timone nel 2021, prima di essere assistente di Juan Fleta nella riserva e DT dalla 5a divisione. Oggi è l’anello di congiunzione tra il calcio dilettantistico e la prima accademia. Ha 41 anni.

Carlos Arano è l'anello di congiunzione tra il calcio dilettantistico del Racing e Primera.

Carlos Arano è l’anello di congiunzione tra il calcio dilettantistico del Racing e Primera.

Luciano Castillo: El Chueco è stato un sostituto terzino destro. Oggi, all’età di 43 anni, è assistente di campo di Sergio Rondina nel centro di Cordoba (SDE). Ha appeso le scarpe al chiodo nel 2012, dopo un periodo a Midland. Ha 43 anni.

Javier Lux: Era una scelta alternativa per il centrocampo. Ha 44 anni, si occupa di agricoltura, possiede campi e lavora come appaltatore per macchine da raccolta nelle zone rurali. Oggi sta trebbiando il grano a Tres Arroyos, nella provincia di Buenos Aires. Così Javi continuò a lavorare con i nonni e si unì all’azienda dei suoi genitori.

READ  Donnarumma racconta il suo errore, mentre le leggende italiane lo difendono

Leonardo Torres: Ha lavorato per 11 anni nella Bassa Belgrano de Córdoba, ed è attualmente nello staff tecnico della riserva. Inoltre possiede un taxi a Cordoba. In accademia è stato uno dei primi fucili d’assalto. Ha segnato contro Talleres e ha celebrato con grande estasi la sua identificazione con il bucaniere, da dove è apparso. L’altro, per quanto dice Chicago, 4-4. Ha iniziato a giocare a calcio nel 2011 dopo aver giocato nel Flor de Cebu de Uncatevo a Córdoba. Ha 46 anni.

Alessandro Vivirus: Possibilità di sostituire la senape per la gestione della palla quando la squadra ha bisogno di rinfrescare le partite. Il colombiano si è ritirato nel 2012, dopo il suo ultimo torneo al Deportivo Cali, club da cui era partito. All’età di 44 anni, oggi possiede una società di mediatori di giocatori.

Alex Viveros è dedicato a rappresentare i giocatori.

Alex Viveros è dedicato a rappresentare i giocatori.

Vicente Principiano: È ancora legato a questo sport. Per 10 anni ha posseduto un sacco di campi e ha gestito una scuola di calcio a San Nicolas. È tecnico e porta i giovani al Racing, Newell’s e Central. Si è ritirato dal calcio nel 2013 e la sua ultima squadra è stata il Sacachespas. Con una buona tecnica e panorama, era a suo agio nell’accademia. Ha 43 anni.

Vicente Principiano, pienamente attivo nella sua scuola calcio.

Vicente Principiano, pienamente attivo nella sua scuola calcio.

Raffaello Makratesi: Si alterna con Diego Milito, attaccante. È ricordato per i suoi brutti gol, attaccando e andando a tutti i palloni. È rimasto bloccato nel 2014, dopo aver giocato per l’Atlético Elortondo, a Santa Fe. È un allenatore e il suo ultimo lavoro è stato quello di uno dei collaboratori nello staff tecnico di Juan Antonio Pizzi, in una gara, nella prima metà del 2021 ha 46 anni.

Rafael Maceratesi è DT.  Veniva dall'essere l'assistente di Juan Antonio Pizzi nelle corse, nel 2021.

Rafael Maceratesi è DT. Veniva dall’essere l’assistente di Juan Antonio Pizzi nelle corse, nel 2021.

Senape Merlot: All’età di 70 anni, Racing Idol ha gestito gli odierni Defensores Unidos de Zárate, in First B. È tornato in accademia come DT nel 2006-2007 e ha completato la sua terza fase nel 2013-2014. Poi è passato per Colón, Forza Amarilla (Ecuador) e Racing de Córdoba. In CADU è accompagnato dal suo storico assistente (e amico), René Doulte, Santiago Davio (altro assistente), il professor Pablo Mancilla e Carlos Campodonico come preparatore dei portieri.

Mustard è il padre della creatura nel 2001.

Mustard è il padre della creatura nel 2001.

All'età di 70 anni, Mostaza Merlo è oggi l'allenatore dei Defensores Unidos de Zárate, in Prima B.

All’età di 70 anni, Mostaza Merlo è oggi l’allenatore dei Defensores Unidos de Zárate, in Prima B.