Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Coppa del Mondo di hockey: le leonesse hanno schiacciato la Spagna e ora vanno in Canada | La squadra argentina di hockey su prato ha giocato una grande partita nel suo secondo spettacolo

La squadra di hockey su prato femminile, Las Leonas, ha battuto la coppia di Spagna 4-1, al secondo appuntamento del Gruppo C, in quella che è stata di gran lunga la migliore partita di Coppa del Mondo in Spagna e nei Paesi Bassi, che si è svolta. Stadio Olimpico Tarrasa (Barcellona). Il primo successo è stata la presenza di 6.660 spettatori che hanno praticamente riempito lo stadio in una grande esibizione di sport femminili, in particolare per i tifosi di Spagna e Argentina.

L’incontro ha avuto chiaramente due fasi con i primi due quarti in cui il tabellone non si è mosso nonostante le intenzioni di entrambe le squadre. L’Argentina, che è stata così precisa all’esordio contro la Corea che ha segnato i primi quattro calci d’angolo, ha sbagliato i quattro gol che ha segnato in questo primo tempo. Ovviamente è stato necessario ricorrere al video arbitrato per annullare il gol di Valentina Costa a causa di un errore prima del tiro. Anche la Spagna ha avuto il suo turno in un primo quarto frenetico.

Il secondo è stato più equilibrato, con RedStick con una grande difesa e veloci contrattacchi che non hanno trovato il loro destino e così via con lo 0-0 e un altro calcio di rigore sbagliato di ciascuna squadra. Senza gol ma con tanto hockey, la pausa è stata raggiunta con la sensazione che tutto potesse succedere.

Il terzo quarto si apre con un nuovo fallo – il sesto – dell’Argentina su calcio di rigore. La risposta della squadra spagnola con un set veloce è stata sull’orlo dell’1-0 ma Marta Sego non ci è andata vicino.

READ  Un mese molto speciale su ESPN & STAR +

Tutto è cambiato al minuto 38. Giocare da solo nel calcolo del calcio di rigore ha fatto ciò che sembrava scontato. Il tiro di Agostina Gorzelani segna l’1-0, Les Leonas avanzano e nello stesso minuto si regalano un settimo calcio di rigore. Questa volta, Valentina Raposo è stata responsabile del gol del 2-0.

La Spagna ha avuto l’opportunità nella procedura successiva di ridurre la differenza ma oggi non era in attacco e il terzo corner di rigore non è arrivato a destinazione. A differenza di Albiceleste, che negli altri due quarti ha corretto tutto di sbagliato per il 3-0, ancora una volta Agustina Gorzelani lo ha fatto. Il suo quarto gol in due partite.

I giocatori di Adrian Lock non sono affondati dopo questo triplo colpo che non ha risposto che è stato visto durante la partita. A nove minuti dalla fine arriva il 3-1 della Spagna avversaria, su rigore toccato da Xantal Giné che dà speranza a Begoña García con una superba definizione da terra. Il secondo gol di Aragon ai Mondiali. La squadra di Fernando Ferrara ha completato il suo ultimo fest, segnando Maria Jose Granato 4-1 all’ultimo minuto.

L’ultima partita della fase di qualificazione di giovedì prossimo sarà la settima, contro il Canada, caduto alla prima apparizione venerdì contro lo spagnolo 4-1 e perso domenica contro la Corea 3-2. Las Leonas guida il Gruppo C con 6 punti, seguita da Spagna e Corea con 3 punti, mentre il Canada chiude senza unità.