Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Consell finanzia l’alloggio di 479 studenti della comunità nelle università europee fino a 1.550 euro

Valenza (EP). Il Ministero dell’Innovazione, dell’Università, della Scienza e della Società Digitale ha stanziato 600.000 euro per integrare le borse di studio Erasmus+ per 479 studenti della Comunità Valenciana con borse fino a 1.550 euro per beneficiario per l’anno accademico 2022-2023.

Queste borse di studio mirano a integrare le borse di mobilità per studi del programma Erasmus + che a loro volta mirano a garantire e migliorare la partecipazione degli studenti valenciani a programmi di mobilità internazionale per svolgere studi in altri paesi, rafforzando allo stesso tempo la dimensione europea delle università valenciane .

L’Assessore per l’Innovazione, l’Università, la Scienza e la Società Digitale, Josefina Bueno, ha sottolineato “l’impegno di questo Consiglio per garantire l’accesso all’istruzione superiore a tutti coloro che desiderano formarsi e, per questo, l’investimento in borse di studio degli studenti universitari è raddoppiato dal 2015”.

Come ha osservato il ministro dell’Innovazione, dell’Università, della Scienza e della Società digitale, Josefina Bueno, “concedendo la mobilità, l’obiettivo è contribuire ad alleviare i costi delle famiglie valenciane con un figlio o una figlia che studia fuori casa e garantire pari opportunità”.

“L’impegno di questo Comune per garantire l’accesso all’istruzione superiore a tutti coloro che desiderano formarsi è fermo, per questo abbiamo raddoppiato dal 2015 l’investimento per le borse di studio universitarie, stanziando oltre 33 milioni di euro nell’anno accademico 2022-23”, ha aggiunto. .

Dei 479 studenti che beneficiano di questo aiuto, 402 studenti studiano in cinque università pubbliche di Valencia, 20 appartengono a centri annessi all’Istituto Superiore di Istruzione Tecnica della Comunità Valenciana (ISEACV) e 46 studenti studiano in valenciani privati. Università e 11 centri convenzionati.

I posti

Gli studenti che si recano in Danimarca, Finlandia, Irlanda, Islanda, Liechtenstein, Lussemburgo, Norvegia, Regno Unito e Svezia ricevono un aiuto di 310 euro al mese, che in cinque mesi ammontano a 1.550 euro.

READ  Il conflitto israelo-palestinese lascia più di 200 morti; I bombardamenti continuano

Gli studenti che si recano in Germania, Austria, Belgio, Cipro, Francia, Grecia, Italia, Malta, Paesi Bassi e Portogallo ricevono un aiuto mensile fino a 260 euro.

Infine, quelli destinati a Bulgaria, Croazia, Slovacchia, Slovenia, Estonia, Ungheria, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Macedonia del Nord, Romania, Serbia e Turchia ricevono un aiuto mensile di 210 euro.