Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Con una svolta storica, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha ribaltato la tutela del diritto all’aborto

Washington: In un cambiamento storico che cambierebbe gli Stati Uniti, La Corte Suprema ha ribaltato la tutela costituzionale che la Corte aveva concesso quasi mezzo secolo fa alle donne per accedere all’abortoE il Una decisione che ha un enorme impatto politico che cambierà la vita nel Paese, aprendo le porte I paesi più conservatori limitano o eliminano completamente la possibilità di interruzione della gravidanza.

La corte è dominata da una maggioranza di sei giudici conservatori completati durante la sua presidenza Donald TrumpE il Giudizio inverso ru vs. vallePer l’anno 1973, sentenza favorevole Una legge che limita l’aborto in Mississippiuna decisione culminata in un lucido assalto politico e legale schierato negli ultimi decenni con il diritto di apportare un cambiamento storico nella legislazione del paese.

USA: abrogare la disposizione che garantisce il diritto all’aborto

“Questo è un giorno triste per la Corte e per il Paese”, ha affermato il presidente Joe Biden. Ha tenuto un discorso alla Casa Bianca poco dopo l’annuncio della decisione, celebrato dai repubblicani e diffamato dai democratici.

“La salute e la vita delle donne sono ora in pericolo”, ha detto.

Con la sua nuova sentenza, la Corte Suprema imprimerà uno dei cambiamenti più drastici della sua storia nella vita quotidiana del Paese, scatenando un vero e proprio tsunami politico e sociale imponendo l’impronta della corte conservatrice a uno dei più sensibili del Paese, dibattiti accesi e divisivi. La sentenza della corte – una vittoria della destra e del movimento pro-life, una sconfitta della sinistra e del femminismo – contrappone gli Stati Uniti al mondo e, soprattutto, ai paesi sviluppati, che negli ultimi decenni si sono mossi verso la legalizzazione aborto ed espansione dei diritti.

READ  Ancora problemi per Jair Bolsonaro: un membro della delegazione brasiliana è risultato positivo al virus Covid | Il viaggio del presidente di estrema destra a New York

Biden ha anche avvertito che la decisione potrebbe aprire la porta a ledere altri diritti, come l’accesso ai contraccettivi o il matrimonio. gayHa detto che la corte aveva messo gli Stati Uniti su un “percorso estremista e pericoloso”.

Manifestanti per i diritti all’aborto dopo la sentenza della Corte Suprema che ha ribaltato Roe v. Wade, a Washington, venerdì 24 giugno 2022. Gemunu Amarasinghe – FR171825 AP

“Roe aveva profondamente torto fin dall’inizio. Il suo ragionamento è stato eccezionalmente debole e la decisione ha avuto conseguenze disastrose. Lungi dal raggiungere un accordo nazionale sulla questione dell’aborto, Roe e Casey hanno acceso polemiche e approfondito la divisione”, ha scritto il giudice Samuel Alito, uno dei i cinque giudici che hanno votato per chiudere il caso. Roe v. Casey. “Wade”, secondo la maggioranza, che il sito Politico Era previsto per i primi di maggio, in una fuga di notizie senza precedenti. Il capo della giustizia John Roberts non era d’accordo con i tre giudici liberali. I tre giudici nominati da Trump hanno votato a favore dell’abrogazione.

“E’ tempo di occuparsi della costituzione e di restituire la questione dell’aborto ai rappresentanti eletti del popolo”, ha detto Alito.

Gli Stati Uniti si stanno preparando da molto tempo Possibile rimozione della tutela costituzionale che prevede ru vs. valleE il È una svolta che il Partito Repubblicano, i conservatori e gli evangelici seguono da decenniche la sinistra, il Partito Democratico, il governo Joe Biden, gli attivisti e le organizzazioni a favore dei diritti umani e dei diritti civili hanno cercato con tutti i mezzi – e senza successo – di fermarli.

Con il cambio di giurisprudenza che ha segnato la corte, il diritto all’aborto è ora nelle mani degli Stati, una nuova realtà giuridica che di fatto divide in due gli Stati Uniti.

Gli oppositori del diritto all'aborto si abbracciano davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti a Washington, DC, il 24 giugno 2022.
Gli oppositori del diritto all’aborto si abbracciano davanti alla Corte Suprema degli Stati Uniti a Washington, DC, il 24 giugno 2022. Mandel Najan – Agence France-Presse

I tre giudici liberali della corte hanno ammesso nella loro opinione, in riferimento alla loro opposizione, che diversi stati del paese si sarebbero mossi con agilità per limitare il diritto di una donna di boicottare la sua gravidanza.

READ  La Russia taglia il gas a Polonia e Bulgaria: l'UE dice che è "risposta coordinata" se Putin estenderà la misura al resto d'Europa

Qualunque sia l’esatta portata delle leggi a venire, un risultato della decisione odierna è certo: la riduzione dei diritti delle donne e del loro status di cittadine libere ed eguali». Hanno scritto in comune opposizione.

Sebbene l’aborto abbia storicamente diviso gli americani, negli ultimi anni il paese si è mosso in modo significativo a favore della legalizzazione. La stragrande maggioranza è del parere che l’interruzione volontaria della gravidanza dovrebbe essere legaleO in qualsiasi circostanza, o in casi specifici, quando la salute della madre è a rischio, o la gravidanza è il risultato di uno stupro o di un incesto, secondo i sondaggi. Solo il 13% degli americani crede che l’aborto dovrebbe essere illegale in ogni circostanza, secondo Gallup. Il 55% del Paese considera “pro-choice” e il 39% “pro-vita”. Le restrizioni all’aborto hanno un sostegno maggiore tra i repubblicani.

Al termine delle tutele costituzionali federali per il diritto all’aborto, la Corte ha delegato a ciascuno Stato il potere di consentirlo o vietarloÈ un cambiamento radicale che riporterà gli Stati Uniti allo stadio che esisteva prima del 1973 e li dividerà in due parti.

Ci sono almeno 13 stati che hanno leggi di “rilascio” che, senza protezione federale, agiranno immediatamente per limitare il più possibile l’aborto: Arkansas, Idaho, Kentucky, Louisiana, Mississippi, Missouri, North Dakota, South Dakota, Oklahoma, Tennessee , Texas, Utah Wyoming. Altri paesi hanno in programma iniziative per vietare o limitare severamente l’aborto, anche in caso di stupro o incesto.

Al contrario, gli stati costieri democratici si stanno preparando a muoversi nella direzione opposta, per rafforzare o espandere il diritto all’aborto. Annullamento ru vs. valle Quasi immediatamente porterà a Restrizioni più severe all’accesso all’aborto in vaste zone del sud e del Midwest del Paese, e riguarderebbe soprattutto le donne povere e quelle delle minoranze latinoamericane e afroamericane, le più al ribasso, con le minori prospettive di spostarsi da un luogo ad un altro. da stato a stato nel caso vogliano accedere all’aborto legale.

READ  The Economist Boch Argentina: Perché alla fine di 50 paesi sono tornati alla normalità economica prima della pandemia

L’impatto della sentenza ha cominciato a farsi sentire non appena è uscita la notizia. La Louisiana ha implementato una legge, firmata dal governatore giorni fa, che vieta l’aborto dall'”impianto” senza eccezioni per incesto o stupro e punisce i medici che eseguono la procedura con una reclusione fino a dieci anni o una multa di $ 100.000. Ore dopo l’annuncio della sentenza, nove stati – Alabama, Arkansas, Kentucky, Louisiana, Missouri, Oklahoma, South Dakota, Texas e Utah – avevano già implementato le loro leggi.