Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Come perdere il grasso della pancia che è apparso durante la pandemia

Con la pandemia, la vita quotidiana è cambiata con più attività al chiuso e uno stile di vita più sedentario (Getty)

La pandemia di coronavirus ha sconvolto la vita umana. Molte persone sono aumentate di peso nei quasi due anni da quando il coronavirus si è diffuso in tutto il mondo. Il virus continua ad emergere, nonostante l’America Latina non sia più l’epicentro dell’epidemia: I casi di COVID-19 continuano a verificarsi a un ritmo più lento. Intanto emergono i chilogrammi che prima dell’epidemia non c’erano. L’addome è cresciuto e può essere pericoloso per la salute, ma può essere riportato a un peso confortevole.

Negli Stati Uniti, i Centers for Disease Control and Prevention (CDC) mostrano che 16 stati hanno ora tassi di obesità del 35% o più. È stato osservato che molti americani sono aumentati di peso dall’inizio dell’emergenza sanitaria pubblica COVID-19, probabilmente a causa di un aumento del comportamento sedentario, Stress e problemi come il lavoro e la perdita di reddito che rendono difficile mangiare sano. Inoltre, questi tassi stavano aumentando a un ritmo più rapido tra le minoranze etniche.

nell’america latina, Già nel novembre dello scorso anno, la Federation of Obesity Societies della regione ha pubblicato un lavoro su colui il quale Ha avvertito dei rischi di aumento dei casi di sovrappeso e obesità dovuti alla pandemia a causa dell’isolamento sociale e del confinamento per evitare il contagio. “In America Latina diminuisce la frequenza dei luoghi pubblici per l’attività fisica senza stretto contatto fisico, soprattutto nelle aree più povere. Ciò può causare una diminuzione dell’attività fisica, una predisposizione all’aumento di peso e l’esacerbazione delle condizioni correlate”. Ha fatto riferimento al lavoro pubblicato in Recensioni sull’obesità È stato realizzato da Bruno Halpern, del Comitato Esecutivo dell’Unione Latinoamericana, in collaborazione con ricercatori provenienti da Brasile, Cuba, Venezuela e Svizzera.

Il consumo di alimenti contenenti grassi, sale e zucchero in eccesso è aumentato durante la pandemia (Reuters/Kevin Coombs)
Il consumo di alimenti contenenti grassi, sale e zucchero in eccesso è aumentato durante la pandemia (Reuters/Kevin Coombs)

La cosa buona è che i chili guadagnati possono essere ridotti. La pandemia ha portato molti cambiamenti nella vita quotidiana. C’erano più persone che hanno guadagnato peso. L’isolamento ha portato a cambiamenti nelle abitudini alimentari e alimentari in risposta alle emozioni e all’attività fisica, Secondo quello che abbiamo visto in uno studio che abbiamo condotto nella nostra comunità medica”. Informazioni Specialista in Medicina Marianella Ackerman, Membro del Gruppo Obesità dell’Associazione Dietetica Argentina.

Attraverso un sondaggio di 5.286 persone in Argentina, È stato riscontrato che il 27,5% dei partecipanti ha guadagnato tra 3 e 5 chilogrammi durante i primi 12 mesi della pandemia. Il 18,3% degli intervistati ha guadagnato tra 5 e 8 chilogrammi e il 18,1% ha guadagnato più di 8 chilogrammi.

Per iniziare a perdere i chilogrammi guadagnati durante la pandemia è necessario programmare le ore dedicate all'acquisto del cibo, alla pianificazione dei pasti e all'attività fisica settimanale (IMEO)
Per iniziare a perdere i chilogrammi guadagnati durante la pandemia è necessario programmare le ore dedicate all’acquisto del cibo, alla pianificazione dei pasti e all’attività fisica settimanale (IMEO)

“Il primo consiglio se vuoi perdere i chilogrammi guadagnati durante la pandemia è fissare un appuntamento”, ha detto il dott. Ackermann. Dovresti programmare gli orari dei pasti e degli allenamenti, pianificare i menu e utilizzare il tempo per cucinare in modo sano. La programmazione è la chiave per non fare affidamento sulla volontà. Se lasciamo tutto alla nostra volontà, sarà ancora più difficile. Ad esempio, se una persona torna a casa dal lavoro ed è stanca e scopre di avere verdure non lavate, è più probabile che prenda il telefono e ordini un fast food”.

READ  Blocco mentale dell'ansia: cosa possiamo fare? - Salute e benessere

Inoltre, lo specialista ha consigliato di “concentrarsi sul cibo quando lo si mangia”. Aggiunto: “Il declino graduale è meglio di un declino rapido, per questo motivo è opportuno adottare abitudini di programmazione alimentare, attività fisica e un programma di riposo per un declino progressivo. Aggiunto a tutto questo Gestione dello stress. A causa dell’isolamento dovuto alla pandemia, ha generato alti livelli di stress e un maggiore consumo di alcol che ha contribuito all’aumento di peso”.

Ecco perché il Dr. Ackermann ha raccomandato che la regolazione dell’attività fisica sia fondamentale per gestire lo stress. “Scegli un programma, lascia i vestiti pronti, fai un elenco della musica che ci piace e svolgiamo attività come ballare, yoga, camminare, dormire almeno 6 ore e mantenere l’effetto del contatto sociale nell’abbassare il livello di stress e questo ha implicazioni per riuscire a ridurre gradualmente il peso e mantenerlo nel tempo, senza pregiudicare il rimbalzo. Quando puoi stabilire uno stile di vita con l’abitudine all’attività fisica e a un’alimentazione sana e imparare a gestire al meglio le tue emozioni. Questo non solo aiuta con un calo graduale, ma anche con il mantenimento del peso”.

Durante la pandemia, il consumo di cibo a domicilio è aumentato e non sempre si acquista cibo sano (Getty)
Durante la pandemia, il consumo di cibo a domicilio è aumentato e non sempre si acquista cibo sano (Getty)

“Con l’epidemia, lo stomaco è cresciuto perché alcune persone mangiavano di più e si muovevano di meno”, Commentato su Informazioni Dr. Silvio Schreyer, Vice Direttore del Corso di Specializzazione in Nutrizione presso la Fondazione Barcelo, Argentina. Per abbassarlo, l’esperto ha consigliato di andare suMangia meno, soprattutto prodotti alimentari ad alto contenuto di grassi, zuccheri e sale, e più frutta e verdura.I prodotti contenenti grassi, zuccheri e sale occupano poco spazio nel piatto e sono ricchi di calorie. Frutta e verdura, invece, non fanno molto ingrassare, ma riempiono il piatto.

READ  Abitazioni rurali e assistenza sociale | Editoriali | Opinione

Inoltre, il Dr. Schreyer ha sottolineato che la chiave è uscire da uno stile di vita sedentario. “Idealmente, dovresti fare 10.000 passi al giorno, che possono essere misurati utilizzando qualsiasi applicazione mobile”, Lei disse. Ha sottolineato che bisogna avere pazienza per notare la diminuzione di peso: “Dobbiamo ricordare che quanto è aumentato dal marzo dello scorso anno – quando l’epidemia ha cominciato a colpire l’America Latina – non può essere ridotto in pochi giorni. L’ideale è perdere circa 500 grammi a settimana, cioè 2 chili al mese».

Aumentare il consumo di frutta e verdura ad ogni pasto aiuta a perdere peso gradualmente (Reuters/Jaime Saldariaga)
Aumentare il consumo di frutta e verdura ad ogni pasto aiuta a perdere peso gradualmente (Reuters/Jaime Saldariaga)

È importante notare che esistono prove scientifiche che l’eccesso di grasso viscerale può aumentare il rischio di una persona di malattie metaboliche, diabete, malattie del fegato grasso, malattie cardiache, colesterolo alto e apnea notturna, tra le altre cose. La circonferenza della vita è legata al grasso viscerale. La misura della vita consigliata per gli uomini oggi è 100 cm. Per le donne tra 85-90 cm.

Della Dott.ssa Monica Katz, ex Presidente dell’Associazione Argentina per la Nutrizione e co-autrice del libro nessun metodo di dietaLe diete restrittive, che impediscono gli alimenti o riducono notevolmente le calorie, non dovrebbero essere seguite, perché dalla ricerca scientifica risulta che il cervello umano inizia a riconoscere che non c’è cibo a sufficienza e che si genera una sensazione di fame. Fare la dieta significa anche privarsi del piacere. Dopo alcuni mesi, una persona ricomincia a mangiare molto e aumenta di peso”.Katz ha spiegato.

Un motivo per apportare modifiche che comportano solo una graduale diminuzione del peso è il modo in cui è composto il corpo umano. Ogni chilogrammo di peso perso contiene questa composizione media: 75% di grassi, 25% di muscoli, acqua e ossa. Questa combinazione viene mantenuta finché non si perde peso troppo velocemente. Se segui una dieta veloce, non solo la qualità del peso perso cambierà – 50% di grasso e 50% di massa magra o acqua – ma il recupero dei chilogrammi sarà sotto forma di grasso.

Le palestre erano vuote durante la chiusura e l'attività fisica complessiva è diminuita (Getty Images)
Le palestre erano vuote durante la chiusura e l’attività fisica complessiva è diminuita (Getty Images)

Per il Dr. Katz, tutti coloro che vogliono perdere peso dovrebbero creare un ambiente sicuro: nessun prodotto che non porti a nessun controllo a portata di mano ed evitare spuntini o mangiare grandi porzioni. Dovresti mangiare 4 pasti al giorno ad orari flessibili. Mangia un solo piatto ad ogni pasto. E «consumare una volta al giorno carne, pesce o pollo oltre a verdure o legumi come antipasto e nell’altro pasto principale dei cereali e della pasta di alta qualità aggiunti alle verdure. Si possono mangiare dolci, ma in piccole porzioni. ” Ha anche suggerito che si dovrebbe imparare a gestire lo stress quotidiano senza mangiare.

READ  L'esercizio fisico può essere utile per migliorare l'apporto di nutrienti e ossigeno alla placenta

“Se una persona è in sovrappeso, si consiglia di consultare uno specialista in modo che possa apportare modifiche alle abitudini che portino a una riduzione dei chilogrammi guadagnati durante l’epidemia. È importante che la persona si senta a proprio agio con il processo di cambiamento. Un medico può aiutare a stimolare l’energia o l’iniziativa che un paziente porta con sé quando inizia il suo percorso di perdita di peso “, ha affermato Rosa Labanca, dietista dell’università e direttrice del Centro di ricerca di aiuto presso la Società argentina di obesità (SAOTA ) e il rappresentante dell’Argentina presso l’Associazione mondiale sull’obesità (SAOTA).

accompagnato da un medico I pazienti possono fissare obiettivi realizzabili, realistici e concordati. Ad esempio: perdere peso, mantenere il peso perso e non recuperare i chilogrammi persi. Per mantenere le aspettative di successo del paziente, è ideale iniziare con obiettivi semplici, chiari, realistici ea breve termine per evitare frustrazioni. Dopodiché, la motivazione sarà aumentata e rafforzata positivamente”.

Secondo Labanca, Cerca di mangiare cibi naturali, come verdura e frutta, riduci il più possibile gli alimenti trasformati – come salumi e pasta, ed evita cibi ultra-lavorati, come cracker, salsicce, dolci e marmellate, tra gli altri prodotti -, Cioè, quasi tutte le cose industriali che hanno un segno”, ha sottolineato.

È utile iniziare esercizi addominali per ridurre l’addome? “No”Karen Cooper, MD, specialista in medicina dell’obesità presso la Cleveland Clinic negli Stati Uniti, ha affermato. “Ma gli addominali sono ottimi per rafforzare diversi muscoli e per mantenere una buona postura”. L’American College of Sports Medicine consiglia di eseguire tre serie da 8 a 12 ripetizioni tre volte a settimana. Il dottor Cooper ha notato che bruciare il grasso della pancia richiede dai 45 ai 60 minuti di attività cardiovascolare ad alta intensità (come corsa, calcio e camminata veloce) quasi tutti i giorni della settimana. È inoltre necessario ridurre gli alimenti trasformati, i fast food e l’alcol.

Continuare a leggere: