Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Come Abu Dhabi 2021 ha giocato un ruolo importante nella tanto criticata finale di Italia 2022



Scarica il lettore audio

Finale controverso del Gran Premio d’Italia under macchina da La sicurezza ha aiutato a riaprire le ferite di molti fan a causa di quanto accaduto al Gran Premio di Abu Dhabi 2021.

La gara di Monza si è conclusa con la safety car in pista perché la FIA ha seguito scrupolosamente le procedure previste dal regolamento, cosa che potrebbe non essere avvenuta a fine stagione lo scorso anno.

E mentre il consiglio inevitabilmente rivedrà cosa è successo per vedere se c’erano cose che avrebbero potuto essere fatte meglio per consentire la ripartenza e almeno una bandiera verde alzata domenica, ha letteralmente seguito le regole.

Puoi anche leggere:

Regole per la ripresa delle gare di Formula 1 con la safety car negli ultimi giri e caso Italia

Le regole della safety car F1 costituiscono un’intera fetta –Articolo 55Dal regolamento sportivo di Formula 1.

Specifica come e quando verrà lanciata la safety car e le procedure che i concorrenti e il pilota della safety car devono seguire.

Dopo la gara in Italia, si è parlato molto di come la Safety Car abbia sbagliato macchina, superando il terzo classificato George Russell al posto del leader della corsa Max Verstappen.

Tuttavia, i regolamenti non impongono che la safety car esca dai box solo per guidare il pilota.

Infatti, l’articolo 55.6 recita: “La safety car si unirà al circuito con le sue luci arancioni e lo farà ovunque si trovi il leader”.

Quindi non c’era niente di sbagliato nel sorpassare inizialmente Russell, che ha approfittato dell’uscita della safety car al giro 48 per scavare.

La procedura normale consiste nel cambiare le luci sulla parte superiore della safety car da arancione a verde, per indicare che qualsiasi veicolo davanti al conducente può sorpassarla.

READ  Google Pay: salva, paga e gestisci

Ciò significa che l’auto di testa si sposta in testa al gruppo, mentre tutti finiscono in fila dopo aver completato il resto del circuito.

Presumibilmente questo è stato ritardato a Monza a causa di complicazioni che hanno portato i padroni di casa a rimuovere la vettura di Daniel Ricciardo.

La McLaren F1 era bloccata in una marcia e non c’era modo che gli steward potessero spingerla al varco più vicino perché non potevano portarla al porto.

Questo lo ha costretto a utilizzare una gru che si trovava dall’altra parte del cerchio e ha dovuto attraversare l’intero percorso.

Il modo migliore per farlo in sicurezza è assicurarsi che ci sia un divario nel traffico abbastanza grande da consentire alla gru il tempo libero corretto, quindi dovevi cercare di trattenere il treno per ottenere quel divario.

A metà del ritardo, Russell ha chiesto alla Mercedes se poteva sorpassare l’auto veloce, ma le luci arancioni erano ancora accese, il che significa che non gli era permesso.

La safety car ha continuato a trattenere Russell, e anche Verstappen non è arrivato in coda fino alla fine del 50° giro.

Non è stato fino al giro 51, quando il treno a motore si è avvicinato Cicatrice ChicanIo, quando le luci della safety car sono finalmente diventate verdi, permettendo a Russell e alle auto tra lui e Verstappen di passare.

Ma questa era solo la prima sequenza di ciò che dovrebbe accadere prima di un riavvio.

La fase successiva è che una volta che il comandante rimane dietro la sicurezza, il maresciallo ha la possibilità di consentire il passaggio delle auto avvolgenti.

Ad Abu Dhabi, è stato il fatto che siano rimaste così poche vetture sul giro che ha causato le polemiche, lasciando Verstappen con un cuscino di giri dietro al terzo posto.

READ  Finale di Coppa dei Campioni 2021: programma e luogo per assistere alla partita Inghilterra-Italia | Coppa dei Campioni di calcio 2021

Da allora, la FIA ha motivato la sua decisione di quel giorno con il regolamento, che in precedenza si riferiva solo a “qualsiasi” e non “tutte” le vetture con giri, ma ora il regolamento è stato riscritto per richiedere a tutte le vetture che tendono passare.

ricordare:

Ma quando il capitano Verstappen ha finalmente condotto il gruppo fuori da Ascari al giro 51, il tempo è scaduto per consentire la ripartenza grazie a La regola pratica più trascurata ad Abu Dhabi.

Una volta visualizzato il messaggio che le vetture possono sorpassare, il regolamento è esplicito che deve esserci almeno un giro in più prima della ripartenza.

La sezione 55.13 afferma: “Una volta che il messaggio ‘LE AUTO LAPPATE POSSONO PASSARE ORA’ è stato inviato a tutti i corridori utilizzando il sistema di messaggistica ufficiale, la Safety Car tornerà ai box al termine della gara. giro successivo“.

Quindi il direttore di gara ha avuto meno di un minuto per decidere se far passare o meno le auto avvolgenti, o se la gara fosse finita.

Si è deciso di aspettare. La condizione del “giro successivo” significava che non poteva esserci partenza al giro 52, in quanto non poteva esserci ripartenza prima della fine del giro 53, che è il momento in cui la bandiera a scacchi deve essere esposta.

Ad Abu Dhabi la FIA ha ignorato la clausola del “giro successivo” e ha ripreso a correre al termine dello stesso giro su cui erano state lanciate le vetture. Lo ha giustificato dicendo che il regolamento ha dato al direttore di gara di F1 Piena libertà di scegliere le regole da seguire.

READ  Abierto de Australia e molto calcio europeo

Ciò si basava sull’articolo 15.3, che afferma che il direttore di gara avrà “autorità predominante” su una serie di questioni, inclusa la safety car.

Safety Car Lewis Hamilton, Mercedes W12, Lando Norris, McLaren MCL35M, Fernando Alonso, Alpine A521, resto del campo

Safety car ad Abu Dhabi 2021

I fan di Hamilton arrabbiati per la safety car italiana su Abu Dhabi

Il fatto che la FIA abbia seguito il regolamento nella lettera di Monza significava che quando Verstappen era finalmente al timone del gruppo, non c’era modo che potesse ripartire.

Anche la clausola del “giro successivo” si è aggiunta alla frustrazione in quanto significava due giri dietro la safety car prima della bandiera a scacchi.

A questo punto i tifosi hanno iniziato a fischiare e la Ferrari ha voluto chiarire che la loro rabbia era diretta verso di loro FIA E non lo stesso Verstappen.

“Penso che i fischi di Tifusi fossero più verso la FIA”, ha detto il capo del team Ferrari. Mattia Binotto.

“E solo fischiare la prima macchina e il vincitore, si trattava dei fischi della FIA. Il motivo è perché i Tivosi e la gente pensano che la safety car sarebbe potuta finire prima.

Il sette volte campione Lewis Hamilton non ha potuto fare a meno di parlare del contrasto tra quanto accaduto domenica e come si è svolta la battaglia per il titolo di Formula 1 dell’anno scorso nell’ultimo giro ad Abu Dhabi.

“Riporta sempre alla mente i ricordi”, ha detto, “è la lista come dovrebbe essere letta”. cielo.

“C’è solo una volta nella storia di questo sport in cui non hanno seguito le regole come oggi, ed è stato il momento in cui hanno cambiato l’esito di un torneo. Ma è così”.