Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Ci sono nuvole sempre più luminose nel cielo notturno e ora sappiamo che sono state causate dai razzi

Immagine per l'articolo intitolato Ci sono sempre più nuvole luminose nel cielo notturno e ora sappiamo che sono state causate dai razzi

immagine: NASA/Dave Hughes

I lanci spaziali, e più specificamente i lanci spaziali mattutini, stanno facendo apparire incredibili nuvole luminose in nuove aree, secondo Ricerca recente Pubblicato nel Journal of Earth and Space Sciences.

circa 80 chilometri Le nubi più alte nell’atmosfera terrestre galleggiano sopra la superficie terrestre. chiamando le nuvole LaylaO nella mesosfera o nell’atmosfera polare, queste pozze di vapore acqueo cristallizzato sono abbastanza alte da riflettere la luce solare, anche dopo il tramonto o anche prima dell’alba.

A causa della loro posizione nell’alta atmosfera, quando presenti nel tempo, le nuvole notturne (che significa “bagliore nella notte”) brillano con lo splendore di un altro mondo. Possono far assomigliare il cielo al tramonto o all’alba alla superficie dell’oceano in una giornata luminosa: increspature di luce argentata tra i granelli di oscurità.

“Li vedi da “Da 30 minuti a un’ora e mezza dopo il tramonto o prima dell’alba”, ha detto. Cora Randalluno scienziato atmosferico presso l’Università del Colorado, Boulder, e uno dei ricercatori del nuovo studio, tramite videochiamata con Gizmodo. “E questo perché è molto debole, sono nuvole molto sottili. Puoi solo vederle. “Quando i raggi del sole sono sparsi su di essoÈ un posto oscuro dove ti trovi. “

IlÈ probabile che le emissioni dei lanci di razzi, che pompano il carburante delle nuvole (cioè il vapore acqueo) direttamente nell’atmosfera intermedia, portino a Rendendo queste formazioni uniche ancora più popolari. I lanci al Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida, potrebbero essere correlati alla formazione di nubi notturne a migliaia di chilometri di distanza e giorni dopo.

Le nuvole luminose sono generalmente invisibili perché si formano più comunemente sopra i poli e si verificano durante l’estate in ogni emisfero; stagione La notte va da metà maggio ad agosto al nord e da metà novembre a febbraio al sud. mai bipolare Diventa più scuro durante l’estate, quindi le luminose nuvole notturne tendono a scomparire dalla luce solare costante.

Ma negli ultimi decenni sono state osservate nubi più luminose alle cosiddette “medie latitudini”, lontane dai poli, fino al sud della California e al Colorado. “Abbiamo notato che è diventato praticamente più luminoso e più frequente negli ultimi 50 anni circa”, ha detto Randall. Gli scienziati presumevano che la colpa fosse del cambiamento climatico o dei cicli solari.

Per il nuovo studio, Randall e i suoi co-ricercatori hanno raccolto dati sulle nuvole tra il 2007 e il 2021, che sono stati raccolti dall’Aeronautics Mesospheric Ice Satellite (AIM) della NASA. Hanno concentrato la loro attenzione sulle latitudini settentrionali comprese tra 56 e 60 gradi (una stretta striscia delimitata da Bergen, in Norvegia, a nord, Edimburgo, in Scozia, a sud), dove i dati alle medie latitudini erano più affidabili. Quello che hanno scoperto è che le nuvole non sembravano seguire una direzione chiara.

Notano invece che le nubi notturne a media latitudine sono molto variabili, apparendo più spesso a volte ma non altre volte. Sorprendentemente, questa variabilità di anno in anno segue da vicino il ritmo dei lanci di razzi mattutini, secondo i dati del satellite Mesospheric Ice Aeronautics (AIM) della NASA.

Immagine per l'articolo intitolato Ci sono sempre più nuvole luminose nel cielo notturno e ora sappiamo che sono state causate dai razzi

Grafico: NASA/Michael Stevens (Laboratorio di ricerca navale) et al.

I ricercatori hanno anche notato che al mattino i venti atmosferici trasportavano rapidamente le particelle nell’atmosfera centrale, il che è in linea con la relazione osservata tra i razzi. yubes Layla. La teoria dice che il vapore acqueo è un’emissione Lancio di razzi nel nord dal vento Aree dell’alta atmosfera che sono abbastanza fredde da formare nuvole luminose.

Il casi studio Studi precedenti hanno collegato le nubi luminose notturne alle emissioni dei lanci dello space shuttle. Tuttavia, questa è la prima ricerca a dimostrare che anche missili molto più piccoli sembrano avere un effetto. “La navetta, ovviamente, è enorme rispetto ad altri veicoli di trasporto”, ha affermato Michael Stevens, astrofisico del Naval Research Laboratory e coautore dell’ultimo documento di ricerca. “Cosìe il fatto che tutti i piccoli composti contribuiscono, e Non solo contribuendo, ma in un modo che determina variazioni di anno in anno, È stata una specie di sorpresa. Non ce lo aspettavamo”.

Anche se probabilmente non è un file missili. È probabile che altri fattori continueranno a influenzare l’aspetto delle nuvole notturne. Randall ha identificato che il cambiamento climatico quasi certamente continua a svolgere un ruolo, anche se il set di dati che lei e i suoi colleghi hanno analizzato non raccolgono un segnale chiaro. “Non ho dubbi sul fatto che le attività umane influiscano sulle nuvole. È davvero una questione di quanto in termini quantitativi”.

È interessante notare che si crede Che esiste una relazione tra eruzioni vulcaniche e nubi mesosferiche più di un secolo. Il primo caso noto registrato di vedere una nuvola notturna risale al 1885, dopo due anni dall’eruzione del Krakatoa.

Ma c’è un quadro più chiaro di Effetto di lancio di un razzo Può fornire un quadro più chiaro di chi siamo come esseri umani Cambia il nostro pianeta. Oltre ad essere bellaAgli occhi, le nubi luminose notturne hanno effetti poco conosciuti qui sulla Terra. Piuttosto, viene considerata la sua importanza come potenziale indicatore del cambiamento provocato dall’uomo.

La mesosfera e le nuvole che appaiono al suo interno sono molto sensibili a piccoli cambiamenti. Se comprendiamo meglio l’impatto dei missili, ad esempio, hanno affermato Randall e Stevens, possiamo utilizzare questa conoscenza per valutare con precisione gli effetti di disturbi atmosferici più grandi, come le emissioni di gas serra.

La ricerca sulle nuvole nottilucenti è anche, al suo interno, un’espressione essenziale della curiosità umana. “Il fatto che sia diventato più frequente alla fine del 20° secolo e nel 21° secolo ha incuriosito molti scienziati. Vorremmo sapere perché è successo”, ha detto Stevens. Per decenni, questo è stato un mistero. Ora, è è poco meno di uno Se guardi il cielo al tramonto o all’alba e vedi un mare di cielo luminoso, sai che un razzo potrebbe aver formato le nuvole.

READ  Cosa ne pensate del nuovo iMac: sette opzioni di colore, un display ultra sottile e il chip M1