Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Chi è Maura Monti, l’attrice italiana diventata giornalista

Il Golden Cinema è stato un momento molto importante per il MessicoEssendo una delle industrie dell’intrattenimento più importanti al mondo. Pertanto, ha rappresentato una grande opportunità per molte persone dall’estero che non vedevano l’ora di brillare sul grande schermo come attori e attrici.

Tale fu il caso dell’attrice italiana, Maura Monti, una giovane donna che ha imparato diverse lingue per lavorare come modella e attrice in diverse parti del mondo. Negli anni ’60, l’italiano attirò l’attenzione di molti produttori cinematografici, apparendo in diversi film dell’età dell’oro.

Il successo di Maura Monti è stato così grande All’epoca ho potuto lavorare con grandi personaggi come Mario Moreno ‘Cantinflas’, Germán Robles, Julián Soler e Silvia Pinal Wolf Rufinskis solo per citarne alcuni.

Chi era Mauro Monti?

Mora Monti è nata a Genova, in Italia, l’11 agosto 1942, all’età di cinque anni si è trasferita con la famiglia a CaracasVenezuela e Andò a studiare a Londra, in Inghilterra, dove imparò diverse lingue, e nacque il suo gusto per la modaE inizia a lavorare come modella e ad apparire su copertine di riviste, piattaforme e alcuni spot pubblicitari.

Negli anni Sessanta si trasferisce in Messico e compare sul grande schermo con il film Piccione KokorokoCon Lola Beltran, Luis Aguilar, Abel Salazar e Lucha Villa.

Successivamente ha partecipato ad altri film come Eccellenza, Operazione 67, Bikini Conspiracy, Dangerous Dolls, Blue Devil Spy S Addio Kazadun.

Il suo ruolo più importante è stato il suo ritratto femminile di Batman.Si è guadagnata il titolo di “La donna pipistrello del cinema messicano”. In questo film, l’attrice italiana è rimasta colpita dalla sua bellezza e ha interpretato tutte le scene d’azione senza ricorrere a una doppia acrobazia.

READ  Coronavirus: il nuovo segmento medico di Julian Weich

Perché Maura Monte ha lasciato la recitazione?

Con l’arrivo del cinema d’archivio negli anni ’70, Mora Monti si rifiutò di partecipare alle scene semivestiteDecide così di abbandonare la sua carriera di attrice per dedicarsi a un’altra passione legata alle macchine fotografiche; la stampa.

Maura Monti ha iniziato la sua carriera come giornalistaPer il quale è apparso in diverse produzioni televisive, oltre a rilasciare interviste a varie celebrità come David Renoso, attore diventato famoso nell’industria cinematografica di Hollywood.

Come scritto sulle riviste Il S il Cavaliere di Jimmy Fortson. Poi l’ex attrice ha lasciato le telecamere per dedicarsi a lavorare come artista visiva, presentando alcune mostre e tenendo lezioni di scultura, disegno e scrittura.

wgp