Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Casi indigeni di dengue rilevati in Argentina: come prevenirli e quali sono i segnali di allarme

Una persona è considerata affetta da vera dengue quando non ha viaggiato all’estero. Ciò significa che l’hai preso da una puntura di zanzara con il virus vicino a dove vivi (CDC)

Nel Argentinatre casi febbre dengue cittadino di recente. Ad oggi, due di loro sono stati segnalati dal Ministero della Salute della Provincia di Córdoba, e il terzo è stato notificato nella città di Buenos Aires e segnalato nel Bollettino della Borsa Sanitaria Nazionale. Ciò significa che i pazienti hanno ottenuto infezione virale Attraverso zanzare nel territorio di tali giurisdizioni e senza viaggiare.

caso di febbre dengue Città di Buenos Aires È stato confermato durante la prima settimana dello scorso dicembre, secondo l’ultimo bollettino epidemiologico del Ministero della Salute nazionale. Intanto sono stati registrati gli altri due casi Cordova Lo ha confermato l’assessorato provinciale alla sanità.

Vista la scoperta di questo tipo di casi di dengue, gli epidemiologi del ministero responsabile di Carla Vezzotti hanno notato che “c’è un aumento dei casi nei paesi vicini e ci sono già 8 casi importati confermati e 11 casi probabili (tra gli arrivi e i nativi) “.

Gli esperti del Ministero della Salute argentino hanno richiamato l'attenzione a causa dello scoppio della febbre dengue nei paesi vicini come il Brasile (Getty)
Gli esperti del Ministero della Salute argentino hanno richiamato l’attenzione a causa dello scoppio della febbre dengue nei paesi vicini come il Brasile (Getty)

La diffusione del virus in altri Paesi della regione e l’inizio della stagione estiva “obbligano a prestare particolare attenzione al sospetto di febbre dengue e alle relative misure di controllo. Gli specialisti hanno sottolineato la necessità di rafforzare la sorveglianza e le misure preventive di fronte al possibile aumento nel flusso di persone dentro e fuori il Paese, consueto negli appuntamenti imminenti.

Gli esperti hanno sottolineato l’importanza di adottare misure adeguate per prevenire un’ulteriore diffusione del virus all’interno del territorio argentino e un maggior numero di persone infettate dalla dengue, un’infezione virale trasmessa dalle punture di zanzara. Aedes aegypti.

Quando una zanzara si nutre del sangue di una persona infetta, può pungere altre persone e trasmettere loro il virus. L’infezione si verifica solo tramite la puntura di una zanzara infetta, non da persona a persona, né attraverso oggetti o latte materno. Tuttavia, anche se raramente, le donne incinte possono trasmettere il virus ai loro bambini.

La diffusione del virus della dengue avviene solo attraverso la puntura di zanzare infette, non da persona a persona, né attraverso oggetti o latte materno (Getty Images)
La diffusione del virus della dengue avviene solo attraverso la puntura di zanzare infette, non da persona a persona, né attraverso oggetti o latte materno (Getty Images)

Secondo il documento emesso dal National Health Portfolio, il primo caso di dengue senza record di viaggi all’estero è un residente del CABA, “con sintomi il 5 dicembre, il cui sierotipo è in fase di studio e che si trovava nella stessa città e nel località della provincia di Buenos Aires durante il periodo di acquisizione dell’infezione.” dove vengono effettuate le indagini e le corrispondenti misure di controllo.”

Nel frattempo, il secondo caso autentico è stato segnalato a Córdoba il 28 dicembre. La persona contagiata è una donna di 51 anni, senza precedenti di viaggio in altre regioni del Paese o all’estero.

Come ha spiegato l’assessorato provinciale alla sanità, secondo l’indagine epidemiologica, questo caso non è correlato al caso denunciato nei giorni precedenti. Il paziente era un uomo di 21 anni di Córdoba, la capitale, che non aveva viaggiato.

READ  Dallo zoo al santuario: "In cattività le grandi scimmie hanno perso la loro essenza di specie, il loro legame con la natura"

Il caso è stato rilevato attraverso un’intensa sorveglianza della sindrome da febbre acuta, quando il giovane è stato consultato in un centro sanitario per febbre, mal di testa e dietro gli occhi. “La malattia sta procedendo positivamente e non necessita di ricovero”, ha detto l’Azienda sanitaria provinciale. I sintomi della dengue possono essere scambiati per COVID.

Nel 2022, il Brasile ha registrato il maggior numero di decessi per febbre dengue in un anno/archivio
Nel 2022, il Brasile ha registrato il maggior numero di decessi per febbre dengue in un anno/archivio

“Stiamo attraversando un aumento dei casi di Covid-19 ed è importante informare la comunità che alcuni dei sintomi di questa malattia sono simili e possono essere confusi con quelli di dengue, chikungunya e Zika. Pertanto, è imperativo che tutti le persone con febbre, mal di testa, dietro gli occhi, i muscoli e le articolazioni dovrebbero sottoporsi a un consulto medico presso Immediatamente “, ha avvertito Laura Lopez, direttrice dell’epidemiologia a Córdoba. In quella contea, il monitoraggio viene effettuato visitando promotori sanitari che valutano la presenza di larve di zanzara e siti di riproduzione nelle case.

Gli specialisti stanno seguendo da vicino il caso della dengue in Argentina osservando cosa è successo nel 2022 nei paesi vicino all’Argentina. Almeno 987 persone sono morte di febbre dengue in Brasile, hanno riferito martedì fonti ufficiali, con un aumento del 301% rispetto al 2021, il numero più alto registrato in un anno nel Paese.

Il numero di decessi registrati in Brasile è stato quattro volte superiore rispetto al 2021, quando sono stati segnalati 246 decessi per dengue. Secondo l’ultimo rapporto dell’Organizzazione Panamericana della Sanità sulla dengue, fino alla prima settimana dello scorso ottobre, il maggior numero di casi di dengue nella regione delle Americhe è stato segnalato in Brasile, Nicaragua, Perù, Colombia e Messico.

Oggi la misura più importante per prevenire la febbre dengue è eliminare tutti i siti di riproduzione delle zanzare, cioè tutti i contenitori contenenti acqua dentro e intorno alle case.

Le cassette possono raccogliere l'acqua e diventare zone di riproduzione per zanzare/spinne
Le cassette possono raccogliere l’acqua e diventare zone di riproduzione per zanzare/spinne

Molti dei contenitori in cui si riproducono le zanzare sono inutili. Ad esempio, su balconi, terrazze o giardini, potrebbero esserci lattine, bottiglie, pneumatici, pezzi di plastica, stoffa e cilindri tagliati che contengono acqua e non sono più in uso. Questi tipi di contenitori dovrebbero essere smaltiti, secondo il portafoglio sanitario argentino.

READ  Carlos Higgs, rappresentante della Spagna alla Junior Eurovision 2022

Se i contenitori non possono essere rimossi a causa dell’uso frequente, è necessario impedire alle zanzare di penetrare al loro interno. Serbatoi, cisterne e/o cisterne devono essere coperti o evitati ristagni d’acqua quando vengono capovolti, svuotati o spazzolati frequentemente (come nel caso di presine e fontanelle). Le bottiglie a rendere devono essere conservate al chiuso.

Dovresti controllare la casa e i suoi dintorni per la febbre dengue.  Gli oggetti che possono essere un terreno fertile per le zanzare dovrebbero essere rimossi.  Se non riesci a sbarazzartene, devi assicurarti che le zanzare/OPS non entrino
Dovresti controllare la casa e i suoi dintorni per la febbre dengue. Gli oggetti che possono essere un terreno fertile per le zanzare dovrebbero essere rimossi. Se non riesci a sbarazzartene, devi assicurarti che le zanzare/OPS non entrino

“La fumigazione non è sufficiente per eliminare le zanzare. Hanno spiegato che l’uso di pesticidi è una misura di controllo progettata per eliminare le zanzare adulte, ma non è utile per sbarazzarsi di uova o larve”.

“La sua applicazione deve essere valutata dalle autorità sanitarie perché sconsigliata in tempi di emergenza sanitaria, quando si rilevano casi sospetti di febbre dengue, e deve essere sempre accompagnata da misure di controllo ed eliminazione di tutti i contenitori in cui può accumularsi acqua in case e spazi pubblici.

Continuare a leggere: