Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Bruxelles esaminerà l’acquisto di Oticon Medical da parte di Cochlear su richiesta della Spagna e di decine di altri paesi dell’UE

BRUXELLES, 7 dicembre (Stampa europea) –

La Commissione europea ha dichiarato mercoledì che valuterà se l’acquisto da parte dell’australiana Cochlear della società danese Oticon Medical rientri nelle regole dell’UE sulla concorrenza o possa distorcere il mercato unico, poiché ha chiesto di monitorare la Spagna e dozzine di altri Stati membri.

Entrambe le società sono attivamente coinvolte nella produzione e fornitura di impianti uditivi, ha affermato in una nota il direttore esecutivo della Società, ma l’operazione non ha raggiunto le soglie stabilite nei regolamenti della Società che richiedono la notifica di questo tipo di transazione.

Tuttavia, la Spagna, il paese in cui è stata comunicata l’intenzione di acquistare, ha chiesto a Bruxelles di esaminare la concentrazione per valutare se, sebbene manchi di una dimensione sociale, possa incidere sugli scambi all’interno del mercato unico e mettere in pericolo la concorrenza leale nella sfera economica.

A seguito della richiesta spagnola, decine di altri partner hanno sostenuto la richiesta d’esame, vale a dire Bulgaria, Danimarca, Finlandia, Francia, Irlanda, Italia, Lituania, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo e Svezia.

Bruxelles valuta le condizioni esistenti per valutare se l’acquisto possa incidere in modo significativo sulla concorrenza nel mercato degli impianti cocleari e delle soluzioni a conduzione ossea nello Spazio economico europeo e nei Paesi di riferimento.

READ  Alberto Fernandez ha invitato i capi dell'International Intelligence Consortium a Casa Rosada