Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Bolsonaro risponde a Boris Johnson dopo aver suggerito il vaccino AstraZeneca

Il presidente del Brasile, Jair Bolsonaro

primo ministro britannico, Boris Johnson, ha concordato con il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, che ha raccomandato un vaccino contro il COVID-19 sviluppato dalla società farmaceutica britannica AstraZeneca.A cui ha risposto il Presidente del Brasile Non è ancora stato vaccinato.

I due leader si sono accordati a New York City in occasione della riunione dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, che si terrà martedì.

“L’ho già preso due volte”Johnson ha confermato riguardo alla dose di AstraZeneca, un commento a cui Bolsonaro ha risposto: “Non l’ho ancora fatto”, Come riportato dal quotidiano brasiliano ‘Giornale quotidiano’.

Il fatto che non abbia ancora ricevuto una dose contro il COVID-19 fa del presidente brasiliano un’eccezione tra i leader mondiali e ha suscitato polemiche anche a New York, dove le autorità cittadine chiedono un certificato di vaccinazione per l’accesso a spazi chiusi come ristoranti, cinema o teatri.

per questa ragione, Il sindaco di New York Bill de Blasio ha invitato Bolsonaro a non andare in città se non è vaccinato, raccoglie il portale di notizie brasiliano San 1.

“Con i protocolli che abbiamo messo in atto, dobbiamo inviare un messaggio a tutti i leader mondiali, in particolare Bolsonaro, che se intendono venire qui, devono essere vaccinati”., ha confermato de Blasio.

Il primo ministro britannico Boris Johnson
Il primo ministro britannico Boris Johnson

Per il sindaco è fondamentale trasmettere il messaggio di sicurezza sanitaria alla popolazione, oltre a garantire che i partecipanti all’Assemblea delle Nazioni Unite non vengano contagiati. “Tutti dovrebbero essere al sicuro e insieme, e questo significa che tutti dovrebbero essere vaccinati”, ha detto.

incontro con johnson

Al di là delle controverse dichiarazioni del presidente brasiliano, Johnson e Bolsonaro hanno tenuto un incontro in cui il presidente sudamericano ha chiesto flessibilità per l’accesso dei suoi cittadini al Regno Unito.

READ  Persecuzione in Nicaragua: la candidata presidenziale Cristina Chamorro deve affrontare un processo

Nei giorni scorsi il governo Johnson ha emanato una serie di misure che rendono più flessibile l’accesso dei turisti internazionali alle isole, tuttavia il Brasile non è incluso in questa lista di Paesi.

Pertanto, indipendentemente dal fatto che sia stato presentato un certificato di vaccinazione, è essenziale che coloro che entrano nel Regno Unito dal Brasile rimangano in quarantena all’arrivo.

Secondo fonti del governo brasiliano ha avuto accesso a ‘Giornale quotidiano’e Johnson ha suggerito una possibile revisione di questa situazione dall’inizio di ottobre. Da parte sua, la delegazione brasiliana ha osservato che questo allentamento delle misure faciliterebbe la partecipazione delle autorità brasiliane alla Conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP26), che si terrà a Glasgow a novembre. .

Nell’agenda della delegazione brasiliana durante la sua permanenza a New York, è previsto un incontro presidenziale con il presidente della Polonia, Andrzej Duda, e un incontro con il segretario generale delle Nazioni Unite Antonio Guterres.

Tuttavia, sebbene il ministro degli Esteri brasiliano, Carlos Franca, incontrerà il segretario di Stato americano, Anthony Blinken, questo incontro non dovrebbe estendersi ai leader dei due Paesi.

(Con informazioni da Europa Press)

Continuare a leggere: