Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Aymée Nuviola presenta i mixtape cubani al Mastercard JazzFest

San Giovanni. – Cantante cubana Amy Novola Ammette a Efe di sentirsi molto responsabile e orgogliosa di mostrare il mix musicale del suo paese in ogni angolo del mondo in cui viene presentato, come il Mastercard JazzFest ’22 che viene celebrato a San Juan.

All’Avana, capitale di Cuba e sua città natale, Novola ascoltò per la prima volta il tipo di salsa afro-caraibica eseguita da alcuni dei musicisti più diffusi nell’isola principale delle Grandi Antille.

Ma è stato solo dopo aver studiato pianoforte classico, essere diventato un artista professionista e aver iniziato a viaggiare per assistere agli spettacoli che si è reso conto dell’influenza che la musica cubana aveva insieme alla musica brasiliana e statunitense come uno dei principali ritmi musicali a livello internazionale.

I ritmi cubani si espansero grazie alla loro esportazione

Bolero, Jr., guaracha, danzon, chacha, rumba e mambo, tutti generi musicali indigeni delle Antille, sono i generi che importanti artisti cubani che hanno viaggiato in altri paesi hanno potuto diffondere a un pubblico che non ne era a conoscenza.

“Quando ti rendi conto di ciò che il tuo paese ha fatto a livello internazionale, ti rendi anche conto che il tango e la milonga sono influenzati dalla musica cubana”, ha detto Nuviola, 49 anni.

“Ti fa sentire, non solo orgoglioso, ma responsabile, perché le persone ti misurano con quello standard e si aspettano che tu faccia qualcosa di rappresentativo. Ci motiva e ci motiva a farlo per eccellenza”, ha sottolineato questo artista che indossa un “afro” tra i suoi capelli.

L’artista, raffigurata e conosciuta come “La Sonera del Mundo”, si esibirà con la sua orchestra di 11 musicisti il ​​29 maggio, giorno di chiusura del Mastercard JazzFest ’22, che si svolgerà presso la Coca-Cola Music Hall. Nella capitale di Porto Rico.

READ  Dwayne Johnson ribadisce che non farà parte di "Fast and Furious": "È un esempio di manipolazione"

Nuviola, nota anche per la sua imitazione di Celia Cruz in “Celia”, sarà l’unica artista a partecipare a questo festival jazz.

Notte cubana al Jazz Festival

Oltre a Nuviola, la chiusura del festival vedrà la partecipazione di leggendari artisti jazz cubani come il pianista Chucho Valdés e il sassofonista e clarinettista Paquito D’Rivera.

A proposito di queste due leggende musicali, Nuviola ha notato che sono rappresentanti del jazz afro-cubano, un genere in cui si combinano percussioni e ottoni che non sono stati inclusi nella genesi del jazz.

Un esempio di ciò è ciò che ha fatto il musicista cubano Chano Pozo quando ha incorporato la tombadora o conga nel jazz negli anni ’40, ha detto Nuviola, vincitore di un premio internazionale.

Ha sottolineato che questa influenza musicale è stata evidenziata da Bozo a New Orleans (USA), luogo di nascita del jazz, dove famosi musicisti cubani si sono recati per “interagire” tra jazz e blues.

“Se vai alle origini della musica cubana, è sempre fusa. La musica cubana si fonde facilmente con i ritmi dell’America Latina”, ha aggiunto.

Salsa fusion cubana forgiata

Sono stati quei brani musicali cubani che hanno dato origine alla musica salsa, che è nata nei quartieri di New York più di 60 anni fa tra giovani musicisti latinoamericani, per lo più portoricani, immigrati negli Stati Uniti.

La salsa è nata a Cuba, ma è stata cresciuta, nutrita e arricchita dai portoricani. “Per molto tempo, gli artisti hanno vissuto lontano dal genere e lo hanno reso più popolare”, ha affermato Nuviola, che ha partecipato a due edizioni del National Salsa Day a Porto Rico.

READ  Mi ha detto che Flow avrà Jay Wheeler in Always Dream

Secondo Nouvola, non sorprende che la salsa sia incorporata nei festival jazz.

Questa inclusione è stata fatta da Nuviola con il pianista cubano Gonzalo Rubalcaba, con il quale ha registrato l’album nominato ai Grammy “Viento y Tiempo – Live at Blue Note Tokyo”.

Ha detto: “Siamo stati a festival importanti in tutto il mondo e non è nuovo per me portare un gruppo musicale che mostra il lavoro che abbiamo fatto in relazione a questo tipo di musica”.

“Se è salsa, puoi ballare. Ma c’è un atto musicale che si concentra su qualsiasi tipo di fusione. Lo consideriamo qualcosa di più naturale”, ha detto Nuviola, che ha esperienza in festival jazz a Curaçao, Paesi Bassi, Spagna e Italia.