Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Avila ciclismo addio a Julio Jimenez, “monumento” dello sport


Continentale

EFE Road Competition 06/08/2022

La città di Avila e il mondo del ciclismo, mercoledì, il ciclista spagnolo Julio Jimenez, ha lanciato un “monumento” allo sport di Avila, nelle parole dell’ex ciclista David Navas, che è stato molto vicino negli ultimi anni del “Orologiaio” Avila”, fino alla morte questa mattina, dopo aver avuto un incidente con altri due ottantenni nella capitale.

La zelante cappelletta allestita dal consiglio comunale a Palazzo Caproti (XVI secolo) si riempì gradualmente di persone che lo amavano e lo ammiravano, e di corone provenienti da diverse parti della Spagna, dimostrando che era una “grande persona”, secondo Navas.

Il consiglio comunale di Avila, che ha emesso due giorni di lutto dopo la morte di Gabriel Julio Jimenez Muñoz all’età di 87 anni, ha voluto salutare con tutti gli onori questo pluripremiato ciclista di Avila, mettendo la bandiera della città sulla sua bara con casco e guanti da ciclismo.

A guardia del sarcofago c’era uno stendardo cittadino in testa, mentre si possono vedere le bandiere di Avila, Castilla, Leon e Spagna con crepes nere, insieme a un’immagine abbastanza attuale del ciclista defunto, sotto la quale c’era una bicicletta chiamata “Julito Jiménez” .

Si tratta di una bicicletta che era stata regalata all”orologiaio di Avila’ da Pedro Delgado, che all’età di 87 anni aveva intenzione di riutilizzarla dopo un’epidemia durante la quale, secondo David Navas, era passato molto male” e ora ‘superato’, perché sembrava “è stato rinnovato”.

L’incidente è avvenuto martedì, quando l’auto su cui viaggiava si è scontrata con altre due persone, rispettivamente di 87 e 80 anni, interrompendo i piani di chi aveva vinto cinque tappe del Tour de France e quattro del Giro d’Italia e del Giro. d’Italia. Tre dalla Vuelta a Spagna.

READ  Ruggeri ha sorpreso direttamente Sebastian Dominguez: la prima squadra lo sta cercando come DT

Nello specifico, ai piedi della bara di Julio Jimenez, è stata collocata una foto dello scalatore di Avila durante il Giro di Francia del 1967, anno in cui è stata imposta la maglia a pois, che attesta la sua vittoria nella classifica di montagna.

Oltre alla presenza delle autorità, tra cui il sindaco di Avila, Jesus Manuel Sanchez Cabrera, alla festa hanno partecipato ex ciclisti come Angel Arroyo, Jesus Rodriguez Rodriguez “El Pajaro” o David Navas, che, purtroppo, rimane “incredibile” circa “La scomparsa di un monumento ad Avila.

Oltre all'”atleta perfetto” che “lascia un vuoto ad Avila”, Navas, come molti altri, lo ha descritto come una “grande persona” che ha passato un “brutto periodo” durante la pandemia, ma che ora è “uscito di nuovo”. ‘ e ‘volevo vivere’ .

Mentre sua sorella Maria Sonsoles ha ricevuto le condoglianze da coloro che gradualmente hanno riempito la cappella funeraria, sono arrivate molte corone di fiori, come quelle del Comune di Avila, quelle della Federazione Ciclistica Spagnola, quelle della Vuelta Ciclista a España o quelle della Vuelta Ciclista a España o Jose Maria Jimenez `Al Shafaa Sports Club.

Fiori sono arrivati ​​anche da Peña Ciclista Vázquez Palomo, la federazione ciclistica di spedizione di Castilla y León Ávila, Diario As o dal giornalista sportivo José Ramón de la Morena, con un messaggio: “Quanto sono stato fortunato ad incontrarti”.

I funerali di Julio Jimenez si svolgeranno questo giovedì, a partire dalle 12:30 nella Sagrada Familia, ad Avila, prima che venga sepolto nel cimitero municipale della capitale, dove una strada porta il suo nome.

READ  Concentrandosi su "Mbappé" Villa e VAR, i migliori meme dopo il Boca valutato contro difesa e giustizia




EFE – Agenzia EFE – Tutti i diritti riservati. È vietata qualsiasi tipo di riproduzione senza il permesso scritto di Agencia EFE S/A.