Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Aveva un dolore al piede che non gli dava importanza, è andato dal medico e ha ricevuto una diagnosi devastante

a marzo , Richard Bernstein, un uomo di 62 anni, ha iniziato a notare che il suo piede stava iniziando a gonfiarsi e che il dolore che soffriva da tempo stava iniziando a peggiorare. Turbato dalla situazione, ha deciso di rivolgersi al medico di famiglia, che lo ha indirizzato a un esperto che gli ha fatto una diagnosi devastante: “Aveva quattro giorni di vita”.

L’uomo, originario di Montville, New Jersey, ha confermato di aver iniziato a mostrare piccoli dolori all’alluce destro cinque anni fa, ma non gli ha dato importanza. Col tempo, Il disagio si diffuse in tutto l’arto e iniziarono a chiedere aiuto a medici sportivi e podologi, ma non trovarono nulla di anormale, Così ha deciso di andare avanti con la sua vita.

“Sono andato dal podologo perché pensava che avessi un dito rotto, ma non riusciva a trovare nulla che non andasse”, ha detto. Ha iniziato a raccontare durante un’intervista Posta di New York. Dopo due anni, ha spiegato, il dolore ha iniziato a diffondersi e ad approfondirsi fino alla caviglia, ed è allora che ha deciso di consultare un medico sportivo. Secondo la sua storia, non ha trovato nulla di gravemente evidente Lo specialista gli disse che poteva avere una stenosi spinale, Un restringimento degli spazi all’interno della colonna vertebrale può esercitare pressione sui nervi che attraversano la colonna vertebrale e questo può essere trattato con la terapia fisica.

Un tumore maligno che si è depositato nei reniPer gentile concessione del New York Post

Tuttavia, nel tempo, il dolore ha iniziato a incidere gravemente sulla sua qualità di vita e solo a marzo, quando ha visto la gamba destra gonfia, ha deciso di consultare un medico. A questo punto, mi hanno consigliato una TAC. [TAC] Dall’addome, che determina che qualcosa non va. Così hanno deciso di mandarlo da un esperto in urologia, che gli ha dato una diagnosi devastante. “Mi ha detto che avevo quattro giorni da vivere”calcolato.

READ  Sono andati ad Haiti in missione di solidarietà

Dopo aver analizzato i vari esami consigliati dai medici, lo hanno indicato “Avevo un grosso tumore carcinoide al rene Un trombo tumorale è cresciuto attraverso la vena renale e ha riempito la vena cava che è La vena principale che drena il cuore. Dopo questa diagnosi, Bernstein è stato finalmente ricoverato in un ospedale di New York, dove ha subito un lungo intervento chirurgico per rimuovere un tumore al rene. Le brutte notizie non sono finite qui Negli studi preoperatori sono stati rilevati altri problemi medici che richiedono molta attenzione.

Richard Bernstein si è ripreso a casa e nelle cure della sua famiglia
Richard Bernstein si è ripreso a casa e nelle cure della sua famigliaPer gentile concessione del New York Post

L’uomo ha detto che due grandi arterie coronarie “Erano bloccati al 99% e il loro fegato non funzionava correttamente perché il cancro ne ostacolava la funzione”. Inoltre, secondo il referto del medico che lo ha operato, “la vena cava era bloccata e gli faceva pressione sugli arti inferiori”. “Stavo camminando su una corda tesa,” confermato Bernstein. D’altra parte, ha notato che il tumore e il trombo tumorale avevano una dimensione di circa 12 pollici e pesavano circa 2,5 libbre.

Bernstein è stato operato da tre esperti medici di New York e ora è a casa dove si sta riprendendo positivamente e con la sua famiglia. Se le mie gambe non fossero state completamente gonfie, sarei morto. Non c’è stato assolutamente nessun dolore serio, ma il mio consiglio è che se qualcosa va storto e non riesci a trovare la risposta, non smettere di cercare aiuto. Fidati del tuo intuito sul tuo corpo.chiuso nell’intervista.

READ  Pressione di scambio che riscalda solo in parallelo | Il dollaro marginale ha raggiunto 182 pesos con un volume minimo di transazione transaction