Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Aung San Suu Kyi è stata condannata dal regime golpista militare in Myanmar | Condanna internazionale del Premio Nobel per la pace

L’ex ministro di Stato Birmania e il premio Nobel per la pace, Aung San Suu Kyi, È stato Lunedì è stato condannato a quattro anni di carcere di Il governo militare che lo ha rovesciato il 1 febbraio. L’incriminazione era contro Suu Kyi, 76 anni, per due anni per “incitamento contro i militari” e altri due anni per violazione delle restrizioni COVID-19. Ore dopo, la sua condanna è stata ridotta della metà. L’Alto Commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, ha avvertito che l’ex leader birmano è stato sottoposto a un “processo politico” per la “farsa” allestito con un tribunale controllato dai militari.

È stato compiuto solo il reato di “istigazione” per il quale Suu Kyi è stata condannata Attraverso varie dichiarazioni rilasciate dalla Lega nazionale per la democrazia (Nld), il partito che guida il Premio Nobel, per opporsi al riconoscimento della giunta poco dopo il golpe.. Mentre le accuse di violazione delle restrizioni alla pandemia cercano di condannare gli eventi elettorali tenuti da Suu Kyi in vista delle elezioni di novembre 2020, mesi prima del golpe.

In quelle elezioni, il partito di Suu Kyi ha dominato le urne, come aveva già fatto nel 2015, con il sostegno degli osservatori internazionali. Il governo militare, guidato dal generale Min Aung Hlaing, ha annullato le elezioni dopo il colpo di stato, adducendo brogli diffusi. Da allora, la violenza civile è aumentata e il numero dei detenuti politici è stimato a 10.000.

L’ex presidente è stato condannato da un tribunale che ha emesso la stessa sentenza, con accuse identiche, al presidente destituito, Win Myint, e una pena detentiva di due anni all’ex governatore di Naypyidu, Myo Aung, sempre per presunte accuse. L’accusa di “istigazione”.

READ  Al Summit delle Americhe, Luis Almagro ha detto: "Non avrei amato Pinochet, Videla e Gregorio Alvarez in questa stanza".

La corte non ha specificato in quale prigione sarebbero stati inviati i detenuti, che sono stati isolati dai militari durante l’operazione e hanno avuto contatti limitati con i loro avvocati. La sentenza implica anche l’interdizione politica dei detenuti nel caso ipotetico che il consiglio tenga elezioni, che ha promesso senza ancora fissare una data.

Decine di casi archiviati dopo il golpe sono ancora pendenti contro il Premio Nobel per la pace, comprese accuse di corruzione, violazione dei sistemi di comunicazione e violazione dell’Official Secrets Act, tutte punibili con la reclusione. Gli avvocati di Suu Kyi, a cui il consiglio militare ha impedito di parlare con i media, sottolineano che il loro cliente nega tutte le accuse contro di lei.

‘prova spettacolo’

L’ex presidente del Cile, Michelle BacheletHa ignorato la condanna di Suu Kyi e ha chiesto il suo rilascio. “La condanna del consigliere di Stato dopo un processo farsa in segreto in un tribunale controllato dai militari è stato un processo politico”, ha affermato in una nota l’Alto Commissario per i diritti umani. Da parte sua, l’Alto rappresentante dell’Unione europea (UE) ha affermato: Josep BorrellHa sottolineato che le sentenze “rappresentano un altro passo verso lo smantellamento dello stato di diritto e una flagrante violazione dei diritti umani in Myanmar”.

Con questo tono ci sono state condanne da parte di Human Rights Watch, Amnesty International e altre organizzazioni per i diritti umani. “Le dure condanne emesse contro Aung San Suu Kyi su queste false accuse sono l’ultimo esempio della determinazione dei militari a reprimere qualsiasi dissenso e sopprimere le libertà in Myanmar”, ha affermato Ming Yu Hah, vicedirettore delle campagne in Asia di Amnesty International.

READ  L'FBI ha fatto irruzione nella casa di Donald Trump in Florida e ha aperto la sua cassaforte

“L’assurda e corrotta decisione del tribunale fa parte del devastante schema di punizioni arbitrarie che ha provocato la morte di oltre 1.300 persone e migliaia di detenuti dal golpe di febbraio”, ha aggiunto Meng. L’attivista ha osservato che ci sono migliaia di detenuti senza un profilo di Suu Kyi che affrontano una “terribile prospettiva” di anni di carcere per aver esercitato pacificamente i loro diritti di protestare e non essere d’accordo con il consiglio militare.

Il governo di unità nazionale in Birmania, l’autorità esecutiva contro il golpe militare, ha definito “illegale” la giunta militare formata dalle forze politiche democratiche del Paese, il verdetto contro Suu Kyi. Il ministro della Giustizia nell’esecutivo dell’opposizione, Thein O, ha affermato, secondo il portale, che “tutte le accuse del regime golpista negli affari politici sono nulle fin dall’inizio, e quindi le sentenze del tribunale su queste accuse sono assolutamente illegali”. Dalle notizie del Myanmar ora.

Dittatura con passaggi diplomatici tra Occidente e Oriente

Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite e diversi governi come Stati Uniti, Regno Unito, Giappone e Unione Europea, hanno chiesto il rilascio di Suu Kyi. Altri sono stati arrestati dal consiglio militare guidato dal generale Min Aung Hlaing. Il comandante militare è stato escluso dai recenti vertici e riunioni dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN) per non aver rispettato gli accordi dello scorso aprile per fermare la violenza e aprire il processo di dialogo.

“Chiediamo al regime di rilasciare Aung San Suu Kyi e tutte le altre persone detenute ingiustamente, compresi i funzionari eletti democraticamente”, ha aggiunto.Lo ha detto il Segretario di Stato americano Anthony Blink In una dichiarazione, ha descritto la sentenza come “un attacco alla democrazia e alla giustizia”.

Da parte sua, il ministro degli Esteri britannico ha affermato: meno travatura, ha sostenuto che la sentenza contro l’ex leader birmano è “Un altro orribile tentativo da parte del regime militare di Birmania soffocare il dissenso e sopprimere la libertà e la democrazia”.. Pertanto, Truss ha avvertito: “L’arresto arbitrario di politici eletti non fa che aumentare il rischio di aggravare il malcontento”.

READ  La misteriosa morte in pochi giorni di cinque alti generali del regime cubano

Il primo ministro cambogiano Hun Sen, il cui Paese detiene la presidenza dell’Associazione delle nazioni del sud-est asiatico (ASEAN), ha confermato l’intenzione di recarsi in Myanmar per incontrare l’esercito, sempre più isolato dall’esterno tranne che per i contatti diplomatici con la Russia e Cina.

Il colpo di stato ha fatto precipitare il Myanmar in una profonda crisi politica, sociale ed economica e ha aperto una spirale di violenza con nuove milizie civili, esacerbando la guerriglia decennale del Paese. Almeno 1.300 persone sono state uccise a causa della brutale repressione da parte di polizia e soldati dopo il golpe, che ha sparato per uccidere manifestanti pacifici, secondo i rapporti quotidiani dell’Associazione per l’assistenza dei prigionieri politici, che sono anche dati in più di diecimila Il Arrestati gli avversari, inclusa Suu Kyi.