Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Augusto Cagliardi, DJ San Luis in Italia

La passione per la musica elettronica ha acceso Augusto Gabriele Cagliardi all’età di 13 anni. Fu suo padre, Sergio, che in quel momento riaccese la sua passione e rispolverò i piatti che erano con lui in un’altra epoca e ne seminò il seme. Questo ha ispirato il giovane ad entrare nel mondo dei suoni e in pochissimo tempo, sei mesi, ha iniziato a suonare.

Dopo un po’, Augusto è riuscito a portare la sua musica nelle classifiche di vendita di musica elettronica del mondo, e da Milano, in Italia, dove ha vissuto per più di tre anni, ha in programma un tour in Argentina che lo riporterà alla sua nativa San Luis. .

Mentre suo padre si allenava, il giovane Augusto ha iniziato a interagire con i team, ha avuto uno sguardo approfondito su com’era il mondo della musica elettronica, cosa che lo ha ispirato sempre di più. Come una palla di neve, ha iniziato a suonare, prima una volta al mese, poi due volte, è venuto a suonare due volte a settimana in club come Aqua e La Quinta. “Quando avevo 18 anni, ho finito la scuola e ho deciso di andare a Buenos Aires per studiare più seriamente, perché anche se avevo le basi e una certa conoscenza della musica, non c’era nessun insegnante a San Luis per diventare un professionista. A quel tempo , nessuno te l’ha insegnato, quindi puoi essere un artista. È stato molto difficile proiettare”, ricorda DJ.

Il giovane ha preso lezioni presso la Scuola di Musica di Buenos Aires (EMBA), dove ha studiato produzione di musica elettronica e DJing professionale. Inoltre, si è diplomato come tecnico del suono e della registrazione e, quando ciò non bastava, ha iniziato a seguire alcuni corsi ad Arjas, una scuola per DJ.

READ  Emozionanti colloqui in Italia per eleggere un presidente ed evitare la catastrofe politica

In quel periodo conobbe tre amici che sarebbero diventati suoi partner nel mondo della musica: Gaston Martinez, Iñaki Guilanolegui e Guillermo Foulkes. “Abbiamo iniziato a progettare l’etichetta con loro nel 2017. È stato un periodo difficile perché producevamo da alcuni anni, ma sentivamo che non eravamo nella posizione di inviare la nostra musica alle etichette e che sarebbero interessati ad essa ”, ricorda San Luis.

Così in quel periodo nacque un progetto chiamato Outsiders Records, in cui non potevano mettere la musica sulle major per pubblicarla su tutte le piattaforme di vendita. Il percorso che hanno trovato è stato quello di creare la propria etichetta per pubblicare la loro musica.

Sebbene Augusto si identifichi con molti stili musicali e non si concentri su uno solo, quelli che gli piace ascoltare di più e con cui “clicca” di più sono deep house, minimal deep tech, tech house e techno. “Sono sempre alla ricerca di musica in quei generi e le mie produzioni ruotano sempre attorno a questi quattro stili. In totale, ho pubblicato circa 170 titoli dal 2016 ad oggi. Ne ho alcuni che non sono ancora usciti, ma ho Li rilascerò presto”.

L’obiettivo della vita di Cagliardi è quello di essere il numero 1 nella pagina di vendita di TrackSource, qualcosa che ha già realizzato con tre tracce diverse. Inoltre, è riuscito a posizionare le sue canzoni tra le più vendute su Beatport. “Quello era a livello di produzione, ma come dj ho avuto la soddisfazione di suonare in molti club di Buenos Aires e al Pueblo Limit di Villa Gesell, che è stato l’appuntamento più grande che ho avuto, ho suonato davanti a tremila persone, ho pensare. Era uno dei miei preferiti. Era segnato da tutta l’energia delle persone. ” A Milano ho giocato anche nei grandi club e ora a causa della questione pandemia molte case di produzione sono chiuse e molte date non vengono prodotte”, ha detto.

READ  L'Italia sconvolta dalla morte del calciatore 17enne

Mentre preparava musica a Milano, il giovane iniziò a pianificare un tour che lo avrebbe portato in Argentina a dicembre. “Sono più concentrato sul tornare nel mio paese, finirò le date che farò a San Luis e in alcuni posti a Buenos Aires e Concordia, Entre Rios”, ha aggiunto.

Editoriale/MGE