Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Attracco riuscito di Space X alla Stazione Spaziale Internazionale La missione Axiom 1 è decollata con un ex astronauta e tre civili diretti alla Stazione Spaziale Internazionale, dove svolgeranno attività scientifiche e commerciali.

Il Quattro astronauti sono arrivati ​​​​alla Stazione Spaziale Internazionale sabato (ISS) in una missione storica, l’essere Il primo sito completamente privato a raggiungere quella destinazioneLi avevamo Accolto dagli astronauti della spedizione 67 Alla Stazione Spaziale Internazionale con abbracci e un servizio fotografico.

Gli astronauti della NASA Tom Marshbourne e Kayla Barron erano responsabili dell’apertura del portello interno dopo essersi assicurati che la pressione fosse eseguita correttamente.

Circa due ore dopo l’arrivo di Dragon Endeavour, con quattro astronauti Axiom – l’ispanico-americano Michael Lopez-Alegria, l’americano Larry Connor, il canadese Mark Pathy e l’israeliano Eitan Stipe – subito dopo le 12:40 GMT. L’hanno appeso alla Stazione Spaziale Internazionale, i padroni di casa lo hanno accolto con favore.

Una volta alla stazione, l’equipaggio di Axiom ha salutato i membri della Expedition 67, che oltre a Marshburn e Baron è la casa di Raja Chari, anche lui della NASA; I cosmonauti Matthias Maurer dell’Agenzia spaziale europea (ESA) e i cosmonauti Oleg Artemyev, Sergey Korskov e Denis Matveev dell’agenzia spaziale russa Roscosmos.

Dopo essere stati accolti con abbracci e una stretta di mano, i nuovi arrivati ​​si sono fermati davanti alla telecamera di Barron, che era responsabile dell’installazione delle luci e del “gruppo” di benvenuto in ogni momento.

Il comandante della stazione Tom Marshburne è stato incaricato di premere lo spazio tra i portelli del Dragone e la stazione e, insieme a Barron, ha eseguito un controllo delle perdite prima di aprire i portelli per accogliere l’equipaggio di astronauti speciali.

Axiom Space ha immediatamente twittato: “Il team #Ax1 è stato accolto dall’equipaggio della stazione spaziale che lascia Dragon ed entra a casa per i prossimi 8 giorni”.

READ  Un nuovo braccio robotico per la Stazione Spaziale Internazionale è in grado di "camminare" nello spazio

Dopo aver salutato e “organizzato” lo spazio all’interno della Stazione Spaziale Internazionale, gli undici astronauti si riuniscono davanti alla telecamera per svolgere la cerimonia di benvenuto, Una specie di “selfie” in cerchio che due di loro hanno dovuto mettere a testa in giù per sfruttare l’assenza di gravità.

Alla cerimonia, il comandante dell’AX-1, l’ex astronauta ispanico della NASA Miguel Lopez-Alegria, ha decorato i suoi tre compagni con una spilla dell’Association of Space Explorers (ASE).

ASE è un’organizzazione senza scopo di lucro composta da persone che hanno completato almeno un’orbita terrestre nello spazio, come definito dalla International Air Federation.

La missione Axiom 1 (Ax-1) è decollata venerdì da Cape Canaveral, Florida (USA), insieme a Lopez Alegria, altri tre civili a bordo, diretti alla Stazione Spaziale Internazionale, dove svolgeranno attività scientifiche e commerciali.

Dopo un volo di quasi 21 ore, ha detto oggi la NASA nel suo blog sulla missione, la capsula è attraccata in modo indipendente con lo spazioporto del modulo ISS Harmony.

Fatta eccezione per i problemi con la videocamera che impedivano agli spettatori a terra di vedere l’ultima tappa del volo da Cape Canaveral, in Florida, e un ritardo all’arrivo di un’ora, tutto è andato come previsto.

Le navi utilizzate dall’Ax-1 – il razzo Falcon 9 e la capsula Dragon Endeavour – appartengono a SpaceX, la compagnia di Elon Musk, ma la spedizione è responsabile della Axiom in Texas.