Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Artemis mi lancio sulla luna | Manichini in un razzo per fare la storia

Questo lunedì La missione Artemis I viaggerà sulla lunaPrimo test di volo disabitato Questo apre la strada Stabilire una presenza umana a lungo termine sul satellite. Il “razzo più potente della storia” sarà lanciato al Kennedy Space Center della NASA in Florida, negli Stati Uniti, e si prevede la partecipazione di oltre 100.000 persone.

“La missione che prenderà il via lunedì fa parte di un programma più ampio per la NASA e Si riferisce al ritorno sulla luna dopo più di 50 anniPablo de Leon, lo scienziato argentino in quel corpo americano, ha spiegato a Télam. Questo programma consentirà di testare le tecnologie che serviranno Esplorazione con equipaggio di Marteha detto De Leon del North Dakota, dove dirige il Manned Space Flight Laboratory.

La NASA punta a inviare per la prima volta una donna e un uomo di colore sulla luna nel 2025. L’ingegnere di volo, originario di Canuelas, ha dichiarato che “i compiti del programma Artemis porteranno a una permanenza prolungata sulla Luna che culminerà con l’istituzione di regole permanenti“.

Neil Armstrong è stato il primo essere umano ad arrivare sulla luna nel 1969, grazie al programma Apollo, e nel 1972, esattamente 50 anni fa, è stata l’ultima volta che qualcuno ha camminato su un satellite. La NASA creò una continuazione di Apollo e la chiamò Artemide in onore di Artemide, la sorella gemella di Apollo e la dea della luna, della caccia e della natura nella mitologia greca.

La durata totale della missione sarà di 42 giorni, 3 ore e 20 minuti. ha detto de Leon, ricercatore della NASA da oltre 30 anni.

READ  6 cose che cambierei in Resident Evil 4 Remake e altre che non toccherò mai

Secondo gli ultimi bollettini meteorologici, per il lancio di lunedì è prevista una probabilità del 70% di condizioni meteorologiche favorevoli, mentre la preoccupazione principale sono le precipitazioni sparse. Il decollo avrà una finestra di due ore. Se non puoi decollare, sarà posticipato al 5 settembre.

“Questo perché devi iniziare a una certa ora. Non va dove c’è la luna, va dove sarà la luna quando la nave arriverà lì.quindi c’è un intero argomento di meccanica stellare, una specie di danza tra corpi celesti”, spiega de Leon.

“Ora è il momento di tornare sulla luna, ma come passo intermedio verso l’esplorazione della possibilità che gli esseri umani vivano su altri pianeti”, ha affermato Raul Kolichevsky, direttore esecutivo e tecnico del Comitato nazionale per le attività spaziali (Kunai).

Una delle maggiori sfide che gli scienziati devono affrontare è continuare a indagare Come reagirebbe il corpo umano a vivere permanentemente senza gravità?. Inoltre, la Luna, che è il nostro satellite naturale, dispone di risorse per la produzione di ossigeno e acqua che possono essere utilizzate.

“L’estrazione spaziale è qualcosa a cui si pensa da molto tempo e la Luna è il nostro elemento più vicino”, afferma de Leon.

manichini per lo studio

Artemis I è il primo test integrato dei sistemi di esplorazione dello spazio profondo della NASA: la navicella spaziale Orion, il razzo Space Launch System (SLS) e i sistemi di terra al Kennedy Space Center in Florida che manterranno la comunicazione mentre la navicella si muove verso la luna.

Orion volerà più lontano di qualsiasi veicolo spaziale progettato per l’uomo, battendo il record di distanza stabilito dall’Apollo 13.

READ  Cinque abitudini per migliorare la ritenzione della memoria

La navicella spaziale percorrerà 450.000 km dalla Terra, raggiungerà 64.000 km dietro il lato opposto della Luna e tornerà sulla Terra per immergersi nell’Oceano Pacifico al largo delle coste della California, secondo la NASA.

Il razzo non sarà azionato da astronauti ma da manichini ricoperti di sensori per misurare l’effetto delle radiazioni spaziali sul corpo umano.

Nella parte inferiore di Orion si troverà il modulo di servizio sviluppato dall’Agenzia spaziale europea (ESA), un cilindro alto 4 metri, di diametro e del peso di 13 tonnellate, che fornirà elettricità alla navicella e la spingerà in orbita.

Per il decollo verrà utilizzato lo Space Launch System (SLS), il più potente razzo della Nasa con un’altezza di 98 metri e che rappresenta “prima e dopo tutto quello che è l’attività spaziale internazionale”, ritiene Kulyshevsky. Il lancio dovrebbe essere “davvero impressionante”, afferma De Leon, che è entusiasta di immaginare cosa vivrà lunedì.

posto più vicino Potrebbe essere dal razzo tre miglia, che sarebbe Più o meno di 5 chilometri, a causa dell’onda d’urto e del suono‘, identifica e avverte che ‘Tuttavia, Al momento del decollo senti la vibrazione nel tuo petto che risuona con il missile, è una sensazione indescrivibile“.

Secondo il Florida Space Coast Tourism Bureau, più di 100.000 visitatori dovrebbero assistere al lancio lunedì mattina.

Su come vivere le prime ore nei corridoi della NASA, de Leon commenta: “Ecco Tante aspettativema c’è anche interesse Perché luiLa NASA non effettuava questo tipo di missioni nello spazio profondo da molto tempo e non ha lanciato un razzo di queste dimensioni.

Solo nel 2024 la prima missione con equipaggio prevista sarà di quattro astronauti, Artemis II, che circumnavigherà anche la Luna. Artemis III dovrebbe essere la missione che riporterà gli umani sulla Luna nel 2025, quando altri quattro astronauti atterreranno sulla superficie inesplorata del polo sud della Luna.

READ  Le ultime ore per salvare il tuo account Hotmail prima che Microsoft lo elimini

Ma tutto dipenderà da come avverrà lunedì il lancio di prova, quando tre statue e circa 100.000 persone sulla spiaggia del Centro Spaziale sentiranno nel petto le vibrazioni del lancio più potente della storia.