Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Amnesty International ha anche messo in dubbio l’Argentina per il suo sostegno alle elezioni in Nicaragua e ha chiarito che non applicava il principio di non ingerenza.

Il governo di Alberto Fernandez ha sostenuto le elezioni in Nicaragua promosse da Daniel Ortega e ha ricevuto domande da diverse istituzioni internazionali

AI Unisciti al coro di voci che hanno interrogato Il governo argentino ha approvato la sua decisione di approvare la farsa elettorale che vi si è svolta Nicaragua Domenica scorsa è stato incoronato il dittatore Daniel Ortega Ancora una volta da presidente, però, rinchiuse tutti i suoi rivali politici. In questo senso, Ha chiarito di non aver applicato la posizione di “non interferenza” negli affari interni di un altro Paese quando si trattava di diritti umani..

La prestigiosa e riconosciuta ONG globale ha rilasciato una dichiarazione mercoledì esortando il … casa rosa Raddoppiare i loro sforzi in difesa dei diritti umani e partecipare a Assemblea dell’OAS (OAS) che inizia oggi e sarà discusso come tema centrale della crisi umanitaria e politica in Managua.

Di fronte alla 51a sessione ordinaria dell’Assemblea generale dell’Organizzazione degli Stati americani (OSA) che inizia oggi, Amnesty International chiede allo Stato argentino di porre i diritti umani al centro di ogni proposta per ricostruire la regione e raddoppiare i suoi sforzi per porre fine le strutture di oppressione e impunità in Nicaragua.‘”, afferma il comunicato stampa.

AI Ha ricordato al Governo e al Ministero degli Affari Esteri argentino che la situazione per quanto riguarda la sistematica violazione dei diritti umani e politici in Nicaragua è minata dal 2018 e che in questo caso”non applicare“dottrina”nessuna interferenzaL’amministrazione di Alberto Fernandez ha anche suggerito di evitare di parlare contro Ortega e il suo regime.

Il principio di non ingerenza negli affari interni di un Paese, a cui il governo nazionale ha alluso per evitare di decidere sulle violazioni registrate durante le elezioni presidenziali di domenica 7 novembre in quel Paese, non si applica alle violazioni dei diritti umani e ai crimini. . di diritto internazionale. Il 20 ottobre, l’Argentina si è astenuta, in base a un argomento simile, su una risoluzione del Consiglio permanente dell’OSA che invitava il Nicaragua a “rilasciare immediatamente” gli oppositori detenuti.L’ONG ha detto.

READ  La misteriosa morte di una famiglia e del loro cane in una foresta sconvolge la California

Il documento, firmato dalla filiale argentina della ONG internazionale, indicava di aver denunciato per anni quanto sta accadendo in Nicaragua di Ortega. Ho denunciato Amnesty International La sistematica violazione dei diritti umani in Nicaragua dal 2018 e il modo in cui le molestie, la detenzione, la repressione dei dissidenti politici e la mancanza di accesso alla giustizia si sono intensificate a partire dal maggio di quest’anno”.

Grafici

Coerentemente con ciò, il giorno delle elezioni è stato testimone di violenze politiche e coercizioni elettorali, non trascurando che sette potenziali rivali del presidente uscente Daniel Ortega non potevano competere perché arrestati ea loro negato il diritto di farlo. . negli ultimi mesi. In questo senso, la prospettiva di un quarto mandato per l’attuale capo di Stato è “terrificante”.Hanno commentato dall’organizzazione.

Altre domande

Avvertimento AI aggiungere a Critica pubblica Human Rights Watch Per bocca del suo CEO per le Americhe, Jose Miguel Vivanco, che ha descritto questo martedì come “disparatoLa posizione del Ministero degli Affari Esteri argentino.

Sbarazzati del Ministero degli Esteri argentino in Nicaragua. Secondo lui, le elezioni e l’arresto dei candidati alla presidenza sono due cose diverse. Sono “preoccupati” per gli arresti ma non commentano le elezioni perché sono “questioni interne””, ha sottolineato Vivanko.

Lunedi tardi, un giorno dopo i brogli elettorali, il governo argentino ha evitato di condannare le manovre che aveva compiuto. Ortega e sua moglie Rosario Murillo Per dedicarsi al potere, arrestando i candidati alla presidenza che possono concorrere per il primo giudice. “A poche ore dalla fine della legge elettorale, manteniamo la nostra tradizione diplomatica di non interferenza negli affari interni di altri paesiNel suo comma centrale, specificare la dichiarazione del Ministero degli Affari Esteri presieduto da Santiago Cafiero.

READ  A Tel Aviv, gli argentini si congelano mentre gli israeliani svolgono la loro routine

È interessante notare che, nello stesso documento, il Ministero Kafiro Parla di questioni interne Nicaragua Quando si parla di prigionieri di regime politico, anche se non legati alla legge elettorale. Pur non condannando le controverse elezioni, il governo argentino lo ha ripetuto “Preoccupato per l’arresto dei leader dell’opposizione” e “La necessità che il governo del Nicaragua garantisca il rispetto dei diritti umani di tutta la popolazione”.

“In Argentina comprendiamo che democrazia significa rispetto della diversità ideologica e partecipazione civica senza vincoli. Dobbiamo accompagnare il popolo del Nicaragua affinché possa al più presto ripristinare il dialogo e la convivenza democratica”, conclude il comunicato diffuso dal Ministero degli Affari Esteri del governo di Alberto Fernandez.

questa non è la prima volta Fernandez Mostra il suo sostegno alla dittatura del Nicaragua. Il 20 ottobre, il suo governo si è astenuto dal condannare il regime con un voto a favore Organizzazione degli Stati americani (OSA) Questo richiede “rilascio immediatoDegli oppositori detenuti in Nicaragua Prima delle elezioni che finalmente si sono svolte domenica 7 novembre, condannate dalle maggiori democrazie mondiali.

Continuare a leggere: