Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Algeri guarda l’Italia e stringe i dadi

Quella nave Portovenere La petroliera, con a bordo 65.262 metri cubi di gas di petrolio liquefatto, è partita ieri dal porto di Sagundo alla stazione di rifornimento di Panigaclia, collegata al porto di La Specia, vicino a Genova. Nelle prossime settimane, Il Portovenere Tornerà anche a Sakund e Barcellona per caricare più carburante liquido.

Iniziano le esportazioni di gas liquido dalla Spagna all’Italia. Allo stesso tempo, gli unici due collegamenti con la Francia (nei Paesi Baschi e Navarra), a capacità normale, operano a pieno regime per inviare gas dall’altra parte dei Pirenei, dove ci sono problemi a mantenere più di venti potenze. Le piante sono nucleari. Crepe e corrosione sono state trovate nei tubi di 12 reattori. Lo stabilimento di Civaux nel centro del Paese è uno dei più colpiti.

Il prezzo dell’elettricità è alle stelle poiché il potente ordigno nucleare francese non funziona a pieno regime. Se fosse stato Midgate (il terzo collegamento attraverso i Pirenei) sarebbe stato pieno oggi. Il rilancio di Midcat è ora sostenuto dall’UE con una certa freddezza francese. Contestualmente sono iniziati gli studi di fattibilità per la realizzazione di un gasdotto sottomarino tra Barcellona e Livorno in Italia. Come la Germania, l’Italia ha molta fretta di ridurre la sua dipendenza dalla Russia.

L’energia della Spagna è significativa e non deve essere sottovalutata nell’attuale crisi energetica europea. Ma ci sono anche punti deboli. Più o meno alla stessa ora di ieri, da Bruxelles, approvazione L’eccezione iberica L’Algeria ha annunciato la sospensione di un accordo di cooperazione e amichevole con la Spagna per controllare il prezzo del gas utilizzato nella produzione di energia, provocando una svolta “ingiustificabile” nella questione del Sahara occidentale. Avanti! Effetto successo.

READ  SAD: Civo Verona è scomparso in Italia, ma l'ex giocatore ha dato vita a un altro progetto

La mattina, Pedro Sanchez Ha parlato al Congresso delle relazioni con il Marocco e l’Algeria e ha cercato di drammatizzare la situazione.

Domenica scorsa, il presidente di Netaji, Francisco Raines Spiegato Davanti Gli accordi di fornitura di gas algerini non sono a rischio. Al momento, la Spagna importa più gas (gas liquefatto) dagli Stati Uniti rispetto al gas algerino attraverso il gasdotto Metcas.

Ambasciatore italiano in Spagna sulla scia di ieri. Ricardo Quarriclia L’Italia, desiderosa di riscaldarsi con gas algerini e algerini, ha detto con forza al giornale che il Magreb non avrebbe sfruttato la situazione a scapito della Spagna.

La decisione presa dall’Algeria non ha messo in pericolo l’approvvigionamento di gas, ma non è stata innocua. In un momento in cui le politiche obiettive del governo spagnolo sono deboli, l’Algeria ha deciso di stringere la presa poiché importanti elezioni andaluse sono dietro l’angolo.