Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Alberto Fernandez ha concluso il settimo vertice della Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici

Sfida Alberto

Alberto Fernández Si concentrerà sul completamento di tutte le attività corrispondenti al suo ruolo di presidente ad interim della Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici. Il Presidente, per il momento, non parteciperà Altri punti all’ordine del giorno sono richieste come la grazia di Milagro-Sala o la citazione in giudizio della Corte Supremache è già stato programmato per l’elaborazione alla Camera dei Rappresentanti.

Si prevede che oltre a quanto confermato, si terrà un’altra serie di incontri bilaterali con i leader che parteciperanno al vertice, a cui parteciperanno capi di Stato, ministri degli Esteri e rappresentanti dei 33 Stati membri.

Gran parte del lavoro di Alberto Fernández sarà svolto come Presidente della Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici nei suoi rapporti con il Brasile, lo stato che si ricongiunge alla società. Il presidente brasiliano è arrivato in Argentina domenica scorsa e ha programmato varie attività che hanno portato al vertice.

Lunedì, alle 10:30, Lula presenterà la tradizionale mostra floreale al Generale Liberator San Martin, nell’omonima piazza, per poi recarsi al Palazzo del Governo, dove terrà un incontro con Alberto Fernández.

Poi, nella Sala Bianca, insieme ai ministri dei vari dicasteri, firmeranno accordi di collaborazione Sovranità energetica, integrazione finanziaria, difesa, salute, scienza e tecnologia, innovazione e cooperazione antartica.

I due presidenti dovrebbero tenere una conferenza stampa congiunta per informare sulla base degli accordi firmati. “Non è mai stato possibile raggiungere una dichiarazione congiunta su così tante questioni casuali”, ha detto l’ambasciatore argentino in Brasile, Daniel Cioli.

READ  Gobbe, dita ad artiglio e doppie palpebre: ecco come saranno le persone tra 3000