Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Alberto Fernandez al G-20: “Non ci sono innocenti nella storia dell’indebitamento con il Fmi” | Il presidente ha chiesto che l’organizzazione partecipasse al compito di dare morale all’economia

Da Roma

Presidente Alberto Fernandez ha raggiunto il vertice del G20 e andato È stato ricevuto dal Presidente del Consiglio di Stato Mario Draghi Ospite l’incontro. Nel “foto di famiglia” Fernandez ha Accanto al suo omologo brasiliano, Jair Bolsonaro. Il vertice sarà caratterizzato da una serie di incontri bilaterali che include un incontro con il cancelliere tedesco, Angela Merkel E con il capo del Fondo monetario internazionale, Kristalina Georgieva. In ciò Discorso di tre minuti Alberto Fernandez Era forte e ha dichiarato che “Non ci sono innocenti in questa storia. Coloro che si sono indebitati senza affrontare le conseguenze devastanti che rimangono hanno la stessa responsabilità di coloro che hanno fornito le risorse per finanziare la fuga di valuta estera in un’economia disfunzionale”. In merito ai debiti contratti dal governo di Mauricio Macri con il Fondo monetario internazionale.

Ha aggiunto: “Non confondere nessuno. Non vengo a negare il capitalismo, vengo ad alzare la voce contro chi subordina il capitalismo produttivo e lavorativo alla logica della speculazione finanziaria.. L’etica sociale deve dare contenuto all’economia e Il G20 deve partecipare a questa missione Sapendo che tanta ingiustizia circonda le nostre vite”.

Pandemia e immunizzazione

“La nostra moderazione è stata messa alla prova. Quelli di noi che negano l’esistenza di un mondo in cui la ricchezza è concentrata e la povertà è annegata a milioni, dobbiamo rafforzare le nostre convinzioni. È tempo di invocare il pensiero collettivo. È tempo per il nostro anime da condividere come le nostre menti”, ha detto Fernandez ai leader più potenti del mondo.

“Milioni di uomini e donne vivono in povertà. La stragrande maggioranza di queste popolazioni sofferenti vive nei paesi in via di sviluppo. Nel contesto della pandemia, queste disparità sono scioccanti. Quasi l’80% dei vaccini prodotti nei paesi è stato somministrato. Dall’altro invece, più del 60 per cento della popolazione nella nostra zona non ha ancora completato il programma di vaccinazione. Il vaccino non è ancora un bene universale. Questo triste panorama diventa chiaro quando vediamo che il movimento delle donne è limitato. Le persone che dipendono da il vaccino a cui avevano accesso”.

READ  Il governo prevede una carenza di dollari e cerca di adottare misure per evitarla

“Il G20 deve essere coinvolto nel compito di dare contenuto morale all’economia. Sono venuto ad alzare la voce contro coloro che subordinano la produzione e il capitalismo del lavoro al capitalismo speculativo finanziario”, ha affermato.

Nuovi incontri

Per questo sabato si sono aggiunti gli incontri last minute: alle 15, ora italiana, il presidente incontrerà il suo omologo francese con Emmanuel Macron e, successivamente, ci sarà una videoconferenza con Putin.

“È per me un grande piacere accogliervi dopo due anni difficili dell’epidemia”, ha detto l’ospite del vertice. “Il multilateralismo è chiaramente la migliore risposta ai problemi che dobbiamo affrontare. Andare da soli non è un’opzione. Dobbiamo trovare un modo per risolvere le nostre divergenze”, ha detto Draghi in tono di benvenuto.

Il vertice si concentrerà sull’analisi della situazione sanitaria ed economica globale dopo la pandemia, nonché della crisi del cambiamento climatico.