Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

Alberto Fernandez al centenario del Partito Comunista Cinese | “Vorrei ringraziarvi per la vostra collaborazione. Ci avete sicuramente aiutato con le vaccinazioni”.

Presidente Alberto Fernandez ha sottolineato che la Cina è un “partner strategico integrato” dell’Argentina Ha ringraziato “il governo cinese e la cooperazione del popolo” con la Cina per affrontare la pandemia di coronavirus.

“Stiamo celebrando 49 anni di relazioni bilaterali e vorrei ringraziarvi per la vostra collaborazione. Grazie a donazioni e agevolazioni per l’acquisizione di forniture strategiche in tempi di scarsità. Ci hanno aiutato definitivamente con i vaccini”, ha detto il presidente condividendo in maniera ipotetica, Cerimonia del centenario della fondazione del Partito Comunista Cinese.

Come capo del partito Justicellista, Fernandez ha tenuto una presentazione al Vertice mondiale dei partiti politici Organizzato dal Partito Comunista Cinese, più di 500 leader mondiali hanno partecipato in modo virtuale con l’obiettivo di promuovere lo scambio e la cooperazione per affrontare le sfide globali.

Nell’ambito delle relazioni bilaterali, Fernandez ha espresso la sua “gratitudine per la cooperazione in risposta alla pandemia di COVID-19 grazie a donazioni e strutture per l’ottenimento di forniture strategiche”. Inoltre, lo ha apprezzato “In tempi di scarsità globale aiutateci definitivamente anche con i vaccini”. L’Argentina ha programmato questa settimana tre Voli da Pechino, con 758.000 ciascuno dei vaccini Sinopharm cinesi – in arrivo il 9, 10 e 11 luglio.

Il presidente argentino ha sottolineato che I legami che uniscono il nostro Paese sono diversi e forti Attualmente la Cina è il nostro secondo partner commerciale e sta facendo anche importanti investimenti” in Argentina come “lavori infrastrutturali e gasdotti”.

in un altro ordine, Il presidente ha anche fatto riferimento alla “relazione storica” ​​tra Beron e Mao Zedong, fondatore della Repubblica popolare cinese., che, secondo l’analisi, “ha condiviso le intuizioni” e ha anche evidenziato che “la Cina è una potenza globale e un grande eroe” sul pianeta.

READ  Un'infermiera violenta un paziente affetto da COVID-19 e muore ore dopo | Cronaca

D’altra parte, Fernandez, nella sua presentazione, si è congratulato con la sua controparte cinese per il suo “meraviglioso discorso in cui ha valutato il pluralismo, la cura dell’ambiente e il mantenimento della pace e della solidarietà globali”. “Penso che questi siano quattro punti centrali per pensare a un mondo migliore ed è per questo che ho voluto iniziare il mio discorso congratulandomi con lui e scambiando questi obiettivi francamente”, ha detto.

Il messaggio di Xi Jinping

presidente cinese Xi Jinping ha promesso di “rafforzare la cooperazione” e “sviluppare i popoli” attraverso il pluralismo, non “l’egemonia o la costruzione di sfere di influenza”., conducendo il vertice con partiti politici e leader di tutto il mondo nell’ambito delle celebrazioni del centenario del Partito Comunista Cinese.

Nel discorso di apertura del vertice, il presidente cinese ha sottolineato che “il mondo sta vivendo forti cambiamenti e sta cercando di affrontare le sfide del COVID-19 e della ripresa”. “Viviamo momenti di isolamento, distacco e gioco a somma zero. Ma di fronte alle sfide comuni, nessun Paese può salvarsi e dobbiamo vivere in armonia”, ha affermato.

A tal fine, ha proposto di fare affidamento sul “pluralismo” e Si oppongono all’esercizio dell’unilateralismo, dell’egemonia e della forza per risolvere gli affari internazionaliche deve essere deciso da tutti i paesi”.

L’ospite non ha menzionato l’America, ma Il messaggio era chiaramente inteso a contraddire la leadership globale della Casa Bianca.

“Ogni popolo ha il diritto di adottare il proprio percorso di sviluppo e il proprio sistema politico. Non c’è un modo per praticare la democrazia, ma sono diversi. E il diritto di giudicare se un paese è democratico o meno dipende dalla sua gente, non al di fuori del la politica delle sanzioni degli Stati Uniti”, ha detto senza dichiarare esplicitamente la politica delle sanzioni degli Stati Uniti. E le potenze europee sono contro i leader del suo paese per aver messo in discussione i diritti umani e aver interferito con il governo semi-autonomo di Hong Kong.

READ  Come sono le case di 6 mq per i senzatetto - News

combattere il virus corona

“La Cina sosterrà pienamente la lotta contro il COVID-19 e lavorerà per fornire vaccini”, ha affermato Xi. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità, in uno dei punti più sensibili al momento, l’accesso alle dosi è ancora molto carente nella maggior parte dei paesi a basso e medio reddito.

La richiesta di un accesso più equo ai vaccini contro il coronavirus è stata una parte fondamentale del discorso del presidente sudafricano e capo del suo partito, l’African National Congress, Cyril Ramaphosa.

“Mentre la pandemia di coronavirus continua a colpirci, noi dell’ANC chiediamo solidarietà e compassione internazionali. Dobbiamo usare le nostre istituzioni multilaterali per colmare il divario tra paesi ricchi e poveri nell’accesso a vaccini e forniture. Medici contro il COVID-19. Noi deve garantire che a nessuno venga negato il vaccino.

Come Xi, Ramaphosa non ha menzionato alcun paese nelle sue critiche, ma ha inviato un messaggio chiaro contro i governi che si oppongono al rilascio temporaneo di vaccini per fermare l’epidemia, in particolare Germania, Unione Europea, Svizzera e Regno Unito, tra gli altri.