Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

AEMPS ricorre alla giustizia per nascondere gli accordi governativi con altri paesi per rivendere e donare vaccini contro COVID-19 Maldita.es

risorse utilizzate

Trasparenza

Fonti ufficiali (dati, banche dati, BOE)

Giornale/videoteca

legislazione

L’Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari (AEMPS) ha impugnato la decisione del Transparency and Good Governance Board (CTBG) che ha motivato maledetto S Invitandolo ad annunciare gli accordi del governo spagnolo con altri paesi per rivendere o donare vaccini contro il COVID-19. Di conseguenza, il governo fa appello alla giustizia per non ottemperare alla decisione del Trattato sulla messa al bando globale degli esperimenti nucleari e che le informazioni possano rimanere nascoste.

Lo scorso aprile Il comitato per la trasparenza ha deciso che l’AEMPS dovrebbe provvederesu richiesta di maledettoCopie di accordi o accordi sottoscritti con paesi terzi per Dona o Rivendi Vaccini contro il coronavirus. A gennaio 2021 il governo ha firmato un accordo con Andorra per rivendere 30.000 dosi del vaccino BioNTech/Pfizer. Un estratto dell’accordo è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dello Stato (BOE), ma l’accordo integrale non è stato pubblicato. Infatti, In quell’estratto Il prezzo a cui la Spagna ha venduto i vaccini non è stato nemmeno stabilito.

maledetto Richiedi una copia completa del presente Accordo e di qualsiasi altro accordo con altri paesi per rivendere o donare loro vaccini COVID-19. Abbiamo anche chiesto loro informazioni sul prezzo da pagare alla Spagna per questi vaccini. Ad oggi, l’importo pagato da Andorra non è stato reso noto al pubblico, nonostante la conferma del Ministero della Salute In un comunicato stampa le dosi saranno venduteAllo stesso prezzo che ha avuto la Spagna.

AEMPS, che si affida al ministero della Salute, ha negato l’accesso alla richiesta di informazioni da maledetto Presumibilmente, “potrebbe violare l’obbligo di riservatezza richiesto nei processi decisionali e pregiudicare il miglior interesse della protezione delle relazioni estere”. L’agenzia ha rivelato che fino a quel momento delle dosi che erano state rivendute ad altri paesi, solo 13.650 erano state consegnate ad Andorra. Inoltre, la risposta dell’AEMPS è arrivata quattro mesi dopo la richiesta di trasparenza, nonostante la legge stabilisca che il periodo di risposta non può superare un mese.

READ  La telemedicina, un metodo che resiste

Il Consiglio per la trasparenza ha deciso che il governo dovrebbe divulgare le informazioni

maledettoSi è rivolto al Transparency Board, dopo aver compreso che questo tipo di informazioni non dovrebbe essere nascosto e che l’interesse pubblico in una situazione del genere dovrebbe prevalere sulle relazioni estere. Il Trattato sulla messa al bando globale degli esperimenti nucleari ha convenuto con noi lo scorso aprile che il governo non aveva fornito “una giustificazione ragionevole e sufficiente” per la necessità di far rispettare i limiti. L’amministrazione ha affermato di negare l’informazione.

Pertanto, il Comitato per la trasparenza lo comprende “Non è ragionevole ritenere che la sua divulgazione pregiudichi la garanzia di riservatezza o riservatezza richiesta nei processi decisionali”. Questo è come mostrato maledettoLa riservatezza nel processo decisionale non può essere violata accedendo a un accordo/accordo già firmato.

Per quanto riguarda la limitazione delle relazioni con i paesi terzi, il Consiglio comprende che essa non si applica: “Va notato che [la AEMPS] Non specifica cosa potrebbe nuocere a future negoziazioni o la sfiducia che potrebbe generare quando verranno formalizzati futuri accordi di questo tipoil che sarebbe ipotetico e anche se dovesse accadere”. Per tutti questi motivi, CTBG ha esortato l’agenzia a consegnare maledetto Le informazioni che hai richiesto.

Il giudice deve decidere se la decisione del Transparency Board è ancora valida

Dopo la decisione del Transparency Board, l’AEMPS ha presentato ricorso presso la Corte centrale per le controversie amministrative n. 1 di Madrid. L’agenzia, che il procuratore generale sta difendendo, non è d’accordo con la decisione di CTBG e desidera che le informazioni continuino senza essere pubbliche. Ora, sarà la giustizia, dopo aver ascoltato le varie parti, che dovrà dichiararsi e apprezzare o rifiutare questa risorsa.

READ  Navi volanti e altri incredibili miraggi marini

Daria ha parlato anche di accordi di rivendita con Fiji e Paraguay e accordi di donazione con Argentina e Honduras.

L’accordo con Andorra è quello pubblicato dalla Banca d’Inghilterra. Come spiegato dalla salute “Rientra nell’impossibilità per piccoli paesi come Andorra di firmare un contratto con alcune aziende farmaceutiche a causa del numero ridotto di dosi di cui hanno bisogno”. “L’Italia conquistò San Marino e Città del Vaticano; La Francia si impadronì di Monaco; e Spagna e Francia da Andorra”, dettaglia il comunicato stampa.

Ma Il ministro della Salute, Carolina Daria, ha parlato pubblicamente di ulteriori accordi con altri Paesi. Oltre alle donazioni che il governo ha annunciato attraverso i meccanismi Come il fondo del CovaxIl governo ha anche parlato di accordi per rivendere o donare vaccini con paesi come Fiji, Paraguay, Argentina o Honduras. Anche questi accordi o accordi con paesi terzi non sono generali.. Non si sa nemmeno con certezza quante persone abbiano firmato, che tipo e quali paesi abbiano firmato.

Daraya Parla il 31 agosto 2021 al Comitato per la salute del Congresso [min. 58:55]. Il ministro ha spiegato che “il governo non sta lavorando solo alle donazioni attraverso Kovacs, Ma anche in donazioni o incarichi bilaterali. Quando dico conversione: è una venditaE così abbiamo iniziato questo processo con oltre 100.000 dosi trasferite, vendute o donate ad altri paesi, circa un milione in queste donazioni bilaterali o negoziati di trasferimento. 100.000 ceduti alle Isole Fijiabbiamo anche donato 400.000 dosi all’Argentina, escluso Covax, e anche un’altra donazione all’Honduras e arrendersi al Paraguay“.

Il governo paraguaiano ha annunciato l’acquisto di 140.000 dosi di AstraZeneca dalla Spagna

La Spagna non ha annunciato questi accordi con paesi terzi. nel caso se ParaguayE il Il governo di questo paese ha notificato colui il quale Ha acquistato 140.000 dosi di vaccino AstraZeneca dalla Spagna”. Lo ha annunciato il 23 agosto e ha confermato che sarebbero arrivati ​​il ​​​​giorno successivo. “Il trattamento del partner prioritario è in linea con il principio dell’accesso universale ai vaccini che entrambi i Paesi stanno promuovendo in ambito multilaterale e rafforza ulteriormente i legami tra i due Paesi”, Dettagliato in una nota Il Ministero degli Affari Esteri e il Ministero della Sanità Pubblica e della Previdenza Sociale del Paraguay.

READ  Vacanze: Spagna, Francia, Italia e Turchia Turisti britannici 2021 | Regno Unito

Nella stessa data, il 22 agosto, lo ha annunciato il presidente dell’Argentina, Alberto Fernandez Sul suo profilo Twitter Dalla Spagna arrivano 400.000 dosi di AstraZeneca. Il presidente argentino ha ringraziato anche il presidente spagnolo, Pedro Sanchez, per queste dosi.

Nel caso delle Isole Fiji, Lo ha annunciato il suo governo su Twitter Il 5 agosto l’arrivo di 100.000 dosi di AstraZeneca “ottenute in collaborazione con la Spagna”. La cifra corrisponde a quella fornita da Daria, ma l’esecutivo delle Fiji ha confermato nel suo tweet che è stato finanziato dal governo della Nuova Zelanda.