Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

A 370mila km dalla Terra, la capsula di Orione “sfiora” la Luna: “In questo decennio ci saranno persone che ci abiteranno”

La capsula di Orione si è fotografata accanto alla Terra e alla Luna (Reuters)

la capsula Orione affiliato Contenitoretrasferito nell’ambito della missione Artemide Iche è passato lunedì a circa 130 chilometri dalla superficie Talpauna pietra miliare nella missione di riportare gli esseri umani sulla luna.

In questo contesto, il supervisore del programma NASA Orion, Howard ehsottolineando che questa missione è fondamentale per garantire che gli esseri umani possano rimanere sul satellite per lunghi periodi.

In un’intervista con BBCLo ha confermato “Sicuramente in questo decennio ci saranno persone che vivranno lì”.

In un’intervista domenicale con The Laura Kuenssberg Show, l’esperto ha anche spiegato: “Avranno ambienti S rover Sulla Terra, ci stiamo lavorando anche alla NASA”.

La missione Orion verrà lanciata il 16 novembre (Reuters/Tom Bauer)
La missione Orion verrà lanciata il 16 novembre (Reuters/Tom Bauer)

Questo è quello che faremo, manderemo le persone sul tetto e loro vivranno su quel tetto e faranno scienza.In conclusione, Hu ha aggiunto: “Questi sono i punti di partenza che speriamo consentano questa capacità futura… e offrano quelle opportunità e scelte ai nostri figli, ai loro nipoti e ai loro figli”.

Il razzo lunare di nuova generazione della NASA, il razzo Space Launch System (SLS) con capsula dell'equipaggio Orion, decolla dalla Florida (REUTERS/Joe Rimkus Jr.)
Il razzo lunare di nuova generazione della NASA, il razzo Space Launch System (SLS) con capsula dell’equipaggio Orion, decolla dalla Florida (REUTERS/Joe Rimkus Jr.)

Lunedì Orion ha effettuato l’accensione dell’autopilota in partenza alle 7:44, la prima delle due manovre necessarie per entrare nell’area. orbita lontana retrogrado sulla luna, ha spiegato la NASA sul suo sito web.

Al momento del sorvolo della Luna, Orione si trovava a più di 370.000 km dalla Terra.

Il sorvolo della superficie lunare di lunedì è stato il più vicino che la capsula di Orione avrebbe potuto raggiungere sulla luna prima del rientro.orbita sfuggenteCiò significa che ruoterà attorno alla Luna nella direzione opposta all’orbita della Luna attorno alla Terra.

READ  WhatsApp: cos'è e come attivare le reazioni ai messaggi | Passo dopo passo

Dopo aver sorvolato la luna, Orion viaggerà per 64.400 chilometri oltre il lato più lontano della luna, che è la distanza più lontana percorsa da un veicolo spaziale che intende trasportare esseri umani in futuro.

Mercoledì 16 scorso, la missione senza equipaggio Artemis I della NASA è decollata con successo, con l’obiettivo di preparare una traiettoria di esplorazione lunare per il carico dei successivi astronauti.

L’obiettivo generale del programma Artemis della NASA è Riporta gli umani sulla luna Per la prima volta in mezzo secolo e stabilire una base lì come passo verso il raggiungimento di Marte.

L’ultima missione della NASA in cui gli astronauti hanno messo piede sulla superficie della luna è stata l’Apollo 17, avvenuta tra il 7 e il 19 dicembre 1972.

Durante la missione di 42 giorni, la NASA mira a testare il razzo SLS (Space Launch System), che è alimentato da quattro motori RS-25 e due propulsori collegati, caratteristiche che forniscono il 15% di potenza in più rispetto al razzo Saturn utilizzato nelle missioni Apollo . ha detto la NASA.

Allo stesso modo si misurerebbero le capacità della nave Orion, con un massimo di quattro membri di equipaggio, uno in più dell’Apollo, con riserve di acqua e ossigeno che le permetterebbero circa 20 giorni di viaggio autonomo.

(con informazioni da EFE)

Continuare a leggere: