Flamina&dintorni

Informazioni sull'Italia. Seleziona gli argomenti di cui vuoi saperne di più

80 anni di Stephen Hawking: 8 libri che entrano nella mente del grande astrofisico

Stephen Hawking compirà 80 anni l’8 gennaio

L’8 gennaio 1942, il giorno in cui trascorsero trecento anni dalla morte di Galileo, nella città di Oxford Stephen Hawking. I suoi genitori vivevano nel nord di Londra, ma durante i bombardamenti della seconda guerra mondiale, la madre si trasferì a Oxford per dare alla luce suo figlio in condizioni più sicure.

A scuola, i suoi compagni di classe lo chiamavano “Einstein” e con le sue stesse parole “la fisica e l’astronomia hanno dato speranza di capire da dove veniamo e perché siamo qui”. Hawking ha dichiarato che “Volevo penetrare nelle profondità dell’universo“.

dopo Albert EinsteinEra lo scienziato più famoso e le sue indagini sulla cosmologia, in particolare quelle relative ai buchi neri e ai campi della relatività generale e della meccanica quantistica, portarono la scienza un passo avanti verso la comprensione dell’universo.

Ma Stephen Hawking, morto nel marzo 2018, non era solo uno scienziato, ma anche una celebrità. La sua preoccupazione era anche che quelle complessità che aveva studiato con tanto affetto raggiungessero il mondo intero. “Il genere umano ha bisogno di una sfida intellettuale – diceva – deve essere noioso essere Dio e non avere nulla da scoprire”. Questa sfida intellettuale lo rinvigoriva ogni volta che pubblicava un libro. Eccone otto – piuttosto diversi, per mostrarti come fan – che dovresti leggere per conoscere meglio il fisico britannico.

Breve storia del tempo: dal Big Bang ai buchi neri (1988)

È un grande classico Hawking E il suo primo testo pubblicato scientificamente. Presentato anche da Carl Sagan. Ha venduto più di 10 milioni di copie e ha edizioni in quaranta lingue. Dice: “Sta cercando di arrivarci”. Jesus Avellino de la Pineda, un’analisi dalla filosofia – una teoria in cui viene spiegato l’intero universo, dalla sua origine al suo stato presente, dal suo presente al suo futuro totale”. Anni dopo, nel 2005, ha pubblicato con Leonard Mlodinow Nuova versione più breve e un linguaggio meno scientifico chiamato Breve storia del tempo.

READ  Queste sono le 37 nuove emoji in arrivo nel 2022

La chiave segreta per l’universo (2012)

Questo è un libro strano perché l’ha scritto con sua figlia Lucy. È un’avventura epica attraverso l’universo: il più grande esperimento scientifico della storia sta per aver luogo e George, Annie ed Eric devono salvarlo. Il primo di una storia che ne include altri tre: tesoro cosmico (2009), l’origine dell’universo (2011) Codice indistruttibile (2014). Particolarmente rivolto ai bambini e ai giovani adulti, il romanzo è un modo per trasformare la scienza in un discorso di massa accessibile a tutti. Perché è di questo che si tratta. chi siamo noi.

Una breve storia della mia vita (2013)

Un altro sconosciuto: l’autobiografia. Non è niente di meno che una vita Hawking Ha tutte le carte in regola per una storia incredibile. Dalla sua infanzia londinese del dopoguerra ai suoi anni di fama internazionale. È anche la storia del superamento: un giovane marito e padre lottano per avere un impatto nel mondo della fisica nonostante gli sia stata diagnosticata la sclerosi laterale amiotrofica.

La teoria del tutto: l’origine e il destino dell’universo (2002)

Questo libro dà il nome al film biografico del 2014 diretto da James Marsh che era basato sul libro Jane Wild, la prima moglie di Hawking. È un’introduzione alla storia e alla struttura dell’universo, passando dalle prime teorie del mondo greco e del medioevo fino alle più complesse teorie attuali.

Grande disegno (2010)

È il suo ultimo libro – l’ha scritto con il professore Leonard MlodinowE ‘stato rapidamente classificato come “controverso” quando ha colpito il mercato. Si riferisce all’idea del destino e all’idea di Dio, lasciando il posto alla scienza come colei che offre un’altra spiegazione.

READ  DOOM è ora libero di giocare come gif nel lavoro di pura magia del computer

Risposte brevi alle grandi domande (2018)

Quando morì, Hawking stava lavorando a un ultimo progetto: un libro che raccogliesse le sue risposte alle “grandi” domande che gli venivano spesso poste e che trascendevano il regno accademico. In queste pagine, offre la sua visione personale delle più grandi sfide che affrontiamo come umanità e dove siamo diretti, come pianeta, dopo. Ogni sezione è presentata da un importante pensatore che offre la propria visione del contributo del professor Hawking alla nostra comprensione.

Figure della creazione di Dio (2005)

Stephen Hawking sostiene che se le meraviglie del mondo antico fossero materiali, allora le meraviglie del nostro tempo sono opera della mente. Dal commercio online al volo spaziale, la matematica governa quasi ogni aspetto della nostra vita in questa era post-industriale. D’altra parte, le rivoluzioni intellettuali e la nostra percezione del mondo sono figlie delle rivoluzioni nel pensiero matematico. Lavori Karl Weerstrase George Singere George Bole Alan Turinge Kurt Gödel Altri grandi matematici hanno costruito sul lavoro dei loro predecessori, a partire dai matematici babilonesi, e a loro volta alimentano le nuove teorie sviluppate dai ricercatori moderni. Qui, l’autore presenta i 31 risultati fondamentali del pensiero matematico, dalla geometria di base alla teoria dei numeri trascendentali.

L’universo in poche parole (2001)

In questo libro, Hawking ci conduce alle frontiere della fisica teorica – dove la verità è molte volte più della finzione – per spiegare i principi che governano il nostro universo in termini davvero semplici, a volte molto divertenti. Con il suo entusiasmo, ci incoraggia ad accompagnarlo in un colossale viaggio nello spazio-tempo, verso un incredibile paese delle meraviglie dove particelle, membrane e fili danzano in undici dimensioni, dove i buchi neri evaporano e scompaiono, portando con sé il loro segreto e dove i minuscoli noce – il seme cosmico originale – da cui è sorto il nostro universo.

READ  'GTA 5' abbraccia un modello scioccante con grafica 'realistica' e Ray Tracing

Continuare a leggere: