Danza, la bella favola di Martina

il particolare arredamenti
Rosalba Cagli
rte
Biondi
Biondi
Biondi
edil 4
La consegna del diploma a Martina con la direttrice della scuola Laura Comi e il Sovrintendente del Teatro dell’Opera Carlo Fuertes

Martina è nata nel 2000 e nel 2005 ha calzato per la prima volta le scarpette da danza in una scuola privata di Prato. Appena a cinque anni, difficile immaginare e ipotizzare quello che sarebbe successo da quel momento. Sta di fatto che poco più di un mese fa ha coronato con merito un primo sogno, quello che è un punto di partenza e non certo di arrivo: il diploma di Danzatrice Classico Accademica del Teatro dell’Opera di Roma. Ci racconta il percorso la mamma Raffaela, cantianese… “Nel 2011 durante uno stage di danza ad Amalfi Martina viene notata da Raffaele Paganini che mi chiede un incontro nel quale mi sollecita ad iscriverla in una scuola di danza professionale perché ritiene che abbia un talento innato oltre ad evidenti doti fisiche che, se lavorate bene avrebbero potuto fare di lei una ballerina classica. Così a settembre 2011 dopo una audizione viene accettata da Cristina Bozzolini alla scuola del Balletto di Toscana a Firenze. Qui studia 3 anni nei quali scala i gradini della scuola fino a ballare a soli 13 anni ruoli da solista. Martina – aggiunge Raffaela – è sempre stata molto determinata e in terza media mi chiede di fare l’audizione alla Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma. Nel maggio 2014 viene accettata e a settembre inizia a studiare in quella che è una delle più antiche e prestigiose scuole professionali italiane. Questa scelta la porta inevitabilmente a trasferirsi a Roma, a lasciare tutti gli affetti, famiglia, amici ma il suo amore e la sua passione per la danza fanno da scudo ad ogni difficoltà. Dentro le scuole professionali la vita è dura fatta di alti e bassi vertiginosi e solo una grande passione ti può portare alla meta. Entra nel 2014 al quarto corso e il 30 maggio 2019 dopo 5 anni di studi raggiunge l’ambita meta: il diploma di Danzatrice Classico Accademica. Durante questo cammino non perde mai di vista la scuola fino a conseguire anche il diploma di maturità con 96/100.  Ora si apre la porta delle audizioni per trovare un posto in una compagnia dove coronare il suo sogno”. Davvero una bella storia che è ancora lunga da scrivere vista la determinazione, le capacità e lo spirito di sacrificio di Martina: per una ragazza del 2000 non sono aspetti così scontati. E l’avventura continua!

Biondi
Frescina
original-ceramiche
meme
ercolani
Bella Ischia