Fano: porte aperte sabato 15 alla Rsa di Galantara insignita di due bollini Rosa Argento

edil 4
Rosalba Cagli
Biondi
Biondi
Biondi
rte
il particolare arredamenti

Sabato 15 giugno, in occasione della giornata mondiale di consapevolezza degli abusi sugli anziani indetta dall’OMS, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna (Onda) organizza il primo Open day nelle Residenze Sanitarie Assistenziali (RSA) del network «Bollino RosaArgento», riconoscimento assegnato da una commissione di esperti, alle strutture pubbliche o private accreditate attente al benessere e alla dignità dei propri ospiti, che son donne in tre casi su quattro. L’AV1 partecipa alla giornata aprendo le porte sabato 15 giugno della propria RSA di Galantara, struttura pubblica insignita di ben due bollini Rosa Argento. Dalle 9.30 alle 12.00 la cittadinanza potrà visitare la Residenza Sanitaria assistenziale immersa nel verde parco della ex Villa Guerrini a Trebbiantico attraverso visite guidate agli spazi comuni quali sale da soggiorno/pranzo, sale ricreative, bar, spazi riservati agli incontri con i familiari, cappella, palestra estensiva ed intensiva, una stanza di degenza dove non saranno presenti ospiti e i bagni attrezzati. L’RSA di Galantara infatti è una struttura suddivisa in 4 moduli: 2 moduli di RSA per ospiti con patologie croniche invalidanti e ospiti in fase di convalescenza post acuta o post chirurgica e 2 moduli di riabilitazione intensiva ed estensiva per patologie ortopediche- traumatologiche e neurologiche. Durante la mattinata si potrà anche visitare il Centro Diurno Alzheimer di natura riabilitativa, semiresidenziale rivolto ad utenti affetti da forma medio – lieve della malattia. Nel centro si svolgono attività di riabilitazione cognitiva, psicomotricità, musicoterapia, laboratori di sartoria, di cucina, arti grafiche, pittoriche e pet terapy. All’interno della struttura di Galantara sarà possibile accedere al CDCD Centro per i Disturbi Cognitivi e Demenze punto di riferimento territoriale per la diagnosi e la presa in cura delle persone affette da disturbi cognitivi e delle loro famiglie che si avvale di specialisti neurologi, infermieri dedicati e psicologhe specializzate. Inoltre durante la visita alla struttura, potrà essere visitato anche il laboratorio ll Museo alle Stufe del Centro Promozione Salute con i manufatti dell’Ex manicomio San Benedetto ed i diari dei pazienti ricoverati nel corso della sua storia. Per visitare il museo contattare la dottoressa Clizia Pugliè alla mail clizia.puglie@sanita.marche.it

ASUR Marche – Area Vasta 1 FANO
Dirigente Dott. Tiziano Busca
ercolani
meme
Bella Ischia
Biondi
Frescina
original-ceramiche