Cartoceto: Protezione civile alla ribalta regionale

rte
edil 4
Biondi
Biondi
Rosalba Cagli
il particolare arredamenti
Biondi

In tema di educazione alla protezione civile svolgeranno una funzione primaria nelle scuole dal prossimo anno. Maurizio Vincenzi e Massimo Rondina, due volontari del gruppo comunale di Protezione civile di Cartoceto, alla ribalta regionale. Sono tra i 25 operatori selezionati nelle Marche per un progetto speciale. «Siamo stati selezionati dalla Protezione civile della Regione Marche – spiega Vincenzi coordinatore del gruppo – per un percorso finalizzato a presentare il progetto di formazione nelle scuole primarie nel quadro della campagna informativa nazionale sui rischi naturali e per promuovere il ruolo dei cittadini nell’attività di prevenzione denominata “Io non rischio a scuola”». Il dipartimento nazionale della Protezione civile in collaborazione con quello regionale «ha selezionato 25 volontari nelle Marche con la funzione di divulgatori negli incontri che saranno promossi nelle scuole». Quale sia la finalità del programma è presto detto: «fornire informazioni sulla comprensione scientifica dei fenomeni naturali in particolare sui terremoti e le alluvioni) sui comportamenti corretti da tenere in caso di evento sismico e alluvionale, sulla conoscenza del territorio e della sua storia in relazione ad eventi passati, e sulla sensibilità e responsabilità dei cittadini di fronte a queste evenienze». L’esperienza già maturata in occasione delle due prime giornate «è stata ricca di preziose informazioni, stimolante per l’interazione con gli altri volontari e interessante per il proficuo impegno del responsabile nazionale del progetto, Ascanio Cosolo, di quelli regionali Silvia Rossi, Mauro Perugini e Lucia Budini e dei formatori Raffaela Caracemi e Maria Teresa Mastrostefano». Il progetto di formazione «comprende tecniche di comunicazione innovative per interagire con gli alunni al fine di coinvolgerli ed iniziare con loro un viaggio che li porterà ad essere più consapevoli dei rischi presenti nel territorio in cui vivono». Non mancano competenza ed entusiasmo.

original-ceramiche
meme
Bella Ischia
Biondi
ercolani
Frescina