Fiab: “Una bicistazione per Fano”

edil 4
il particolare arredamenti
Rosalba Cagli
Biondi
Biondi
Biondi
rte
Su proposta della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta (FIAB) delle Marche, lo scorso mercoledì 5 giugno si è tenuto un incontro tra esponenti di RFI, Comune di Fano ed ASET s.p.a. per verificare la possibilità di attrezzare presso la stazione ferroviaria di Fano un spazio coperto al servizio dei numerosi pendolari che attualmente sono costretti a lasciare la propria bici in posti diversi, esposte a vandalismi e intemperie. In base a numerose verifiche risulta che in zona gravitano mediamente ben 130 biciclette, alcune chiaramente abbandonate o parcheggiate in maniera disordinata, con notevole pregiudizio per il decoro di un’area molto frequentata. E’ stato individuato allo scopo lo spazio tra le biglietterie delle ferrovie e degli autobus; quest’area è di competenza comunale ma è auspicabile che, nell’ambito dei lavori di restyling previsti per la stazione di Fano, un certo supporto possa venire anche da RFI, visto che la struttura sarebbe al servizio di chi prende il treno ed utile per incrementare l’intermodalità treno + bici. La copertura di questo spazio consentirebbe di accogliere tutte le biciclette della zona e potrebbe anche suscitare l’interesse di privati in grado di prestare servizi accessori. Per il momento la richiesta della bicistazione è stata avanzata; gli Enti preposti sono stati interessati; si resta pertanto in attesa di futuri sviluppi. Nell’immediato è comunque già stata prevista da parte del Comune di Fano una “ripulitura” dell’area, con l’asportazione delle bici abbandonate e la sostituzione delle vecchie rastrelliere con altre più moderne e funzionali.

FIAB Marche 
meme
Biondi
ercolani
original-ceramiche
Bella Ischia
Frescina