Fano: “Essere peer educator” e la bella gioventù

rte
il particolare arredamenti
Rosalba Cagli
Biondi
Biondi
Biondi
edil 4

Il tre giugno si è concluso il 2° corso di formazione per Peer Educator tenuto dalle dottoresse Clizia Pugliè, (psicologa) e Barbara Rastelletti (psicologa) del Dipartimento di Prevenzione AV1 ASUR, coadiuvate dagli insegnanti referenti per la promozione della salute del Polo Scolastico 1 e 3 di Fano: Anna Ucci, Mauro Del Bene, Marina Ferrero. Sono stati coinvolti i ragazzi delle classi terze e quarte dell’Istituto Professionale Servizi Commerciali Olivetti, dell’ Istituto Tecnico Grafica e Comunicazione “Seneca”, dell’ Istituto Tecnico Trasporti e Logistica “Archimede”, dell’ Istituto Economico e Turistico “Battisti”, del Liceo Classico, del Liceo Linguistico, del Liceo Artistico, del Liceo Economico –Sociale di Fano che poi , una volta formatisi su argomenti di promozione della salute e sani stili di vita, hanno a loro volta formato i ragazzi delle classi prime della loro scuola. Il progetto Peer Educator è uno dei progetti più importanti nell’ambito del Piano Regionale della Prevenzione ed è quello dell’educazione tra pari: formare dei ragazzi all’interno della scuola che diventino dei punti di riferimento nei confronti di altri ragazzi, fratelli maggiori a cui rivolgersi in tutte le situazioni di difficoltà. Anche quest’anno questi ragazzi hanno saputo far propri gli apprendimenti trasmessi e li hanno poi “passati” ai ragazzi più piccoli con entusiasmo e creatività, diventando per loro, con responsabilità, delle figure di riferimento. Per fare questo si sono misurati con le proprie capacità e hanno dovuto superare le difficoltà che questo ruolo può portare”, ha commentato la dott.ssa Pugliè, ”In un periodo in cui si sente parlare solo di modelli negativi e a volte si perde la fiducia nei ragazzi, i peer educator si distinguono… sono veramente un esempio di bella gioventù“. Nella foto un gruppo di Peer educator appena formati e il gruppo di lavoro Asur- referenti dei professori Le scuole che volessero implementare tale attività anche nei propri istituti possono chiedere informazioni alla dottoressa Clizia Pugliè, coordinatrice della Promozione Salute AV1 alla seguente mail: clizia.puglie@sanita.marche.it.

ASUR Marche AV1
Ufficio Relazioni con il Pubblico
Dott. Tiziano Busca
Frescina
ercolani
original-ceramiche
Bella Ischia
meme
Biondi