Cagli, alla scoperta dei grandi numeri di Alberto Alessandri bis

il particolare arredamenti
Biondi
edil 4
Biondi
Rosalba Cagli
Biondi
rte
il momento della proclamazione in comune

Alberto Alessandri è stato rieletto sindaco della nostra città per la seconda volta. La sua lista ‘Cagli Futura’ si aggiudica ben 2.251 voti (45,85%), quella di Paolo Viti ‘Il Futuro in Comune’ 1.681 voti (34,24%) e ‘Riapriamo Cagli’ di Loretta Blasi 978 voti (19,92%). Una vittoria così netta, che non si verificò neanche 5 anni fa quando le liste che si sfidarono furono due, ha sorpreso un po’ tutti. Alessandri ha vinto il tutte le sei sezioni del capoluogo, a Smirra, Ca’ Rio e Abbadia di Naro, mentre la lista di Viti solamente a Pianello, Acquaviva e Secchiano. La Blasi è arrivata terza in tutte le sezioni, meno che ad Abbadia di Naro dove si è classificata seconda. Per quanto riguarda le preferenze, quelli che ne hanno ottenute di più fra tutte tre le liste sono: Simona Palazzetti 373 (Cagli Futura), Benilde Marini 348 (Cagli Futura), Domenico Panichi 331 (Cagli Futura), Sebastiano Di Priolo 303 (Riapriamo Cagli) e Patrizia Sabatini 231 (Il Futuro in Comune). Nella serata di ieri, presso i locali dell’anagrafe comunale, la commissione elettorale comunale (formata dai dodici presidenti delle dodici sezioni cagliesi) ha provveduto alla proclamazione di Alberto Alessandri come sindaco. Il nuovo consiglio comunale, che verrà convocato per la prima volta verso metà giugno, sarà formato da 12 consiglieri più il sindaco (che svolgerà anche il ruolo di presidente del consiglio comunale). 8 consiglieri sono stati assegnati alla lista ‘Cagli Futura’, 3 consiglieri alla lista ‘Il Futuro in Comune’ e un solo consigliere alla lista ‘Riapriamo Cagli’. Gli otto consiglieri di maggioranza della lista di Alessandri saranno Simona Palazzetti, Benilde Marini, Domenico Panichi, Stefano Polidori, Ivan Casavecchia, Luca Burani, Nicola Ricci e Stefano Toccaceli. A sorpresa rimangono fuori dal consiglio comunale i due assessori uscenti Rachele Saraga e Carla Romedia. Per la lista ‘Il Futuro in Comune’ sono stati eletti come consiglieri di minoranza il candidato sindaco sconfitto Paolo Viti, la segretaria del locale circolo Pd Patrizia Sabatini e Alessandro Formica. Per ‘Riapriamo Cagli’ solamente Loretta Blasi. Rimane fuori Sebastiano Di Priolo, nonostante le tante preferenze ricevute. Benché Alessandri sia stato riconfermato per i prossimi cinque anni, il nuovo consiglio comunale sarà per 10 elementi su 12 completamente nuovo. Solamente Stefano Polidori (maggioranza) e Patrizia Sabatini (opposizione) saranno presenti anche in questo nuovo mandato. Per quanto riguarda la nuova giunta comunale, le norme impongono che due assessori dovranno essere maschi e gli altri due femmine. Ricordiamo sempre che il sindaco può nominare anche assessori esterni al consiglio comunale, quindi non votati da nessuno.

meme
Frescina
Bella Ischia
Biondi
ercolani
original-ceramiche