Le Frecce non fermeranno a Fano, parlamentari M5S: “Polemiche surreali”

Biondi
il particolare arredamenti
Rosalba Cagli
rte
Biondi
Biondi
edil 4

Assume tratti surreali la polemica sollevata dall’Amministrazione Comunale di Fano, a una settimana dal voto, per lamentare la mancata previsione di fermate del treno Freccia presso la stazione di Fano, addossando ogni responsabilità sulle spalle di Trenitalia e tentando maldestramente di coinvolgere i sottoscritti e addirittura il governo. A parte la constatazione che purtroppo nessuna Freccia fa tappa nella nostra città ormai da anni, occorre chiarire che questo episodio si colloca in piena continuità con quanto finora ha subìto la stazione ferroviaria di Fano, dove gli orari di apertura della biglietteria si sono ridotti sempre più (rispetto a quelli di Pesaro, rimasti immutati) e le condizioni in cui sono tenuti i locali, in particolare i bagni pubblici, sono indecorose. Ora che le elezioni sono alle porte, il Sindaco Seri e la sua maggioranza riemergono dal letargo dopo anni di assoluto immobilismo, ma le colpe di quanto avvenuto vanno ricercate, oltre che nell’inerzia di chi oggi punta il dito, nell’incapacità dimostrata dalla Regione di stipulare con Trenitalia un contratto di servizio che attribuisca a Fano un ruolo degno della terza città delle Marche. La Regione è governata dallo stesso partito che oggi rinnova il proprio sostegno alla candidatura a sindaco di Massimo Seri, quel partito che – tra le altre cose – si ostina a esprimere forte contrarietà al ripristino della ferrovia Fano-Urbino, un’infrastruttura strategica la cui riapertura potrebbe rivelarsi idonea ad aumentare la funzionalità e il prestigio della nostra stazione, oggi ai minimi termini. Pur dispiaciuti per essere stati interpellati, anche in questa occasione, solo a mezzo stampa, manifestiamo come sempre la nostra disponibilità a portare tutte le istanze a tutela di Fano dentro i palazzi romani, ma ribadiamo che la chiave di volta per dirimere la specifica questione rimane il contratto di servizio stipulato dalla Regione con Trenitalia.

Sen.ce Rossella Accoto - On. Maurizio Cattoi - On. Roberto Rossini (5 Stelle)
meme
Biondi
Frescina
original-ceramiche
Bella Ischia
ercolani