Arzilla, il guado provvisorio cede ancora

rte
Biondi
edil 4
Rosalba Cagli
Biondi
il particolare arredamenti
Biondi

Ha ceduto per la seconda volta in pochi giorni il guado provvisorio alla foce dell’Arzilla, carabinieri e vigili del fuoco sono però riusciti a evacuare in tutta tranquillità i circa 250 giovani che in quel momento si trovavano in spiaggia per un sabato sera in allegria. Nella giornata odierna è previsto un sopralluogo da parte dei tecnici della Regione, proprietaria del ponticello appena abbattuto e appaltatrice dei lavori per realizzare la nuova infrastruttura. Il guado temporaneo serve quindi per garantire anche in questa fase transitoria l’accesso alla spiaggia dell’Arzilla dal lato del Lido. La pressione del torrente, gonfiato da piogge ieri sera più intense nell’entroterra, ha messo in crisi il guado temporaneo, che ha cominciato a cedere ed è stato chiuso in via precauzionale dai carabinieri intorno all’1.15 di stanotte. Il corso d’acqua è inoltre esondato sulla sponda verso Pesaro, sommergendo anche il passaggio sotto il ponte della ferrovia. Impossibile uscire dalla spiaggia, quindi: si sarebbe dovuto attraversare a piedi l’acqua fangosa, che raggiungeva a malapena il ginocchio di un adulto al centro del torrente, nel punto più alto, dove però correva piuttosto rapida. Sono intervenuti i vigili del fuoco, che hanno permesso l’evacuazione controllata della spiaggia realizzando una passerella di fortuna con pallet in legno, sotto il ponte della ferrovia. L’episodio, comunque, è da considerare potenzialmente pericoloso, soprattutto per il rischio di un effetto calca (comunque evitato dai carabinieri) mentre iniziava a cedere il guado temporaneo, che la piena del torrente ha spazzato via del tutto intorno alle 2 e un quarto. Raffiche di proteste sulle reti social, mentre le opposizioni spostavano il caso sul piano politico e forse anche giudiziario: nel centrodestra fanese si ipotizza già da oggi di verificare se il caso possa riguardare sia la magistratura ordinaria sia la magistratura contabile. «Una cosa inconcepibile», ha commentato l’ex assessore Luca Serfilippi, anche lui stanotte all’Arzilla.

Bella Ischia
Frescina
Biondi
original-ceramiche
meme
ercolani