Ottava tappa con arrivo a Pesaro: il Giro d’Italia si tinge d’Europa

edil 4
il particolare arredamenti
Biondi
Biondi
Rosalba Cagli
rte
Biondi

Anche nel 2019 il Giro d’Italia si tinge d’Europa. La Rappresentanza in Italia della Commissione europea (Milano) partecipa al Giro, per valorizzare l’Europa presente sui nostri territori e le azioni Ue nel campo dello sport, della salute, dell’ambiente e della mobilità sostenibile. La campagna #UEalGiro della Commissione europea ha l’obiettivo di dare visibilità ai progetti finanziati nei territori attraversati dalla “corsa rosa”. Lo Europe Direct Regione Marche (sportello informativo sulle tematiche europee) sarà presente, lungo il percorso marchigiano, a bordo del camper della Commissione europea, durante l’ottava tappa “Tortoreto Lido – Pesaro” di sabato 18 maggio, nel tratto che si snoda da San Benedetto del Tronto alla città di Rossini. La tappa che percorre il territorio marchigiano è la più lunga del Giro, con i suoi 239 km di percorso, di cui i primi 140 km pianeggianti, lungo la costa Adriatica e i successivi 100 ondulati e costellati di “muri” fino all’arrivo. In questi territori sono diversi i progetti sostenuti con i fondi europei che verranno valorizzati da Europe Direct: la Ciclovia Adriatica (58 Km finanziati per lo sviluppo della mobilità ciclopedonale lungo la costa adriatica e il collegamento sul fiume Tronto tra Marche e Abruzzo ); i Cammini Lauretani (recupero della vecchia Via Postale); la riqualificazione dell’Antiquarium di Numana (valorizzazione dei luoghi e dei percorsi della civiltà picena); il Museo del Mare di Porto Recanati (interventi di miglioramento strutturale e valorizzazione). L’obiettivo della campagna #UEalGiro è quello di evidenziare, lungo le tappe del Giro (11 maggio – 2 giugno), le decine di siti naturali o artistici restaurati o ricostruiti dall’Ue in Italia. Ogni giorno la Commissione europea mette in evidenza questi e altri luoghi, senza dimenticare i progetti di ricerca e innovazione, i prodotti Dop italiani, il sostegno alle piccole e medie imprese italiane (Pmi). Durante tutto il percorso, un camper – con i colori della bandiera Ue – si unisce al “serpentone” della carovana, per informare e sensibilizzare i cittadini e gli appassionati di sport sulle politiche europee dedicate all’ambiente, allo sport, alla salute, alla mobilità sostenibile e alla sicurezza alimentare. L’iniziativa coinvolge la rete Europe Direct e quella dei Centri di documentazione europea (Cde) operanti in Italia. Quest’anno, a raccontare l’Europa dal camper della Commissione, ci sarà anche un giornalista di RadUni/Europhonica, la rete di radio universitarie per la quale lavoravano le giovani vittime del terrorismo Antonio Megalizzi e Bartosz Orent-Niedzielski. Altre informazioni: https://ec.europa.eu/italy/news/20190510_UEalGiro_it https://ec.europa.eu/italy/events/uealgiro_it http://www.giroditalia.it/it/tappa/tappa-8-2019.

Comunicato stampa Regione Marche
Bella Ischia
meme
Biondi
ercolani
Frescina
original-ceramiche