Fano aperture dei Musei in occasione delle festività pasquali

Biondi
Biondi
il particolare arredamenti
edil 4
Biondi
Rosalba Cagli
rte

Le Festività Pasquali saranno l’occasione, per cittadini e visitatori, per godere del ricco patrimonio storico-artistico della città di Fano. Musei e monumenti saranno infatti aperti al pubblico negli orari sotto indicati.

Museo Archeologico e Pinacoteca del Palazzo Malatestiano

Piazza XX Settembre

Sabato 20 aprile h 9.00 – 13.00/ 16.00 – 19.00

Domenica 21 e Lunedì 22 aprile h 10.30 – 12.30/ 16.00 – 19.00

Le raccolte civiche di Fano sono conservate all’interno del monumentale Palazzo Malatestiano, voluto da Pandolfo III Malatesti, ed edificato nella prima metà del Quattrocento. Si accede alla struttura da Piazza XX Settembre, attraversando l’antico Arco Borgia-Cybo ed oltrepassando l’androne. Prima di proseguire lungo lo scalone, l’occhio è rapito dalla bellezza della prospiciente Corte Malatestiana.
Il nucleo originario delle collezioni risale al XVIII secolo ed è costituito dai reperti archeologici provenienti da ritrovamenti avvenuti nella città e nel territorio, dalle opere provenienti dalle chiese del territorio, acquisite in seguito alla soppressione di corporazioni ed enti ecclesiastici, alle quali si aggiunsero nel tempo lasciti e donazioni. Info > 0721 887845 – museocivico@comune.fano.pu.it

Museo della Via Flaminia

Via Arco d’Augusto

Sabato 20, Domenica 21 e Lunedì 22 aprile h 10.00 – 12.00/ 16.00 – 19.00

E’ un polo centrale dell’articolato sistema archeologico della Fano romana che presenta caratteri da primato: una cinta muraria estesa e intatta, un teatro e un anfiteatro, resti dell’Augusteum e Fano è l’unica città dove l’architetto Vitruvio, l’illustre autore del De Architectura, dice di aver costruito un edificio, una celebre quanto misteriosa Basilica. Il Museo della Via Flaminia ha una funzione simbolica. Allestito negli spazi della Chiesa di San Michele, contigua all’Arco d’Augusto, che marca l’approdo al mare dell’antica via consolare romana, è il luogo di rappresentazione dell’identità del territorio. Il Museo serve a restituire e a riconnettere virtualmente il patrimonio archeologico romano sparso lungo la via Flaminia. I contenuti digitali originali e l’apparato tecnologico che li sostiene sono la cifra del museo moderno, che suscita suggestioni ed emozioni come veicolo d’informazione e pone l’interazione come “metodo” di fruizione.

Info  > 0721 887401 – cultura@comune.fano.pu.it

Rocca Malatestiana

Via della Fortezza

Sabato 20, Domenica 21 e Lunedì 22 aprile h 9.30 – 12.30/ 17.00 – 20.00

La Rocca Malatestiana sorge all’estremità nord-orientale dell’antica cinta murata. Alle massicce fondamenta della superstite base scarpata si riallaccia oggi quanto resta dell’antico camminamento merlato che corrisponde verso l’interno all’area occupata dalla cosiddetta Rocchetta; certamente la parte più antica del fortilizio, sorta sui resti di opere di difesa romane e medioevali e forse precedente all’intervento edificatorio iniziato nel 1438 per volere di Sigismondo Malatesta che ne curò molto probabilmente anche la progettazione con la collaborazione dell’architetto Matteo Nuti. La costruzione subì poi, in relazione al mutare delle esigenze difensive e degli eventi storici, adattamenti e modificazioni, mantenendo peraltro nel suo complesso la fisionomia originaria di ampio rettangolo fortificato, delimitato da cortine scarpate con robusti torrioni angolari. Attualmente, in seguito ad interventi di restauro, il cortile a prato della Rocca, nel periodo estivo accoglie eventi e spettacoli di grande portata ospitando fino a 800 posti. Info > info@fanorocca.it

Bastione Sangallo

Via Mura Sangallo

Sabato 20 aprile h 18.00 – 20.00

Domenica 21 aprile h 10.00 – 12.00/ 17.00 – 20.00

Lunedì 22 aprile h 10.00 – 20.00

Raggiungendo la strada che percorre l’antico camminamento delle antiche mura malatestiane e, deviando sulla destra, si raggiunge il piazzale della scomparsa Porta Marina. Poco più avanti ha inizio il tratto scarpato delle mura pontifice che, affiancando il tracciato in discesa di Via Cavallotti, va ad allacciarsi al poderoso Bastione del Sangallo, il grande baluardo angolare, così denominato perché progettato nel 1532 da Antonio da Sangallo per proteggere la costa e la città dai temuti sbarchi dei corsari saraceni e portato a termine da Luca da Sangallo nel 1552. Un grande stemma pontificio posto al sommo dello sperone reca l’arma di Papa Giulio III, mentre la scritta ricorda l’anno giubilare 1550. Info > bastionesangallo@gmail.com

Teatro della Fortuna

Piazza XX Settembre

Domenica 21 e Lunedì 22 aprile h 10.30 – 12.30/ 17.30 – 19.30

L’attuale teatro, a cui fa da facciata l’antico Palazzo del Podestà fondato nel 1299, fu eretto su progetto dell’architetto modenese Luigi Poletti tra il 1845 e il 1863 sostituendo l’antico celebre teatro omonimo eretto dal famoso scenografo e scenotecnico fanese Giacomo Torelli tra il 1665 e il 1677. Info > 0721 830742/827092 – info@teatrodellafortuna.it

 

 

Bella Ischia
ercolani
Frescina
Biondi
original-ceramiche
meme