Acqualagna, Cagli e Frontone: i musei dell’entroterra fanno rete col biglietto unico

Biondi
il particolare arredamenti
Biondi
rte
edil 4
Rosalba Cagli
Biondi

Per la prima volta i musei dell’entroterra fanno rete e propongono un modo nuovo di promuovere le proprie risorse. Ormai lo si sente ripetere su vari fronti, a più riprese: al giorno d’oggi per promuovere il turismo è necessario uscire dal proprio guscio e imparare a “fare rete” sul territorio e collaborare tra “pari”, cioè tra operatori e strutture turistiche, andando a coinvolgere tutto il territorio, su più livelli e su più piani. È con questo obiettivo che, in occasione delle festività pasquali, il Castello Della Porta di Frontone, il Torrione martiniano e il Teatro Comunale di Cagli e il Museo del Tartufo di Acqualagna propongono un biglietto unico d’entrata al turista permettendo un percorso di visita, orientato alla scoperta di quattro interessanti strutture ad alta valenza culturale, quale occasione per scoprire un territorio ricco di ulteriori peculiarità ed attrazioni.

Il visitatore potrà passare dalle vette del Castello di Frontone, terrazza degli Appennini, con i suoi panorami mozzafiato, alla storia rinascimentale e feltresca del Torrione di Francesco di Giorgio Martini, a Cagli. Potrà ammirare gli sfarzi di uno dei Teatri più affascinanti d’Italia per poi tuffarsi in uno delle massime eccellenze del nostro Bel Paese: il Tartufo Bianco di Acqualagna, visitando il suo Museo e potendo conoscere e comprendere odori, tradizioni, golose curiosità. Tutto questo con un unico biglietto, acquistato in una delle quattro strutture che afferiscono ai Comuni partner dell’iniziativa. “Ringraziamo le Amministrazioni di Acqualagna, Cagli e Frontone che hanno accolto la nostra proposta di lanciare un biglietto unico e una promozione congiunta” dichiara Mario Rosati, Responsabile della Cooperativa Opera, che gestisce le strutture e che si è fatta promotrice dell’iniziativa, “ che dimostrano così di avere recepito l’importanza di promuovere il patrimonio e le risorse del territorio attraverso dinamiche virtuose di collaborazione, riconoscendo anche il valore del nostro lavoro svolto sul territorio marchigiano con competenza e professionalità, puntando da sempre alla creazione di percorsi e itinerari culturali-turistici di qualità, sostenibili, accessibili e in modo particolare in grado di valorizzare le straordinarie eccellenze presenti sui nostri territori”.

L’iniziativa è stata attivata in via sperimentale per il periodo da Pasqua alla domenica dopo il primo maggio e rappresenta il primo tentativo di strutturare in maniera concreta una proposta territoriale a rete, capace di promuovere sinergicamente le risorse e supportare il rilancio turistico di questa porzione di entroterra.

19 aprile – 5 maggio 2019

  Castello di Frontone Museo di Acqualagna Cagli (Torrione e Teatro)
aprile      
19 15:00 – 19:00 15:00 – 19:00 9:30 – 12:30/15:00 – 18:00
20 15:00 – 19:00 15:00 – 19:00 9:30 – 12:30/15:00 – 18:00
21 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 9:30 – 12:30/15:00 – 18:00
22 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00

9:30 – 12:30/15:00 – 18:00

24

15:00 – 19:00

15:00 – 19:00 15:00 – 18:00
25 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 9:30 – 12:30/15:00 – 18:00
27 15:00 – 19:00 15:00 – 19:00 15:00 – 18:00
28 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 9:30 – 12:30/15:00 – 18:00
30 15:00 – 19:00 15:00 – 19:00 15:00 – 18:00
maggio      
1 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 9:30 – 12:30/15:00 – 18:00
4 15:00 – 19:00 15:00 – 19:00 15:00 – 18:00
5 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 11:00 – 13:00/15:00 – 19:00 9:30 – 12:30/15:00 – 18:00

Biglietto unico Castello, Torrione, Teatro e Museo del Tartufo: intero 10 euro, ridotto 8. 

380 1377626 castello.frontone@opera-coop.it

329 1663410 iat.cagli@gmail.com

334 9204001 info@museotartufoacqualagna.it

original-ceramiche
Bella Ischia
Biondi
ercolani
METAURO-GOMME
meme
Frescina