Questa sera (27 marzo) a Urbania per Teatri d’Autore “Ottocento” con Elena Bucci e Marco Sgrosso

rte
Biondi
Biondi
Biondi
Rosalba Cagli
edil 4
il particolare arredamenti

Mercoledì 27 marzo il Teatro Bramante di Urbania ospita per Teatri d’Autorestagione di prosa nei teatri storici della provincia di Pesaro e Urbino, organizzata da AMAT, con il sostegno della Regione Marche e dei Comuni della ReteOttocento con Elena Bucci e Marco Sgrosso, per la regia di Elena Bucci con la collaborazione di Marco Sgrosso. Elena Bucci (già vincitrice nel 2016 del Premio Eleonora Duse e del Premio Ubu) costruisce una drammaturgia ambiziosa e ben calibrata e vince la sfida elegante e piacevole di questo spettacolo che fa godere delle belle parole, fa godere di pensieri alti e avvolgenti. Un viaggio nel secolo XIX, un omaggio alla grande letteratura romantica, un’immersione poetica e narrativa partendo da Emily Dickinson per toccare gli abissi delle Memorie del sottosuolo di Dostoevskij, o il forte desiderare di eroine del secolo come Madame Bovary, Nora di Casa di Bambola, Anna Karenina, Margherita Gautier. Nell’Ottocento degli straordinari Bucci e Sgrosso (entrambi candidati al Premio Ubu 2018) non mancano gli incubi di Edgar Allan Poe e la vicenda fra la vita e la morte di Dracula o la crisi di Thomas Buddenbrook: è come se i due andassero in cerca di quegli abissi dell’Io e del desiderio che nel XX secolo troveranno formale consacrazione nell’invenzione della psicoanalisi e nell’uscita nel 1900 dell’Interpretazione dei sogni. Il rumore di un treno apre e chiude il viaggio. Il treno è il simbolo della fiducia nella tecnica e nella scienza, ma è anche il treno sotto cui si butta Anna Karenina, è l’Orient Express e i fotogrammi del primo film dei fratelli Lumière. Ottocento è questo viaggio, affidato a due esili figure: Clotilde e Giovacchino, viaggiatori in storie che raccontano di un mondo in trasformazione e rapido cambiamento, sulla scorta del Positivismo e della fiducia indiscussa nel progresso. Alle ore 18.30 presso la Sala Volponi avrà luogo l’incontro con Elena Bucci e Marco Sgrosso, in collaborazione con Istituto Omnicomprensivo Della Rovere di UrbaniaLiceo Mamiani e Liceo Marconi di Pesaro nell’ambito di Scuola di platea, progetto di introduzione al teatro per gli studenti degli istituti superiori promosso dall’AMAT. È possibile raggiungere Urbania (ed assistere all’incontro delle 18.30 e allo spettacolo delle 21.15) prenotando un posto in bus (gratuito) al n. 0721 3592515 o 366 6305500 (tutti i giorni dalle 10.00 alle 13.00). Il disegno luci dello spettacolo – prodotto da CTB Centro Teatrale Bresciano con la collaborazione artistica de Le Belle Bandiere – è di Loredana Oddone, drammaturgia e cura del suono di Raffaele Bassetti, lo spazio scenico è curato da Elena Bucci. Informazioni e biglietti: 0721 3592515, 366 6305500 www.amatmarche.netreteteatripu@amat.marche.it. Inizio spettacolo ore 21.15.

Amat Marche
ercolani
Bella Ischia
meme
Biondi
original-ceramiche
Frescina