Il 31 marzo i Riciclosauri tornano al Furlo!

rte
Biondi
Biondi
il particolare arredamenti
Biondi
edil 4
Rosalba Cagli

Chissà come avrebbero reagito i nostri antenati all’idea che nel 2019 stiamo avendo problemi con l’inquinamento. Che il nostro ambiente vada preservato è un assioma e a sostenerlo troviamo scienziati, leader di Nazioni, politici ed eventi naturali che hanno ben poco di ordinario.

Eppure, quando si tratta questo tema così importante e complesso, spesso si presenta un problema di non poca rilevanza, ovvero come sensibilizzare le persone? Una buona risposta viene data dalla coop Idea che al Furlo ha aperto il Museo dei Riclosauri, un progetto che unisce la storia milionaria dei dinosauri che hanno vissuto nelle nostre terre con le problematiche dell’ambiente in un connubio così perfetto da stupire grandi e piccini. Al suo interno vi sono esposti riproduzioni di dinosauri costruiti con materiale riciclato i quali, componendo dei percorsi guidati, danno al visitatore curiose informazioni sia sulle creature del mesozoico che sui processi di riciclo di numerosi materiali che utilizziamo quotidianamente. Oltre alle visite guidate, il museo propone anche laboratori. Tra le sculture, realizzate con materiale destinato al disuso o all’abbandono, troviamo dinosauri di tutti i tipi tra cui un T-Rex alto cinque metri.

Alla guida del progetto troviamo il genio creativo di Andrea Giomaro, curatore di effetti speciali per film e serie tv di livello internazionale che ha deciso di cimentarsi in un’avventura più personale con l’intento di fondere la sua passione per i dinosauri alla volontà di contribuire alla sensibilizzazione delle tematiche ambientali. Al termine della visita è facile intravedere la soddisfazione dei più piccoli e quel senso di stupore che pervade gli adulti sulla questione ambientale che escono ancor più consapevoli di quanto il nostro comportamento può essere assai importante per le nostre terre.

Attualmente la coop Idea pensa in grande e il museo è in costante evoluzione. L’apertura per l’anno 2019 è il 31 marzo, per maggiori informazioni è possibile visitare sia il sito web che la pagina Facebook del museo.

original-ceramiche
Frescina
Bella Ischia
ercolani
meme
Biondi